Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Mercati dell’Asia e del Medio Oriente, quanto dista la Spagna?

In Asia Pacifico e Medio Oriente le situazioni sono tante quanto i mercati: nelle diverse dimensioni della popolazione, nella situazione epidemiologica del Coronavirus e nelle politiche per affrontarlo, nel PIL, nella stagnazione economica e nelle opinioni. I dirigenti di Turespaña in queste regioni concordano sul fatto che, in tutte, la Spagna ha un quadro buono e, in molti casi, molto buono, data la situazione COVID-19, l’alto tasso di vaccinazione e, a giugno, luglio e agosto, con meno restrizioni all’ingresso Ecco perché hanno messo il paese come prima scelta di viaggio. In questo senso, hanno un grande potenziale come esportatori, a causa della domanda di viaggi repressa, della disponibilità a viaggiare e del reddito disponibile.

La maggior parte dei mercati asiatici è stata chiusa con rigide politiche anti-COVID e la connettività aerea a queste regioni è variabile, con la maggior parte dei corridoi aerei prevalenti solo in alcuni paesi. Con il Medio Oriente è meglio nella maggior parte dei casi, così come la situazione epidemiologica e meno restrizioni.

Cina

Da Beijing OET hanno sottolineato che la Cina resta un mercato strategico, con un potenziale enorme, anche se al momento la situazione è complicata dalla politica zero-COVID e dalle misure messe in atto dal governo cinese.

Hanno notato che il 2021 è stato l’anno delle barriere, con una quarantena molto severa di 21 giorni e un contatto aereo molto basso. Attualmente è sospeso per omicron e con restrizioni al rientro, in caso di contagio a destinazione. Hanno aggiunto che il settore in Cina sta resistendo grazie alla sua flessibilità, flessibilità, supporto ufficiale in molti casi e opportunità offerte da un grande mercato interno come il mercato cinese.

Dal punto di vista del potenziale mercato di rilascio del turismo e nonostante le sfide economiche che il Paese deve affrontare, la nicchia di potenziali viaggiatori con reddito accumulato è enorme e la Banca Mondiale stima che la crescita del Paese sia dell’8% nel 2021 e nel 2022 la collochi al di sopra del 5%. I gruppi di lavoro tecnico a Pechino e Canton hanno colto l’occasione per realizzare misure promozionali. Tra i social network delle destinazioni turistiche internazionali cinesi, i due post con più visualizzazioni provengono dai social di Turespaña, essendo i più visti tra tutte le destinazioni europee dall’inizio dell’estate.

Per quanto riguarda le prospettive per il 2022, dipenderà da un eventuale adeguamento della politica zero COVID da parte della Cina, che a sua volta è dovuto allo sviluppo dell’epidemia stessa, alla somministrazione della terza e quarta dose di vaccino e all’efficacia del Vaccino cinese contro nuove varianti che potrebbero eventualmente emergere.

READ  Galleggianti di borsa, banche in attesa di incontro con governo e premio al rischio italiano - ECONOMIA

La celebrazione delle Olimpiadi Invernali di Pechino, con la sfida del controllo dell’Omicron, è imminente e complessa, ma potrebbe favorire il graduale ritorno del contatto aereo con l’avanzare della primavera e la produzione di una flessibilità tale da consentire la normalizzazione del flusso di ingresso nel nazione.

Tuttavia, lo spirito di viaggio dei cinesi è ancora vivo, così come la voglia di viaggiare all’estero e questo viene costantemente mostrato in tutti i sondaggi e gli studi di mercato. Secondo una domanda del Dragon Daily sulla cinese Turespaña, la Spagna è la terza destinazione preferita in Europa, dopo Francia e Italia e davanti a Germania e Regno Unito, destinazioni tradizionalmente molto forti del colosso asiatico.

Secondo lo studio, il punto più attraente della Spagna per la Cina è lo stile di vita degli spagnoli, ma sono anche attratti dai suoi paesaggi, spiagge e isole. Un’altra informazione per la Spagna è che i viaggiatori cinesi sono interessati alle informazioni sullo sviluppo dell’epidemia nella loro destinazione, anche se la stragrande maggioranza afferma che non decideranno di viaggiare fino a quando la quarantena non sarà completamente revocata.

Turespaña ha continuato a lavorare sul posizionamento, sulle procedure e sulla cura della Spagna per il settore, cosa che i tour operator e le agenzie di viaggio apprezzano molto positivamente e che vedono la Spagna come un valore sicuro e una destinazione sicura quando si verifica la riapertura. Un altro fatto noto è che il tasso di ripetizione dei turisti cinesi in Spagna può essere di circa il 30% prima dell’epidemia, che è superiore a quello di altri concorrenti, inoltre, il turista abituale ha una spesa media significativamente più alta.

READ  Country brand: attraverso il meeting Procolombia, si integra in Europa - settori - economia

Giappone, Corea e Taiwan

L’OET di Tokyo, responsabile dei mercati di Giappone, Corea e Taiwan, rileva che i mercati di questa regione sono attualmente chiusi, non legalmente, ma di fatto, una situazione che è peggiorata dopo l’avvento della variante omicron.

Il Giappone riceve da 1.600 a 3.000 passeggeri al giorno, circa otto aerei e tutti coloro che arrivano in Giappone devono mettersi in quarantena per 14 giorni. Tuttavia, dopo l’introduzione dell’ómicron, si prevede una graduale riapertura ad aprile e maggio.

Ómicron e la politica cinese COVID zero stanno aggiungendo incertezza e ritardando l’apertura, incidendo sulla connettività aerea. A settembre e ottobre sono stati operati voli charter dalla Corea per portare i turisti in Spagna, alcuni dei quali hanno anche soggiornato per 41 giorni, incluso il Cammino di Santiago.

L’anno 2021 è stato utilizzato dall’OET per condurre studi e promozione della Spagna, in cui hanno verificato che l’intenzione di viaggiare in tutti i paesi è in aumento, scoprendo un’ottima posizione del paese come destinazione sicura grazie alla sua altitudine. tasso di vaccinazione. In particolare, in Giappone e Corea, quest’anno la Spagna potrebbe essere in prima linea in una potenziale ripresa immediata.

Il settore in Giappone ha resistito a ristrutturazioni, cambiamenti nell’attività, riduzione temporanea della forza lavoro, targeting della domanda interna e con il sostegno del pubblico. È stata attuata una campagna turistica nazionale, GoTo, che è riuscita a mantenere il settore in un certo stato di salute. Il governo ha fornito un’assistenza di 800 euro a tutte le famiglie e nelle prossime settimane fornirà ulteriore assistenza alle famiglie con bambini di età inferiore ai 18 anni. Questa misura contribuirà a fornire la possibilità di risparmio e reddito disponibile per viaggiare.

READ  Dal campione del mondo all'amministratore delegato dello spogliatoio vip: chi è l'ex calciatore che sta organizzando il ritorno degli atleti d'élite

In Corea, il settore è stato leggermente più deteriorato, ci sono stati anche fallimenti e non c’è stata molta assistenza pubblica, anche se c’era. I cosiddetti voli verso qualsiasi destinazione, con decollo a Seoul e ritorno a Seoul, sono stati effettuati in risposta al desiderio di viaggiare e consentire una certa attività, ma in questo settore c’è stata più distruzione di posti di lavoro. In Corea, in una certa misura, tutto nel settore aereo è soggetto alla fusione di Korean Air e Asiana, che dovrebbe essere completata quest’anno e consentirà il rilancio e il rafforzamento dei collegamenti aerei tra Corea e Spagna, con entrambi Madrid e Barcellona. .

È stato studiato lo spostamento di fattori chiave nella domanda di viaggio. La sicurezza sarà incorporata non come fattore non di emergenza, ma come fattore permanente negli itinerari dei turisti provenienti da Giappone, Corea o Taiwan, preoccupati per le condizioni di sicurezza nella destinazione, l’uso della maschera, la gestione della capacità, i timbri per il distanziamento sociale Sicuro Che ha tour operator spagnoli come molti hotel.