Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Un altro bochazo in medicina a La Plata: il 100% degli studenti ha parzialmente fallito e c’è polemica

Scuola di Medicina dell’Università Nazionale di La Plata (Google Street View)

Venerdì scorso, 12 agosto, ce n’è stato un altro grande ciotola Presso la Facoltà di Medicina dell’Università Nazionale di La Plata (UNLP). Del 100% degli studenti che si sono presentati per partecipare, tutti hanno fallito.

È successo subito dopo l’inizio del secondo bimestre, subito dopo la pausa invernale, sul tema dell’Infectology. Fino a otto anni fa, il candidato sosteneva l’esame di ammissione che era nella professione. Dopo anni di manifestazioni questo esempio è stato rimosso, ma ora la situazione si ripete nel ciclo.

Come da piano di studi in vigore, la materia in oggetto corrisponde al quarto anno di laurea. Come ha chiarito il Remediar Group, che guida il centro studentesco dell’istituto scolastico, la disapprovazione pubblica non è una novità.

Nei primi due mesi di corso si è verificata una situazione simile sullo stesso argomento: dei 46 studenti che hanno presentato domanda, solo uno è passato..

A quel tempo, gli studenti hanno denunciato la malafede degli insegnanti. “Abbiamo trovato chiare intenzioni di filtrare gli studenti che affrontano una materia come le malattie infettive. Entro sei settimane abbiamo cambiato il metodo parziale, che è stato scritto per lo sviluppo e per il quale non è chiaro quali siano i criteri di punteggio, che richiede 14/20 risposte corrette per passare”, hanno descritto in una dichiarazione.

Infine, dopo diversi incontri, i funzionari hanno potuto rivedere la formulazione dell’esame e potrebbe essere sostenuto di nuovo.

Dopo il bochazo, agli studenti viene chiesto di standardizzare gli standard di correzione dell'esame e di formulare chiaramente i dati
Dopo il bochazo, agli studenti viene chiesto di standardizzare gli standard di correzione dell’esame e di formulare chiaramente i dati

Tuttavia, mesi dopo, la storia si è ripetuta e la situazione ha acceso di nuovo vigorose polemiche. In dichiarazioni al giornale oggiE il Gioacchino Garcia Dalla collezione Winds Down che “I criteri di valutazione non sono chiari, le domande sono ampie e nella correzione vengono trattati livelli di arbitrarietà molto elevati“.

READ  Invecchiamento ed esercizio per combattere il deterioramento dell'invecchiamento

“La scienza delle infezioni viene insegnata di persona, con lezioni pratiche negli ospedali, in modo simile a come era prima della pandemia, ma a seconda dell’insegnante che impari, impari o no. A nostro avviso, è necessario rivedere come viene dettato il corsoLo studente ha sottolineato e sottolineato che è essenziale superare questa materia per continuare a progredire verso il resto delle materie del quarto anno.

Come se non bastasse, nel bel mezzo di un periodo bochato nel primo semestre, l’allora presidente della cattedra, la famosa scienziata del contagio Silvia Gonzalez Ayala, si è ritirata. “Contrariamente a quanto indicato dalla dirigenza del college, il medico ha chiarito di non aver richiesto l’avvio delle procedure di pensionamento”, ha affermato. oggi.

La lettera è indirizzata al Segretario Accademico della Fondazione Mario San Mauro
La lettera è indirizzata al Segretario Accademico della Fondazione Mario San Mauro

Dopo aver conosciuto i risultati dell’esame, Martina NovaPresidente del Centro Studenti Remediar, in una lettera alla Segreteria Didattica dell’istituto, Mario Sant MauroEsprimere preoccupazione. In esso, ha anche chiesto un incontro.

“(…) Dato che la prima scadenza del semestre è già scaduta e in questo primo caso hanno presentato domanda di 46 studenti e solo uno è andato a buon fine, siamo urgentemente preoccupati che ciò sia correlato alle dinamiche e allo sviluppo del semestre e al percorso seguito , nonché irregolarità nei dati e rettificati (…)”, si legge nella lett.

Si chiude: “(…) Ti chiediamo di standardizzare la votazione dell’esame e di indicare chiaramente le affermazioni in cui è richiesta la risposta.. Chiediamo inoltre che ci venga organizzato un incontro per cercare soluzioni con i rappresentanti degli studenti per guidare gli studenti del Center for Medical Sciences (CECiME) insieme agli studenti interessati in modo che possa essere risolto il prima possibile (…).”

READ  Castilla y León La Spagna è lontana dalla Germania e dalla Francia, dove la strada all'estrema destra è stata interrotta

Continuare a leggere: