Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Monkeypox: trasmissione confermata da uomo a cane

Greyhound è stato infettato da un uomo che ha contratto il vaiolo delle scimmie

virus vaiolo delle scimmie in tutto il mondo e continua ad allertare gli scienziati che non smettono di approfondire le loro ricerche. Il virus si sta diffondendo in Europa e negli Stati Uniti tra le persone che non hanno viaggiato in aree endemiche. Il 23 luglio 2022 è stata annunciata la malattia Emergenza sanitaria internazionale dovuta a Il Direttore Generale dell’OMS Tedros Adhanom Ghebreyesus.

La trasmissione da persona a persona del virus del vaiolo delle scimmie di solito avviene attraverso uno stretto contatto con parassiti, fluidi corporei e goccioline respiratorie da persone o animali infetti. Nel frattempo, si continua a indagare sulla possibilità di trasmissione sessuale dell’infezione. Non è ancora noto se cani e gatti domestici possano essere portatori del virus del vaiolo delle scimmie. solo in un articolo Posta The Lancet, un team di professionisti guidato dal Dr. Sophie Siang del Dipartimento di Malattie Infettive dell’Università della SorbonaRendersi conto Il primo caso di un cane con malattia confermata con il virus del vaiolo delle scimmie che avrebbe potuto essere acquisito attraverso l’uomo.

Due uomini che hanno riferito di aver fatto sesso con altri uomini si sono recati all’ospedale Petit-Salpétrière, Parigi, Francia, il 10 giugno 2022. Uno (di seguito, paziente 1) è Latino, 44 ​​anni e coesistente con HIV con carica virale ARV non rilevabile; Il secondo uomo (il secondo paziente) è bianco, 27 anni e non sieropositivo.

I casi sono in aumento ogni giorno nel mondo che ha già iniziato la vaccinazione
I casi sono in aumento ogni giorno nel mondo che ha già iniziato la vaccinazione

Gli uomini vivono nella stessa casa. Entrambi hanno sviluppato ulcere anali 6 giorni dopo aver fatto sesso con altri partner. Nel paziente 1, l’ulcerazione anale è stata seguita da un’eruzione vescicolare sul viso, sulle orecchie e sulle estremità. Nel paziente 2 le gambe e la schiena. In entrambi i casi, l’eruzione cutanea è stata associata ad astenia, mal di testa e febbre 4 giorni dopo. Il virus Monkeypox è stato confermato dalla reazione a catena della polimerasi in tempo reale.

READ  Profondo sgomento a Tilde per la morte del noto medico Carmelo Jimenez Mina, specialista all'ospedale San Gregorio CS | necrologio

Dodici giorni dopo la comparsa dei sintomi, Il suo levriero italiano di 4 anni, senza storia di disturbi medici, presentava lesioni mucocutanee, Comprese vesciche sull’addome e ulcerazioni dell’ano. Prima dell’analisi, è risultato positivo al vaiolo delle scimmie.

Gli specialisti hanno confrontato le sequenze di DNA del virus del cane e del paziente 1 utilizzando il sequenziamento di nuova generazione. Entrambi i campioni contenevano virus coerenti con il virus che circola in paesi non endemici da aprile 2022, E che, al 4 agosto 2022, ha infettato più di 1.700 persone in Francia, principalmente a Parigi, dove il primo cane ha mostrato sintomi. Inoltre, il virus che ha infettato il paziente 1 e il cane infetto ha mostrato sequenze omologhe al 100%.

Monkeypox è endemico in Africa negli ultimi 50 anni (Getty Images)
Monkeypox è endemico in Africa negli ultimi 50 anni (Getty Images)

Gli uomini hanno riferito agli scienziati di aver dormito con il loro cane. Hanno riferito di essere stati attenti ad evitare il contatto del loro cane con animali domestici o umani dall’inizio dei loro sintomi (cioè, 13 giorni prima che il cane sviluppasse manifestazioni cutanee). Nei paesi endemici sono stati trovati solo animali selvatici, come roditori e primati, che portano il virus del vaiolo delle scimmie. Tuttavia, il virus è stato trovato in cani della prateria e primati in cattività in Europa che hanno avuto contatti con animali importati infetti. Le infezioni negli animali domestici, come cani e gatti, non sono state finora segnalate, osservano gli specialisti nel loro articolo.

“Per quanto ne sappiamo”, dice Shing, La cinetica di insorgenza dei sintomi in entrambi i pazienti e successivamente nel loro cane indica la trasmissione da uomo a cane del virus del vaiolo delle scimmie. A causa di lesioni della pelle e delle mucose del caneOltre alla PCR, è possibile l’ipotesi di una vera malattia nei cani. I nostri risultati dovrebbero stimolare la discussione sulla necessità di isolare gli animali domestici dagli individui infettati dal virus del vaiolo delle scimmie. Chiediamo ulteriori ricerche sulle trasmissioni secondarie attraverso gli animali domestici”, conclude lo specialista.

READ  La letteratura riporta un raro caso di endometriosi toracica (TES).

Continuare a leggere:

Monkeypox: come funziona il vaccino applicato oggi nel mondo
Sintomi, popolazione infetta e infezioni: raggi X del vaiolo delle scimmie in Argentina
Monkeypox: 4 pazienti su 10 potrebbero aver bisogno di farmaci per complicanze dolorose
COVID-19 e vaiolo delle scimmie: quali sono le cinque differenze tra due emergenze sanitarie che devono affrontare il mondo