Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Le interruzioni di corrente mettono sotto controllo la dittatura cubana: strutture obsolete, abbandono e abbandono venezuelano

La gente aspetta in fila per entrare in un negozio nel centro dell’Avana, Cuba, 20 luglio 2022. REUTERS/Alexander Menegini

Il Blackout è diventata la sfida principale di Dittatura cubanaSecondo gli esperti, che sottolineano il peso che pongono su un’economia già in crisi, la loro inarrestabilità a breve termine e il loro potenziale per alimentare il malcontento sociale.

È un problema diabolico: troppo costoso, senza soluzioni semplici o rapide, con ripercussioni massicce per l’intera economia e società cubana, ed elementi fuori dalla portata del sistema, hanno detto a Efe sei economisti, storici, politologi e avvocati.

“È chiaro che lo stato dell’energia è fuori controllo”.conferma all’ex diplomatico e politologo cubano Carlos Zugari.

IlLe centrali termiche del Paese – responsabili di due terzi dell’energia – sono obsolete e mancano di pezzi di ricambio, manutenzione e investimenti. Inoltre, richiedono carburante alla volta Cuba affronta grandi difficoltà a rifornirsi di petrolio, a causa dei suoi problemi finanziari e delle difficoltà incontrate dal Venezuela, il suo principale fornitore.

Proteste a Cuba per le interruzioni di corrente

Il sistema “non ha carte da giocare: Il sistema è in crisi e non c’è una soluzione a lungo termine in vista E dovrebbero cercare di gestirlo nel miglior modo possibile”. Michael J BustamanteProfessore Associato di Storia all’Università di Miami.

Economista cubano Tamaris Lynn Bahamond Descrive la situazione come “Un edificio che sta per crollare e subisce un terremoto”.

Bahamond lo ricorda Le interruzioni di corrente non colpiscono solo le caseLui – nel primo decennio del XXI secolo il sistema compì una “rivoluzione energetica” in cui misero stufe elettriche in migliaia di case -, Ma anche per le aziende e il settore agroalimentare.

READ  Si può votare con la carta d'identità digitale?: Quali documenti sono abilitati per le elezioni del 14 novembre

Ne parla l’avvocato cubano e dottorando all’Università di Salamanca (Spagna) Luis Carlos Batista L ‘”effetto catena” che le interruzioni di corrente hanno sull’economia, gravando il turismo sui trasporti, passando per il commercio e i consumi.

L’effetto di un fulmine ha causato un incendio impressionante in un deposito di carburante a Cuba

Pavel Alejandro Vidal, assistente professore all’Università di Gafriana a Cali (Colombia), concorda con Bahamond e Batista e afferma che l’energia “è alla base di tutto”. “Immagino che debbano essere preoccupati per tutti i problemi che esistono, il più pericoloso, il più preoccupante e il più importante è l’impotenza delle generazioni perché non c’è via d’uscita”.

Batista punta nella stessa direzione: “La situazione è molto brutta e la cosa peggiore è che non c’è capacità di fornire una soluzione”.

Un'interruzione di corrente ha raggiunto L'Avana
Un’interruzione di corrente ha raggiunto L’Avana

Nel solo mese di luglio si sono registrati blackout in 29 giorni su 31 del mesesecondo i dati dell’Unione Statale per l’Energia Elettrica (UNE) compilati da Efe. Gli sconti in alcune località superavano le dieci ore consecutive.

Il modello economico in questione

Il cubano Arturo Lopez Levy, professore di Relazioni internazionali e politica alla Holy Names University, sostiene che “non c’è modo di risolvere la crisi energetica senza compromettere gli altri pilastri del sistema”.

Non si tratta di soluzioni parziali: questo richiede un cambiamento delle strutture davvero importante”, Sottolinea Lopez Levy, che ha affermato che “il sistema di organizzazione economica del paese è nella sua fase finale, ma non il sistema politico”.

tieni conto di questo Il sistema economico cubano mostra attualmente “problemi di sopravvivenza” E deve essere cambiato rapidamente “in modo significativo” e “profondamente” nonostante lo scenario non sia dei migliori.

READ  Borek esce per chiedere un voto centrale per sconfiggere Cast | Ha fornito definizioni di sicurezza e immigrazione, questioni su cui il suo rivale di estrema destra ha saputo capitalizzare

Secondo te sìe dà il paradosso che il regime cerchi di legittimarsi affermando che è una “continuità” della generazione che ha fatto la rivoluzione, e allo stesso tempo, per sopravvivere, deve fare notevoli cambiamenti economici, una “grande apertura ” (privatizzazioni, investimenti esteri…) che in realtà ha richiesto molto tempo.

“La continuità del sistema politico dipende da una trasformazione, da un cambiamento significativo”, dice. Aggiunge che il sistema “è costretto a convincersi di capire quanto siano brutte le cose e che apporterà i cambiamenti necessari”.

disuguaglianza sociale

Cuba è entrata in una nuova fase dell’attuale crisi energetica con i tagli nella capitale L’Avana, che questa settimana sono iniziati con la distribuzione di quattro ore ogni tre giorni per provincia.

Sebbene possa essere ancora un aneddoto, più analisti non sottovalutano la natura “trascendentale” del blackout, inizialmente annunciato dalla stampa ufficiale come un “atto di solidarietà” verso le altre contee.

Anche prima di questa decisione – che, secondo le autorità provinciali, è destinata a fornire circa 100 megawatt al resto del Paese – la capitale non ha avuto un problema che permea quotidianamente tutta la geografia cubana.

FOTO DEL FILE: Un veicolo delle forze speciali passa davanti a una vecchia auto nel centro dell'Avana, Cuba, il 13 luglio 2021. REUTERS/Alexandre Menegini/Foto del file
FOTO DEL FILE: Un veicolo delle forze speciali passa davanti a una vecchia auto nel centro dell’Avana, Cuba, il 13 luglio 2021. REUTERS/Alexandre Menegini/Foto del file

Gli economisti lo spiegano attraverso l’importanza strategica dell’Avana. Per il suo status di capitale, cuore economico, sede delle autorità e porta del turismo nel Paese.

Ciò ha portato a disordini sociali dovuti alla rivelazione di “disparità regionali”, secondo Bustamante, ma ha anche portato a un trattamento privilegiato dei turisti.

Causa o contribuisce a Discussione già molto attiva sulle priorità di investimento del Paese. Si è parlato molto di come hanno investito eccessivamente negli hotel per ottenere valuta straniera, ma la gente si chiede perché non sia stato investito di più in apparecchiature elettriche.“, conclude.

READ  Calpestare un chiodo arrugginito in un supermercato, andare in tribunale e vincere la causa per 1 miliardo di pesos | Cronaca

Secondo i calcoli dell’economista cubano Pedro Monreal, negli ultimi due anni il regime ha investito quasi 1,5 miliardi di dollari in nuove camere d’albergo.

Durante quel periodo, Cuba ha attraversato una grave crisi che è ancora inghiottita dalla pandemia, dall’inasprimento delle sanzioni e dai fallimenti della gestione macroeconomica nazionale.

Gli elementi più visibili di questa situazione erano le liste di attesa dovute alla scarsità di prodotti di base, l’inflazione elevata, la parziale dollarizzazione dell’economia, nonché i frequenti blackout.

apparenze

Gli effetti ricorrenti sullo spettacolo sono stati uno dei motivi 11 luglio 2021 manifestazioni, il più grande degli ultimi decenni. In effetti, hanno iniziato a San Antonio de los Baños durante un’interruzione di corrente.

Nelle ultime settimane le proteste si sono moltiplicate, soprattutto nei centri urbani più piccoli colpiti dai lunghi tagli. La situazione è peggiorata questa settimana con due registrazioni a Santiago de Cuba e L’Avana, le due città più grandi del paese.

Vedremo sempre più proteste e più indignazione. Ogni volta c’è una maggiore perdita di legittimità. “Non è solo a causa dell’interruzione di corrente, ma è uno dei fattori”, afferma Batista.

(Con informazioni da EFE)

Continuare a leggere: