Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La luce continua a salire del 2% ma rimane sotto i 200€

L’aumento del prezzo dell’energia elettrica non dà tregua e continua la sua escalation, che è stata determinata nel mercato all’ingrosso (combinato) per martedì 17 maggio a 199,36 euro per megawattoraA (Euro/MWh), che è un aumento del 2% rispetto al valore fissato per lunedì, però È ancora al di sotto della soglia dei 200 €/MWh. Secondo i dati dell’operatore del mercato elettrico iberico (OMIE), il prezzo massimo sarà registrato domani tra 21:00 e 22:00, che saranno 265,88 euro/MWh, mentre il minimo è di 160,99 € /MWh tra le 14:00 e le 15:00.

Dopo questo nuovo aumento, il secondo consecutivo, il prezzo dell’energia elettrica ha triplicato quanto registrato il terzo martedì di maggio dell’anno precedente (77,65 euro), pur restando inferiore del 3% rispetto allo scorso 24 febbraio, quando iniziò l’invasione russa per l’Ucraina. Finora questo mese, il prezzo medio dell’elettricità fino a 189,23€/MWhquasi 100 euro in meno rispetto alla media registrata nel mese di marzo (283,3 euro/MWh), la più cara della storia finora, nonostante quasi il doppio del prezzo del 2021, che ha chiuso l’anno più stressante della serie storica con 111,4 euro/megawatt- ore.


I prezzi di mercato all’ingrosso hanno un impatto diretto sulla tariffa regolamentata o PVPC, che è coperta da oltre 10 milioni di consumatori in Spagna, e funge da riferimento per gli altri 19 milioni che contraggono la loro fornitura nel mercato libero. In questo senso, l’invasione russa dell’Ucraina causare tensioni nel mercato energetico, Soprattutto nel caso del gas, per il rischio di rallentare le importazioni russe in Europa a causa delle sanzioni imposte dall’Unione Europea.

Il governo ha approvato un piano nazionale per Rispondere alle conseguenze economiche e sociali Per la situazione in Ucraina, che prevede la proroga fino al 30 giugno del taglio delle tasse sulle bollette elettriche e la proroga Buono sociale elettrico Fino a 1,9 milioni di famiglie beneficiarie. Inoltre, dopo aver ottenuto dal Consiglio Europeo il riconoscimento della difficoltà che Spagna e Portogallo incontrano nell’affrontare l’aumento dei prezzi dell’energia a causa del loro basso livello di interdipendenza con il resto del continente, entrambi i Paesi hanno avviato un meccanismo che limiterebbe il prezzo del gas per la produzione di energia elettrica per un periodo di 12 mesi.

READ  Il punto pulito aperto a Villa Italia

Tale meccanismo, che fisserà il prezzo del gas a una media di 48,8 €/MWh per tutta la durata della misurazione, consentirà il prezzo all’ingrosso dell’energia elettrica. Riduci del 40% a € 130 per Megawattora (MWh) Da giugno, secondo i calcoli dell’esecutivo. Come per il resto dei paesi europei, domani nel Regno Unito si pagherà un megawattora con una media di 117,58 sterline (circa 138 euro), mentre in Germania sarà pagato 225,75 euro; in Francia, al prezzo di 229,81 euro; in Italia, al prezzo di 236,83 euro; E in Portogallo, Allo stesso prezzo della Spagna per quota di mercato.