Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La Cina ha rifiutato di collaborare con l’Organizzazione mondiale della sanità per una nuova indagine sull’origine del coronavirus

La Cina difende la teoria secondo cui il coronavirus è apparso nel mercato di Wuhan (Immagine: Reuters)

Vista la proposta dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) Riapre l’inchiesta sull’origine del coronavirus, il regime cinese ha rifiutato di collaborare e cooperate Ha descritto il piano presentato dall’organizzazione internazionale come “irrispettoso” e “arrogante nei confronti della scienza”.Secondo il vice ministro della Commissione sanitaria nazionale cinese, Zeng Yixin.

Il funzionario cinese ha negato La teoria che il coronavirus sia uscito dal laboratorio, Sostenendo che si tratta di una voce che va contro il buon senso, nonostante le molteplici lamentele di vari Paesi e istituzioni che additano la Cina come responsabile della diffusione dell’epidemia.

E il viceministro ha detto in una conferenza stampa che lo era “Molto sorpreso” Sulla proposta avanzata venerdì dal capo dell’OMS Tedros Adhanom Ghebreyesus, che Comprese le indagini nei laboratori di virus a Wuhan, Cina, dove sono stati rilevati i primi casi di COVID-19 nel 2019.

Il vice ministro della Commissione sanitaria nazionale cinese, Zeng Yixin (Immagine: Reuters)
Il vice ministro della Commissione sanitaria nazionale cinese, Zeng Yixin (Immagine: Reuters)

Zeng ha sottolineato che il laboratorio in Non ci sono virus a Wuhan che possono infettare direttamente gli esseri umani. Ha detto che la Cina ha ripetutamente fornito spiegazioni e non accetterà il piano dell’OMS.

Suggerimento o offerta

Organizzazione mondiale della Sanità Venerdì scorso ha proposto una seconda fase di studi in Cina sulle origini del Corona virus, comprese le revisioni di laboratorio a Wuhan.

Il direttore generale dell’OMS Tedros Adhanom Ghebreyesus, Ha presentato il piano agli Stati membri in una riunione a porte chiuse venerdì, Dopo una giornata passata a dirlo Le indagini sono state ostacolate dalla mancanza di dati preliminari nei primi giorni dell’epidemia di COVID-19 in Cina.

READ  Violenza a Michoacan: agguato della polizia ferisce tre agenti, uccide un aggressore

Un team guidato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità Ha trascorso quattro settimane a Wuhan e dintorni con ricercatori cinesi e Ha detto in un rapporto congiunto di marzo che il virus era probabilmente passato dai pipistrelli agli umani attraverso un altro animale.

L'Organizzazione mondiale della sanità venerdì ha proposto una seconda fase di studi in Cina sulle origini del coronavirus
L’Organizzazione mondiale della sanità venerdì ha proposto una seconda fase di studi in Cina sulle origini del coronavirus

Ma paesi come gli Stati Uniti e alcuni scienziati Hanno chiesto ulteriori ricerche, in particolare presso l’Istituto di virologia di Wuhan, che cercava pipistrelli. OMS piano echiede più studi in Cina, ma non in altri paesi, in particolare audit di laboratorio a Wuhan, Lo hanno detto i diplomatici cinesi in una prima risposta alla proposta di Gebresus.

La Cina ha descritto la teoria secondo cui il virus è fuggito da un laboratorio di Wuhan come “ridicola” Lo ha detto più e più volte La “politicizzazione” del caso ostacolerebbe le indagini.

Il portavoce del ministero degli Esteri cinese Zhao Lijian ha dichiarato in una conferenza stampa venerdì che alcuni dati non possono essere copiati o lasciare la Cina perché contengono informazioni personali.

Prima di annunciare il nuovo piano Lo ha detto il direttore dell’Organizzazione mondiale della sanità La Cina dovrebbe cooperare di più alla ricerca di Le origini della pandemia di coronavirus.

La Cina dice che
La Cina afferma che “politicizzare” l’indagine sull’origine del coronavirus ostacolerà le indagini (Immagine: Reuters)

Speriamo che ci sarà una migliore cooperazione in modo da sapere cosa è successo veramenteLo ha detto Tedros Adhanom Ghebreyesus in conferenza stampa.

Tedros ha sottolineato che dopo la prima fase delle indagini, culminata in una visita di esperti internazionali a Wuhan (la città della Cina centrale dove sono stati diagnosticati i primi casi), è in corso un secondo disegno. “Dobbiamo continuare a indagare per scoprire cosa è successo veramente, perché se finiamo per scoprirlo, può aiutarci a evitare simili crisi future”.Lo ha detto l’esperto etiope.

READ  Commento oltraggioso di un'agenzia immobiliare alla vista della foto del profilo di una giovane donna in cerca di casa: "Non si tratta di essere spericolati"

Le osservazioni di Tedros rappresentano un sorprendente cambio di tono dopo mesi di rifiuto di commentare pubblicamente la teoria del laboratorio o la posizione delle autorità cinesi sulle indagini, iniziate con mesi di ritardo e abbastanza ostacoli per gli esperti di laboratorio. OMS e altre agenzie.

(Con informazioni da The Associated Press e Reuters)

Continuare a leggere: