Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Joe Biden ha confermato l’uccisione di Ayman al-Zawahiri: “La giustizia è stata raggiunta e questo leader terrorista se n’è andato”.

Joe Biden Jim Watson/Paul tramite Reuters

Il presidente Joe Biden ha annunciato lunedì che gli Stati Uniti hanno ucciso il leader di al-Qaeda Ayman al-Zawahiri in un attacco aereo a Kabul.

Sabato, per mio ordine, Gli Stati Uniti hanno effettuato un attacco aereo su Kabul in Afghanistan che ha ucciso l’emiro di al-Qaeda Ayman al-Zawahiri.ha confermato il presidente, parlando dalla periferia della Casa Bianca, dove si sta riprendendo dal quadro COVID-19.

La giustizia è stata servita e questo leader terrorista non lo è piùBiden ha detto in un discorso televisivo.

Al-Zawahiri è stato ucciso domenica mattina in una casa a Kabul, in particolare alle 6:18 ora locale (1:48 GMT), quando era sul balcone della casa in cui si trovava e un drone gli ha sparato due missili Hellfire . .

Secondo la Casa Bianca, Solo il leader di al-Qaeda è morto nel processo, e non ci sono stati danni collaterali, nemmeno i suoi familiari che stavano con lui, cosa che lo stesso Biden ha insistito molte volte e aveva posto come una delle condizioni. per continuare ad attaccare.

Il presidente si è rivolto a “tutti coloro nel mondo che vogliono fare del male agli Stati Uniti”. Ha assicurato loro che il loro paese sarebbe sempre vigile e pronto ad agire quando si trattava di difendere la sicurezza dei cittadini americani.

FILE PHOTO: Un'immagine del leader egiziano di al-Qaeda Ayman al-Zawahiri è visibile in questa immagine fissa tratta da un video pubblicato il 12 settembre 2011. REUTERS/Servizio di monitoraggio della posizione tramite Reuters/FILE PHOTO
FILE PHOTO: Un’immagine del leader egiziano di al-Qaeda Ayman al-Zawahiri è visibile in questa immagine fissa tratta da un video pubblicato il 12 settembre 2011. REUTERS/Servizio di monitoraggio della posizione tramite Reuters/FILE PHOTO

Biden ha indicato lunedì che spera che il leader di al-Qaeda muoia Aiutare a “chiudere” le famiglie delle persone uccise negli attacchi dell’11 settembre 2001.

READ  Il governo ha emanato un protocollo d'azione contro la variante delta: come classificare i casi e cosa fare in ogni caso

“Spero che questa azione decisiva porti a un altro blocco”, ha detto in un discorso nazionale.

Il mandato di Biden è arrivato pochi giorni prima dell’attaccoLunedì 25 luglio, dopo diverse settimane di incontri con la sua leadership militare e dell’intelligence.

Per mesi i servizi segreti statunitensi hanno confermato attraverso varie fonti e diversi metodi che era Ayman al-Zawahiri ad abitare in quella casa, che non ha lasciato e che è stata rivelata solo quando era sul balcone.

Secondo un alto funzionario del governo degli Stati Uniti in contatto con i giornalisti, Gli Stati Uniti avevano un “alto grado di fiducia” nel fatto che al-Zawahiri vivesse in quella casa a Kabul.

Lunedì, un funzionario statunitense ha affermato che la presenza di Ayman al-Zawahiri a Kabul è una “chiara violazione” dell’accordo del 2020 firmato dai talebani con Washington, in cui si impegnavano a non permettere all’Afghanistan di diventare un rifugio per la jihad internazionale.

14-11-2001 Osama Bin Laden e Ayman Al-Zawahiri Politica dell'Asia Afghanistan International Visual News
14-11-2001 Osama Bin Laden e Ayman Al-Zawahiri Politica dell’Asia Afghanistan International Visual News

Ci aspettiamo che rispettino i termini dell’Accordo di Doha. La presenza di Al-Zawahiri nel centro di Kabul ne è stata una chiara violazione.Ha detto l’alto funzionario dell’amministrazione.

Ayman al-Zawahiri era uno dei terroristi più ricercati al mondo dagli Stati Uniti, che promisero di fornire 25 milioni di dollari per qualsiasi informazione che ne avrebbe consentito l’arresto.

Al-Zawahiri si è occupato della Nebulosa Jihadi nel 2011.Dopo l’uccisione di Osama bin Laden da parte di un commando americano in Pakistan.

Al-Zawahiri, la cui ubicazione è sconosciuta per più di dieci anni, è stata considerata la mente degli attacchi dell’11 settembre 2001 che hanno ucciso quasi 3.000 persone a New York.

READ  Ha catturato batteri carnivori radendosi con la lama del suo amico

Il secondo uomo di Al-Qaeda, Abdullah Ahmad Abdullah, è stato ucciso nell’agosto 2020 nelle strade di Teheran da agenti israeliani. Durante una missione segreta guidata da Washington, come riportato a suo tempo Il New York Times.

La sua morte ha inferto un duro colpo all’organizzazione terroristica, già di per sé indebolita, e alla quale lo Stato Islamico ha derubato la sua notorietà.

Il leader di al-Qaeda si è trasferito nella capitale afgana con la sua famiglia all’inizio di quest’anno dal Pakistan Secondo la Casa Bianca, la Settanta continua a rappresentare una minaccia per i cittadini, gli interessi e la sicurezza nazionale degli Stati Uniti.

(con informazioni da AFP ed EFE)

Continuare a leggere: