Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Israele sta ora valutando il “contagio massiccio” come strategia per affrontare la pandemia di Covid | Per i casi della variabile Omicron

Le autorità sanitarie israeliane stanno analizzando se cambiare completamente o meno la strategia di risposta alla pandemia di coronavirus diffusione variabile omicron, a Promuovi un “modello di infezione di massa” per questa variante Causerebbe una malattia lieve, piuttosto che imporre ulteriori restrizioni.

Con l’aumento del tasso di infezione, gli esperti del Ministero della Salute israeliano stanno valutando un cambiamento nella politica da raggiungere Immunità di gregge attraverso l’infezione massiccia con la variante omicron.

il Il tasso di positività nel Paese è salito al 2,48 per cento Il tasso di infezione – il numero medio di persone infette da ciascun portatore del virus – è salito a 1,53, indicando che l’epidemia è in aumento.

ma nonostante, Un aumento degli infortuni non significa un aumento dei casi gravi A causa del COVID-19 o del ricovero, con solo 88 pazienti in gravi condizioni in tutto il Paese, i numeri rimangono piatti rispetto alle ultime settimane.

Secondo le stime sanitarie, entro due settimane, il 90% dei nuovi casi di covid-19 sarà compatibile con il ceppo omicron, che è più contagioso del delta, sebbene possa causare sintomi più lievi.

La strategia della Svezia che non ha funzionato

La strategia dell'”infezione di massa” è quella che la Svezia ha seguito nella prima fase dell’epidemia, quando ha deciso di non imporre rigide restrizioni alle persone che non appartengono ai gruppi a rischio, nel tentativo di continuare una vita normale e raggiungere la mandria. immunità.

Tuttavia, quella strategia È stato applicato prima che fossero disponibili i vaccini per il covid-19 e quando il coronavirus era più mortale, Fu poi visto come un fallimento e costrinse il Paese a cambiare rotta.

READ  Sospendere l'impressione del libro che señala al presunto entregador de Ana Frank | Le critiche degli accademici motivano la decisione dell'editoriale

Ieri, il primo ministro israeliano Naftali Bennett ha affermato che Israele sta per… ‘Una tempesta di contagi di cui non abbiamo ancora visto l’entità’ Ha avvertito che “molte persone otterranno” la variante dell’omicron senza poter fare nulla per prevenirla.

“Accadrà una tempesta. Non possiamo evitarlo”, ha detto in un’intervista alla stazione pubblica di Cannes il primo ministro, che è trattenuto dopo che una delle sue figlie è risultata positiva all’Omicron.