Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Dopo la morte dei Nuba, hanno lanciato un gruppo affinché sua figlia potesse averla a casa

Nuba

Nuba è morto Venerdì scorso è morto all’età di 25 anni dopo un incidente in moto il 24 maggio. Lautaro Coronel ha trascorso 10 giorni all’ospedale El Cruce Dr. Néstor Carlos Kirchner a Florencio Varela. È stata una tragedia accaduta nei momenti migliori della sua carriera nella scena di Cumbia 420 e ha distrutto la sua famiglia, in particolare la sua giovane figlia, alinefrutto di una precedente relazione con una giovane donna di nome Eliana Demos.

In questo contesto l’artista guaquinha conosciuto come Joaki, è stata lanciata una campagna di solidarietà chiamata “Todos por El Noba” per raccogliere fondi allo scopo di finire la casa che la figlia del cantante sognava. Prima della sua morte, l’artista era contento di aver già iniziato a costruire la casa per il suo erede.

“Fino a un giorno tu e la musica Hanno cambiato la mia vita. Grazie per avermi ascoltato, grazie per avermi affidato. Oggi ho la mia terra e la casa dei miei sogni. leo_byinfinit (Leo Vecchino): Grazie amico per avermi sempre aiutato e insegnato tante cose”, ha scritto il cantante, un giorno prima del grave incidente che ha portato alla sua morte.

Va ricordato che Eliana Demo ha dedicato un post emozionante al suo piccolo. “Sei una figlia molto forte, così orgogliosa di te e di come l’hai fatto! Mamma e papà saranno sempre al tuo fianco. Solo ora papà si prende cura di te e veglia dal cielo”esprimendo con molte immagini quello che era Il grande risveglio del musicista.

“Sarai in grado di fare tutto, principessa,” continuò, “e non ti mancherà mai nulla. Com’è bello tutto ciò che tuo padre ti ha lasciato e tutto l’amore delle persone che ti hanno mandato forza fin dal primo giornoDedica un paragrafo speciale ai seguaci del traduttore “Tamo Chilo”: “Un infinito grazie ai fan per tutto l’amore che hanno mostrato a mia figlia e hanno reso questo giorno difficile per lei un po’ più facile! Questo è il modo in cui Laotie lo voleva”.

La posizione dell'ex compagno dei Nuba
La posizione dell’ex compagno dei Nuba

Poi si è mossa ed è andata dal cantante, notando: “Dale tutta la forza di cui tua figlia ha bisogno per andare avanti senza di te. A dopo, Laotie, ci rivedremo e abbracceremo nostra figlia con orgoglio… Riposa in pace, mi prendo cura di lei mostrate sempre tutto questo per non dimenticare mai quanto mio padre fosse amato da tanti di voi.”) Persone) “.

READ  Sebastian Estefanez si ritira dalla recitazione: "Voglio godermi la mia famiglia e i miei amici"

Tra i tanti messaggi arrivati ​​per liberare il musicista, c’era anche uno spazio da onorare. È stata senza dubbio una delle cose più sorprendenti che ha realizzato L gentilun collega e amico di Nuba, che era presente alla festa e ha colto l’occasione per spruzzare varie frasi sulla limousine bianca Chrysler 300 che usa normalmente per viaggiare dalla sua residenza, il generale Rodriguez, ai vari luoghi chiamati.

“Ecco mio padre Tamu Qilu‘, dire Eliane Valenzuela Nella prima storia caricata mentre ci sono alcuni suoi compagni prima di uscire di casa. Poi ha mostrato l’auto con la scritta “Tamu Chilo”, sulla copertina. Nel frattempo, ha scritto da una parte: “È il Nuba e risuona con teE nell’altro, una foto del compianto artista, e ha detto:mafia 420″.

Continuare a leggere: