Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Dalla disoccupazione all’esportazione del primo container di Humitas in Europa | Economia | Notizia

Dal 2004, un ex pilota della FAE “vola” consegnando humitas, chempolitus e polpa di frutta.

Quando la disoccupazione per molte persone diventa un trauma familiare, a causa dell’ansia e del dolore di lasciare il lavoro, A David Sigüencia, un pilota in pensione dell’aeronautica ecuadoriana (FAE), È stato l’inizio di una storia di successo familiare chiamata Del Valle Lojano, un’azienda dedicata alla produzione e distribuzione di prodotti di consumo che pochi giorni fa ha esportato per la prima volta in Europa.

L’azienda ha inviato il suo primo container di humitas in Spagna, afferma Sigüencia, un sogno che ha realizzato dopo 17 anni nel mercato ecuadoriano. “E il nostro prossimo mercato sarà l’Italia, perché anche lì gli ecuadoriani chiedono dei nostri prodotti, per questo le indicazioni sulla confezione sono scritte in spagnolo, inglese, italiano…”.

Seguencia ricorda che all’età di 32 anni, con il grado di capitano, decise di rinunciare a 11 anni di vita militare per promettere di lavorare come pilota in una compagnia aerea. Ma questa offerta di lavoro non si è materializzata e lui non ha potuto trattenersi, e Come sua moglie Patricia Gomez, è entrato nella lista dei disoccupati del paese.

“I miei genitori erano in una situazione molto difficile, e i miei suoceri erano gli stessi; nessuno in famiglia poteva aiutarci, tanto che raccoglievamo le monetine dalla cassetta dove ci riunivamo per comprare una tanica di benzina…”, racconta Seguenza.

Aggiunge che l’idea di fare humitas è venuta da suo suocero come misura disperata. “Ma lui mi ha detto di farla con il mais da Loja, dove si trova lui, e io gli ho detto, beh, mandami e basta, non c’era altra scelta. Abbiamo iniziato con la macina a mano in cucina, e abbiamo iniziato a bussare le porte di amici e parenti, ristoranti e caffè, ci hanno comprato quattro o cinque humat, in una settimana vendevamo una cinquantina di humita”, ricorda.

READ  Il prezzo dell'elettricità continua a salire questo mercoledì e tocca il massimo di Filomena

L’attività iniziò a prendere una svolta positiva quando una caffetteria di proprietà svizzera decise di scommettere sul prodotto e ne ordinò 50 unità. “Li ha provati e mi ha detto di prenderne 50; il giorno dopo mi ha detto che gli humita si vendevano bene e ha detto ‘portami 80’; il giorno dopo 100; quella settimana abbiamo venduto 400 humita e siamo saltati dall’emozione, sapendo che questo era la salvezza alla disperazione e alla disoccupazione…” .

Da allora, afferma Sigüencia, le vendite sono aumentate, ma l’apice del successo è arrivato quando hanno deciso di bussare alla porta di una catena di supermercati con una presenza nazionale. “Dopo aver insistito per circa un anno, dimostrando che il nostro prodotto era di buona qualità e che avevamo tutti i record, ci hanno accettato, quindi siamo passati dalla produzione di 500 humita a settimana a 5.000 solo per loro…”

Del Valle Lojano vende i suoi prodotti anche in una catena di supermercati locale. Foto per gentile concessione

Ricorda, è stata una bella sfida perché non avevano le macchine adeguate e hanno dovuto continuare a lavorare fino all’alba con l’aiuto dei loro genitori. Il capitano dice nel servizio passivo che quello che non smettono mai è fornire il prodotto a ristoranti e piccoli clienti. “Siamo nati con loro e siamo molto contenti, la persona che ci contatta la portiamo con grande piacere, l’unica cosa diversa è che lo facciamo su richiesta.

Attualmente Del Valle Lojano produce anche kimboleto, mote, yucca e polpa di frutta. I loro prodotti arrivano anche negli Stati Uniti con il marchio Mama Tere, che appartiene a un’altra azienda che li ha contattati per truccarli. “Ma volevamo essere esportatori e due anni e mezzo fa abbiamo avuto l’opportunità di lavorare come pilota in Spagna, per un aereo aziendale, e ho detto a mia moglie che le condizioni erano soddisfatte e che potevamo essere produttori, esportatori , importatori e distributori dei nostri prodotti….”

David Sigüencia nota che si sono trasferiti in Spagna, dove hanno creato un’azienda per importare i loro prodotti dall’Ecuador, con il marchio Delicias de mi Tierra, con l’obiettivo di attirare tutti gli immigrati latinoamericani. “Siamo riusciti a chiudere un po’ il cerchio, al momento non dipendiamo da nessuno, ovviamente le persone si uniranno, perché non potremo distribuire con i nostri mezzi, e dobbiamo stringere alleanze strategiche con distributori in Europa….”

Sigüencia si rende conto che è sua moglie che è devota al 100% all’azienda, e i suoi due figli minori si alternano a studiare con piccole responsabilità sul lavoro, mentre adempie, parallelamente, alla sua responsabilità di pilotare anche il Fokker F-.28 come colui che “vola” quando è il suo turno di consegnare le humitas. (IO)