Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Crisi energetica | Il prezzo dell’elettricità scende ancora di più domenica e scende da 175 euro

Prezzo dell’elettricità Domenica scenderà a 174,8€/MWhdi nuovo sotto i 200 euro e ha raggiunto il livello questo sabato (189), secondo i risultati dell’asta di venerdì al mercato all’ingrosso o “pool”.

La cifra include l’adeguamento che i beneficiari del gas cap pagheranno per compensare le fabbriche che utilizzano la sostanza e, senza questo sconto, sarebbe stato di 181,55 euro per megawattora, secondo i dati dell’operatore del mercato iberico dell’elettricità. (OMIE) e il mercato iberico del gas (Mibgas).

Il primo ministro Pedro SanchezFiducia che sarà possibile raggiungere un accordo Con il presidente francese, Emmanuel Macron, per rafforzare l’interdipendenza tra gasdotto midcatuna questione che le due parti discuteranno a Parigi con il primo ministro portoghese Antonio Costa.

Intanto il Macroplan 200.000 milioni di euro per ridurre il prezzo Bolletta elettrica Dal governo tedesco è venuta incontro la sfiducia dei suoi partner europei, che hanno chiesto solidarietà per evitare una corsa al sostegno che favorisca le imprese di alcuni paesi e acuisca il divario economico nel blocco.

In Italia l’energia elettrica sarà pagata a 208,06 €/MWh rispetto ai 293,11 €/MWh di sabato; Mentre in Francia sarà 168,46 €/MWh; In Germania è a 146,72 mentre nel Regno Unito scenderà a 114,98 sterline. Dal canto suo, l’asta in Portogallo ha lasciato un prezzo medio leggermente superiore a quello quotato in Spagna, paese con cui condivide il mercato, con MWh a 115,67 euro.

Se si tenesse conto solo dei risultati delle aste del mercato all’ingrosso, senza includere l’adeguamento che pagherebbero i beneficiari del cap gas, il MWh scenderebbe a 114,23 euro.

Notizie correlate

per fasce orarie, sempre escludendo tale adeguamento, La tariffa più costosa sarà raggiunta tra le 22:00 e le 23:00.dove raggiungerà i 214,63 euro/megawattora, mentre il più economico sarà registrato tra le 16:00 e le 17:00, circa 75 euro/megawattora.

READ  Detenzione, accusata di evasione fiscale dalla polizia italiana

A questi importi va aggiunto il costo di adeguamento dei distributori di benzina, il cui importo varia in base al volume richiesto dal sistema e al suo prezzo e interessa le famiglie e le imprese beneficiarie. Per domenica, l’adeguamento temporaneo medio per i consumatori sarà di 67,32 €/MWh, con il prezzo finale di 174,8 €/MWh, quasi il 23% in meno rispetto allo scorso anno.