Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Un nuovo sondaggio in Colombia dà a Rodolfo Hernandez un vantaggio elettorale del 46,4%

Bogotà. – Due settimane prima della data Secondo turno presidenzialelo ha dimostrato un nuovo sondaggio sulle intenzioni di voto Rodolfo Hernandez, candidato della Leaders League anticorruzioneLe preferenze dei cittadini sono in cima alla lista con il 46,4%, mentre Il candidato Dalla Carta Storica, Gustavo Petroha il 43,3% delle tendenze elettorali.

L’analogia era nota una settimana dopo il primo turno, con Petro e Hernandez come i due candidati a prendere il biglietto per la nuova votazione, prevista per il 19 giugno.

Questa serie di foto mostra il candidato presidenziale colombiano Gustavo Petro e il candidato presidenziale colombiano Rodolfo Hernandez.Yuri Cortez – Agence France-Presse

Il sondaggio sull’intenzione di voto è stato condotto dalle aziende Guarumo SAS e EcoAnalítica Measurement and Economic Concepts SAS Tra il primo e il quattro giugno 1958 furono consultati i cittadini. Il tasso di errore era del 2,5%.

L’analogia è nota in un momento in cui i cittadini continuano ad analizzare le proposte e le posizioni dei finalisti nel concorso per capo di stato e in cui ciascuno di loro avanza nelle proprie strategie per conquistare più elettori possibili nel nuovo giorno.

Secondo i numeri, L’ingegnere Hernandez è in testa del 3,1% nella sua intenzione di votare per un candidato dei settori di sinistra. Questo numero è leggermente superiore al margine di errore per la misurazione.

In un sondaggio condotto dalle stesse società, tra il 16 e il 19 maggio, giorni prima del primo turno presidenziale, hanno chiesto un possibile scenario per una seconda votazione tra Rodolfo e Petro Diversa la tendenza, visto che in quel momento era in vantaggio il senatore di sinistra con il 45,2% e l’ex sindaco di Bucaramanga lo seguiva con il 41,5%.

La competizione tra questi due candidati diventa interessante quando analizziamo come si trovano i numeri in cinque specifiche regioni della Colombia.

nel caso se Antioquia e la regione del caffè, il vincitore è Rodolfoche ha il 57,2%. Nel frattempo, Petro aveva il 27,5%. A Bogotá accade il contrario: lo storico candidato charter si piazza al primo posto con il 52,8% e l’ingegnere di Santander al secondo con il 37,7%.

READ  dal vivo Francesco | Pagina 12

costa atlantica Anche Pietro è preferito nell’intento di votare. In questa parte del Paese il ricorrente ha il 56,8% e Rodolfo il 34,1%. Ma in Regione centro-orientalein cui si trovano Santander e Boyaca, la tendenza è verso l’ex sindaco di Bucaramanga, che è del 60,3% e Pietro il 31,4%.

Infine, nella parte sud-occidentale, il candidato di sinistra ha ricevuto il 59,1% e Concorrente della Lega dei Governatori Anticorruzione 33,2%.

Il sondaggio chiedeva anche la sorte dei voti ricevuti dagli altri quattro candidati che non hanno raggiunto il secondo ruolo presidenziale: Federico Gutierrez, Sergio Fajardo, John Milton Rodriguez ed Enrique Gomez Martinez.

Secondo Andrés Pérez, direttore di Ecoanalítica SAS, questa “domanda filtro” ha reso più facile per i sondaggisti “vedere quale cambiamento ha apportato l’intervistato e qual è la sua intenzione di passare al secondo turno”.

Il candidato anti-regime Rodolfo Hernandez
Il candidato anti-regime Rodolfo HernandezMaurizio Pinzon – AFP

Nel caso di Fico Gutiérrez – lo ha sostenuto Affinity team per la Colombia E che, secondo il Registro Nazionale, ha ricevuto 5.058.010 voti – il 66,8% dei suoi elettori ha dichiarato di essere propenso all’ingegnere Hernández, mentre solo il 3,5% ha dichiarato di andare con Petro.

Questa inclinazione maggioritaria sembra essersi verificata dopo che lo stesso ex sindaco di Medellin ha confermato, da domenica scorsa, che sarebbe stato con l’ingegnere, che ha ratificato questa settimana. Inoltre, non c’è dubbio che tra i suoi elettori sia concentrata una tendenza contro il candidato di sinistra.

“È una maggioranza molto ampia (…) le persone che hanno votato per Federico Gutierrez tendono a votare per Rodolfo Hernandez, da quello che abbiamo visto nei dati”, ha detto Perez.

READ  Tre cosmonauti russi sono arrivati ​​alla Stazione Spaziale Internazionale indossando uniformi blu e gialle

Nel caso di Sergio Fajardo, della Hope Center Alliance E che ha ricevuto 888.585 voti al primo turno, il 33,2% dei suoi elettori si è detto favorevole a Rodolfo e il 35,8% a Pietro. In questo caso c’è una spaccatura tra gli elettori di questa alleanza politica, i cui membri hanno espresso nei giorni scorsi il loro sostegno a entrambi i candidati.

Questo è un fatto interessante. Perez ha chiarito che, dato il margine di errore, il 50 per cento dei voti andrebbe a Rodolfo e l’altro 50 per cento a Gustavo Pietro.

questo lunedì, Fajardo ha rivelato in un’intervista a Radio BLU che non voterà per Gustavo Petro E prepara un documento “con rispetto” per spiegare le sue ragioni.

dalla mia parte John Milton Rodriguez, dalla Colombia, Justa Liberace Di coloro che hanno ricevuto 274.250 voti, il 53,6% ha dichiarato di essere con Hernandez e il 18,0% con Petro. Degli elettori del National Rescue di Enrique Gómez Martinez che hanno ricevuto 50.539 voti al primo turno, il 77,1% è andato a Rodolfo.

Ma c’è un fatto che è uno dei fatti più eclatanti dell’indagine ed è stato Il numero di voti vuoti in ciascuno di questi quattro collegiIn alcuni casi, questo supera il 20 per cento dei cittadini che lo hanno favorito.

Nel caso di Fico i suoi elettori che voteranno in bianco sono il 23%, che, secondo il voto del candidato al primo turno, saranno più di un milione di cittadini.

Tra coloro che hanno votato FajardoIl 24,5% ha detto lo stesso. Sarebbe poco più di 200.000 elettori. Il riferimento a Rodriguezi loro elettori che hanno dichiarato che voteranno a mani vuote sono il 25%, circa 70.000 elettori.

dalla mia parte Gomez Martinezquesto numero è il più basso tra gli elettori bianchi: 10%, ovvero circa 5.000 voti.

In totale, il sondaggio indica che l’8,4% dei cittadini voterà in bianco il 19 giugno. Il trend delle elezioni di domenica scorsa è stato dell’1,73%. Perez ha sottolineato che il voto in bianco “si verifica sempre” questo tipo di comportamento durante le misurazioni.

READ  Chi è Cecilia Nicolini, la consigliera presidenziale scalatrice di vaccini che ha più potere di tanti ministri

In questo momento ritorna e aumenta, perché aumenta l’incertezza (…) Penso che il voto sul bianco comincerà a diminuire e le persone inizieranno a prendere decisioni”, ha sottolineato l’esperto.

Indagine Guarumo SAS e EcoAnalítica Measurement and Economic Concepts SAS Era noto in un momento in cui c’erano altre misurazioni che riflettevano anche un’intensa competizione tra i candidati alla presidenza.

RCN Television ha implementato un meccanismo di misurazione giornaliera chiamato tracciamentoche cominciò ad apparire 7,7% di franchigia per Rodolfo Hernandez su Gustavo Petro 30 e 31 maggio dell’anno scorso. Tuttavia, questa distanza si è accorciata e ieri il noto ingegnere guida il senatore prima 1,6%.

Il candidato presidenziale colombiano di sinistra Gustavo Petro saluta i suoi sostenitori prima di una partita di calcio amichevole a Bogotà, il 5 giugno 2022.
Il candidato presidenziale colombiano di sinistra Gustavo Petro saluta i suoi sostenitori prima di una partita di calcio amichevole a Bogotà, il 5 giugno 2022.Daniel Munoz – AFP

Il Centro nazionale di consulenza La prima misurazione è avvenuta tra il 30 e il 31 maggio in cui Rodolfo ha ottenuto il 41% e Petro il 39%. Ma, nell’ultimo, la tendenza è cambiata e Il candidato di sinistra era 4 punti sopra l’ingegnere.

Risultati del sondaggio sulle intenzioni di voto Guarumo SAS e EcoAnalítica Measurement and Economic Concepts SAS Lascia come conclusioni alcuni punti chiari.

Il primo è la competizione Tra Rodolfo e Petro Sembra essere sempre più competitivo e questo è evidente dalle misurazioni effettuate la scorsa settimana.

Ma rende anche chiaro Il voto vuoto è diventato il protagonista Nelle elezioni presidenziali e in questo spettro ci saranno molti più elettori che le due campagne dovrebbero prendere di mira nelle due settimane rimaste fino al 19 giugno.

Per fare ciò, i due candidati hanno già proposto diverse strategie che cercano di superare chi tende a votare in bianco e indeciso, tra cui le adesioni e la comunicazione con i cittadini attraverso interviste ai media.

Insomma, le prossime due settimane saranno definitive Rodolfo e Petro Aggiungi il maggior numero di elettori che li ha portati a occupare il Consiglio di Nariño per i prossimi quattro anni.