Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Si aspettano che il raccolto lasci i vini Castilla-La Mancha il 10% in meno rispetto allo scorso anno

Le cooperative agroalimentari in Castilla-La Mancha prevedono la produzione 26,6 milioni di ettolitri di vino è un must nella regione, il 10 per cento in meno rispetto allo scorso anno quando si erano raggiunti i 28,5 milioni di ettolitri, mentre la produzione di vino in Spagna sarà di circa 43 milioni di ettolitri.

Queste stime sono considerate All’associazione del vino tenuta dalla cooperativa questo giovedì a Tomelloso (Ciudad Real), in un tradizionale incontro pre-raccolta per riferire sulle chiavi legislative, produttive e commerciali della prossima stagione vinicola 2021/22.

Le cooperative agroalimentari, che rappresentano oltre il 75 per cento della produzione e trasformazione vinicola della regione, prevedono raccolti di uva, soprattutto di varietà più vecchie come Chardonnay e Menudo Moscato, Può iniziare durante la seconda settimana di agostoSecondo l’associazione, in un comunicato.

Il portavoce del Settore Cooperative, Juan Fuente, ha osservato che se vengono mantenute condizioni climatiche “simili a quelle attuali, temperature asciutte e alte durante il giorno, ci si aspetta una vendemmia sana, anche se i datteri sono avanzati in vigna, soprattutto quelli secchi, che si esaurirà a causa dello stress.” Sarai esposto a un’acquolina persistente, “motivo per cui è stato indicato che la quantità inizialmente prevista può essere ridotta.”

cooperative la forma La previsione nazionale è di 43 milioni di ettolitri per questo vino, che è una campagna media rispetto agli ultimi cinque anni, con un calo nazionale di circa 3,5 milioni di ettolitri rispetto alla stagione precedente.

In ambito europeo, dopo le gelate avvenute lo scorso aprile in gran parte delle regioni viticole di Francia e Italia, per le quali non si hanno numeri certi per la previsione della vendemmia, tutto sembra indicare che i danni siano stati significativi , quindi è certamente aperto Outlook business del vino e il resto del processo di vinificazione castigliano-manchego.

READ  Orientamento salario minimo, mediante editing

Al riguardo, Fuente ha ritenuto che “Si apre una grande opportunità per vincere i mercati, aumentando i margini e unendo i clienti per campagne successive, con prodotti differenziati e di alta qualità, al fine di ottenere maggiore valore e apprezzamento nei mercati internazionali del vino, ma a condizione che si agisca con moderazione e una professione di servizio e fornitura regolare di clienti con cui si lavora di solito”, ha spiegato.

Nonostante il riflesso della disponibilità di importanti vini a livello nazionale, visto lo scenario di carenza di prodotto nei principali paesi concorrenti e alcune possibilità di miglioramento della situazione epidemica per la ripresa dei consumi, Le aspettative commerciali erano positive all’inizio della nuova campagna 2021/22.

In termini di scorte di vino in Spagna, al 31 luglio 2021, potrebbero esserci circa 37 milioni di ettolitri di vino, di cui Castilla-La Mancha contribuirà con poco più di 11 milioni di ettolitri di vino e quasi 2 milioni di ettolitri di vino, “Molto importi ragionevoli dopo una campagna difficile.