Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Oryash lascia l’attività farmaceutica e vende le sue fabbriche e i suoi prodotti a MCH

Il Gruppo Uriach ha annunciato oggi la vendita della sua divisione di produzione e sviluppo farmaceutico al fondo di investimento MCH, che è collegato a un gruppo di investitori familiari catalani, per concentrarsi sul proprio business nei prodotti per la cura personale.

L’amministratore delegato, Oriol Segara, ha spiegato che l’accordo, chiuso a fine agosto, prevede la vendita dei produttori spagnoli del gruppo (Urquima, per i prodotti chimici, a Sant Fost de Campsentelles, e lo stabilimento farmaceutico di Palau-solità i Plegamans) , il commercio di medicinali generici e medicinali storici Sviluppato da Uriach, con la propria ricerca e sviluppo, inclusa la rupatadina. L’operazione si concretizzerà nella separazione delle due società, in modo da creare una nuova società che rileverà l’intera attività tradizionale di farmaci da prescrizione, farmaci e prodotti chimici di Uriach con 420 dipendenti, con un fatturato di circa 80 milioni di euro per anno. Uriach manterrà per il momento la propria sede nel complesso Palau-solità i Plegamans, che sarà comunque la sede della nuova società.

La nuova Uriach, con 840 dipendenti e 235 milioni di vendite, si concentrerà sulla cura di sé sanitaria

Segara ha spiegato che la separazione aziendale è il culmine del passaggio strategico del gruppo, verso l’autoassistenza sanitaria, lasciando queste aree, altamente industriali, dove fungevano principalmente da fornitori di altre attività (B2B). Uriach ha firmato un accordo produttivo a lungo termine con la nuova società, per realizzare i suoi prodotti che rappresentano ormai solo il 20% del carico di lavoro dello stabilimento di Palau-solità i Plegamans.

“Eravamo in un momento in cui mantenere la competitività del nostro ramo industriale richiedeva investimenti significativi, che avrebbero rallentato lo sviluppo del nostro core business, e la cura della salute in sé, mentre non farli nuoce al futuro di queste divisioni. Incorporare nuovi partner migliorerà la competitività di entrambi”. Segarra ha spiegato che MCH è un fondo spagnolo, con il desiderio di investire a lungo termine, garantendo il futuro del business.

READ  Domani parlerà al G20

Quest’anno, dopo l’acquisto della società tedesca Sidroga, Uriach avrebbe potuto superare i 300 milioni di fatturato, fissato nel suo piano strategico come obiettivo per il 2023, ma senza il business B2B chiuderebbe l’anno con vendite fino a 235 milioni di euro . Segara ha spiegato che l’azienda avrà circa 800 dipendenti in tutto il mondo e manterrà la sua redditività, che le consentirà di generare fondi per garantirne la crescita. Il gruppo prevede di raddoppiare il proprio fatturato, con crescita organica e nuove acquisizioni, per raggiungere un fatturato di 450-500 milioni di euro nel 2025.

Segara ha spiegato che Uriach genera già i due terzi delle sue vendite all’estero ed è diventata una delle aziende rilevanti nel settore della cura della salute naturale in Europa. La società, attraverso le sue controllate, è presente in Italia dal 2015 con Laborest, dal 2016 in Portogallo con Theralab, nel 2018 ha acquisito altre due società in Italia, Progine e AR Fitofarma, e nel 2021 è entrata in Germania, Austria e Svizzera con Sidroga. Negli anni successivi, il suo obiettivo era crescere in Francia, nei paesi nordici e in alcuni paesi dell’Europa orientale.

“Questo processo è
Si aggiunge al processo di trasformazione della quinta generazione
La famiglia di azionisti è stata aggiornata dieci anni fa ed era destinata a trasformare l’azienda in un’azienda completamente professionale, più grande e più globale “, ha sottolineato. MCH è una società spagnola che gestisce oltre 1.200 milioni di euro attraverso vari fondi. Ramon Nunez, il primo partner dell’azienda, ha evidenziato, Evidenziando la capacità di ricerca e sviluppo, la qualità e il livello di servizio del business B2B dell’azienda e il suo scopo è quello di mantenere il team di gestione. I recenti finanziamenti includono l’acquisto di Molecor (sviluppo della tecnologia di guida molecolare applicata ai tubi dell’acqua pressurizzata) , Prosur (ingredienti naturali per l’industria alimentare), Llusar (produzione di agrumi) e Logalty (firma digitale ed elettronica resistente).

READ  L'Italia sta affrontando tre volte più incendi del solito