Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Mark Nash: “L’austerità precoce è una cattiva idea per la sostenibilità del debito” | Mercati

Ha lavorato in Asset Management per 20 anni e ha fatto parte del team di reddito fisso di Jupiter AM per 10 mesi, con una gestione patrimoniale di oltre 65,7 miliardi di euro. Mark Nash è convinto che il grande rischio per il mercato del debito sia un ritiro frettoloso dallo stimolo monetario. Soprattutto nell’Eurozona, dove ritiene che sarebbe un errore tornare alle politiche di austerità e al percorso di consolidamento fiscale prima che la crescita economica sia chiaramente consolidata.

Sei preoccupato per l’aumento dell’inflazione e il suo impatto sulle obbligazioni?

L’epidemia è stata uno shock, ma ha spinto le autorità a fare la cosa giusta, ad aumentare il livello di crescita e inflazione nell’economia globale. I governi hanno smesso di preoccuparsi dei deficit con la pandemia. Come motivo perfetto per aumentare la spesa, il piano per l’energia verde di Biden è impressionante, così come il piano della Cina. Inoltre, la politica della Fed è stata un fattore molto inflazionistico, con il suo impegno a continuare a operare. A breve termine, il mercato potrebbe essere molto preoccupato per l’inflazione. I prezzi si avvicineranno ai livelli obiettivo delle banche centrali. C’è anche un’interruzione nella catena di approvvigionamento a causa dell’epidemia che sta rendendo i prodotti più costosi. Ma tutto questo effetto sarà temporaneo.

Quando si prevede il primo rialzo dei tassi negli Stati Uniti?

Penso che la Fed aspetterà il più a lungo possibile prima di aumentare i tassi di interesse, forse fino all’inizio del 2023. Il mercato se lo aspetta per il prossimo anno ed è molto presto. Gli acquisti di debito saranno probabilmente ridotti entro la fine dell’anno o all’inizio del prossimo anno. L’economia americana sta andando molto bene. Un altro fattore importante è che la Fed sa che i livelli di debito degli Stati Uniti sono troppo alti. Se alza i prezzi in anticipo, potrebbe indurre il governo a utilizzare misure di austerità, il che potrebbe essere una cattiva idea.

READ  La Colombia registra il numero di contagi giornalieri fino a 30.000

Come puoi adattare il tuo portafoglio a rendimenti obbligazionari più elevati?

Stiamo spiegando agli investitori che la Fed riuscirà a generare inflazione e questo non va bene per i rendimenti nominali del debito sovrano. Abbiamo un breve periodo in obbligazioni sovrane statunitensi e nell’Eurozona, ei rendimenti continueranno a salire. Il Tesoro sarà presto al 2% e penso che l’1,6% sia molto basso. Ama le obbligazioni legate all’inflazione, i tassi reali rimarranno bassi negli Stati Uniti e in Europa grazie al lavoro delle banche centrali. Soffriamo anche di una carenza di dollari, nonostante la crescita negli Stati Uniti sia più forte che in Europa. Amiamo le obbligazioni dei mercati emergenti, i loro livelli attuali sono interessanti dato che siamo in una ripresa globale sincronizzata.

Qual è lo stato del debito aziendale, soprattutto negli Stati Uniti, visti gli incentivi di Biden?

Negli ultimi 10 anni abbiamo assistito a un boom del debito societario, ma l’attuale contesto di inflazione elevata è meno favorevole. Siamo neutrali rispetto al debito societario, forse abbiamo già visto il momento migliore. Abbiamo già un’esposizione al cocco e al debito bancario secondario, con nomi di portafoglio come BBVA e CaixaBank.

Il rendimento delle obbligazioni statunitensi a 10 anni raggiungerà presto il 2% e l’attuale livello dell’1,6% è molto basso

Ti interessa il debito sovrano spagnolo o italiano?

Ci mancano obbligazioni tedesche e francesi e neutralità nelle obbligazioni italiane e spagnole. È vero che i bonus di rischio in Spagna e in Italia sono aumentati, ma questo non mi preoccupa più di tanto. Le obbligazioni spagnole e italiane sono state interessanti negli ultimi anni, ma in termini relativi e dal punto di vista dell’arbitraggio, le obbligazioni statunitensi a 10 anni continuano ad aumentare il loro rendimento e sono in concorrenza con i titoli sovrani europei. Ciò è supportato da un contesto di ripresa economica, e in particolare dalle rimesse dal Fondo europeo. Questo è il motivo per cui quest’anno non mi aspetto una performance negativa delle obbligazioni europee.

READ  Quattro province rappresentano il 74,7% delle rimesse inviate dai migranti Economia | notizia

Pensi che la sostenibilità del debito della Spagna o dell’Italia potrebbe diventare un problema?

In Europa il problema, rispetto agli Stati Uniti, è che la spinta fiscale non è forte. Temo che la BCE non manterrà uno stimolo maggiore per tutto il tempo necessario e che la Commissione europea non consentirà più un disavanzo pubblico elevato. Queste sono questioni da tenere in considerazione perché paesi come la Spagna devono continuare a spendere. La Spagna ha un rapporto debito / PIL del 120%, il che potrebbe andare bene fintanto che i tassi rimarranno bassi e la ripresa economica continuerà ad avanzare. Uscire dalla trappola del debito richiederà una crescita in tutta la zona euro e spero che la crescita del settore privato nella regione sarà stimolata prima di un ritorno all’austerità. Se la pista fiscale è sotto pressione, le obbligazioni sovrane saranno sotto pressione. È importante che la Banca centrale europea mantenga bassi i costi di finanziamento in modo che una maggiore crescita contribuisca a rendere sostenibile il rimborso del debito.

Cosa ti aspetti dall’incontro della Banca centrale europea di giugno?

Il rilascio dello stimolo fiscale richiede un po ‘di tempo nell’Eurozona e c’è una sorta di trappola della liquidità. Il problema con la BCE è che ci sono voci da falco nella sala del consiglio che fanno più rumore. Dato il grado di immunità da raggiungere nell’Eurozona a giugno, sarà più difficile per Lagarde ottenere il suo sostegno. Ma lei è un buon capo, uno dei più capi Colombe In Comitato Esecutivo e annuncia definitivamente la continuità degli acquisti. Tuttavia, se guardi i numeri PEPP, è cresciuto in modo significativo, quindi può diminuire un po ‘. Potremmo vedere una maggiore volatilità con l’avvicinarsi della riunione di giugno.

READ  Il contributo dell'economia sociale si evidenzia in Italia - Prensa Latina

Pensi che il mercato Ad alto rendimento Può diventare pericoloso tirare gli stimoli?

Non dobbiamo aver paura di un default perché deve accadere, ci sono aziende che hanno problemi di produttività. Investitore in Ad alto rendimento Bisogna stare attenti perché ci saranno aziende che inizieranno a introdurre il default, ma non dovrebbe essere qualcosa di sistematico, o qualcosa che danneggia il sistema finanziario e impedisce la ripresa economica. In passato sembrava che si potesse comprare qualsiasi cosa Ad alto rendimentoOra, l’analisi del credito è fondamentale e devi essere più selettivo.