Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Lo sciopero dell’equipaggio su easyJet ha portato a un arretrato di 26 voli cancellati nel suo terzo giorno e dozzine di ritardi

Madrid

aggiornato:

Memorizza

In attesa della ripresa dello sciopero del personale di cabina tra poco più di una settimana, Ryan Air Questa domenica è stata passione per un altro noto passeggero low cost – l’Easyjet – che ha già accumulato nei suoi primi tre giorni 26 cancellazioni di voli più 185 ritardi in totale. La maggior parte dei primi eventi si è svolta negli aeroporti di Malaga, Barcellona e Palma di Maiorca. Inoltre, si sono verificati ritardi sulle rotte verso varie destinazioni internazionali.

Il segretario generale dell’USO-Easyjet Miguel Galán ha denunciato questa costa bassa “Cercando di operare il ritorno di voli originariamente cancellati con equipaggio straniero”. È una tattica, hanno aggiunto, che hanno copiato da un’altra compagnia aerea che è stata scossa da un’altra controversia di lavoro, Ryanair.

Un rappresentante sindacale ha confermato: “Abbiamo prove di membri dell’equipaggio di diversi paesi che hanno operato questi voli, viaggi nella comunità come i francesi o i britannici non comunitari”.

Da USO hanno rimproverato Easyjet di alzarsi dal tavolo delle trattative senza mettere sul tavolo nessuna offerta di stipendio migliore “Pur firmando un meraviglioso e benefico accordo con i rappresentanti sindacali dei nostri colleghi residenti in Germania”ha notato Galan.

In questo potere di gilda, hanno anche chiarito che la loro principale richiesta è perché La Spagna smette di essere in fondo allo stipendio base di EasyjE ilSei In Europa: rispetto allo stipendio base mensile di 950 euro, hanno spiegato, 1183 euro in Portogallo contrastano con 1395 euro in Italia e 2.000 euro in Francia e Germania.

READ  Una selezione di note alte

In ogni caso, i rappresentanti del personale di cabina e della compagnia si affronteranno Entrambe le riunioni della SIM si sono concluse il 6 luglio. Resta comunque valido il bando di sciopero per il 15, 16, 17, 29, 30 e 31 luglio.

guardali
Commenti