Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Lo scandalo cresce in Ecuador a causa dei legami tra l'ex presidente Rafael Correa e il narcotrafficante Leandro Norero.

Lo scandalo cresce in Ecuador a causa dei legami tra l'ex presidente Rafael Correa e il narcotrafficante Leandro Norero.

Scandalo sui legami tra l'ex presidente ecuadoriano Correa e Leandro “El Patron” Norero

Dichiarazioni esplosive di alcuni dei personaggi principali Caso di “tumore maligno” in Ecuador rivelato la settimana scorsa Dettagli sul funzionamento dell'associazione a delinquere per corruzione politica, giudiziaria, di polizia e carceraria Che ruota attorno allo spaccio di droga e al riciclaggio di denaro Leandro “El Patrono” NoreroÈ stato ucciso in prigione nel 2022.

Nel corso di un'ampia udienza, la prima testimonianza ha rivelato come Norero aveva tessuto una rete di contatti nel sistema politico E nel sistema giudiziario a proprio vantaggio, affinché possa fare affari senza essere punito dalla giustizia.

Mercoledì scorso ho sentito La prima affermazione di Marcelo Laso, Che era compagno di cella e persona di fiducia del narcotrafficante assassinato. davanti al giudice, Ha precisato che Norero stava dialogando con l'ex presidente e latitante della giustizia dell'Ecuador, Rafael Correa.. Secondo Lasso, l'ex primo ministro e il presidente stavano discutendo del rilascio dell'ex vicepresidente Giorgio VetroChi è stato condannato per corruzione, è in fuga ed è attualmente in custodia Ospitato dall'Ambasciata del Messico A Quito.

Rafael Correa ha convinto lo spacciatore Leandro Norero a rilasciare Jorge Glass

Lasso ha spiegato Daniele Salcedocondannato per corruzione in ospedali pubblici legati a un caso di tumore maligno, ha gestito il caso insieme a Norero Vetro rilasciato per “scopi politici”. Inoltre, nelle conversazioni che Correa ebbe con il capo, Norero lo chiamò “Va bene“, che è un termine quechua che significa ” proprietario Che è stata formulata da Rafael Correa quando era presidente. Inoltre, il nome utente coreano con il quale comunicava con Norero era RC5, lo stesso dell'abbreviazione e del numero di Citizen's Revolution Movement.

Ricardo Patiño, allora cancelliere dell'Ecuador, Leandro Norero ed ex presidente Rafael Correa nel 2009 (Expresso)

Marcelo LasoLa verità è che hanno parlato più volte. Si è parlato più che altro della libertà del signor Jorge Glass. Leandro e Daniel Salcedo stavano investendo nella libertà del signor Jorge Glass, per scopi politici, perché sapevano che alla fine avrebbe potuto prendere il potere, avrebbe potuto di nuovo avere una posizione politica e sapevano che sarebbe stato loro utile.

READ  E 'morto Jorge Laranaga, ministro dell'Interno dell'Uruguay

Pubblico Ministero Diana Salazar Come sapeva che si riferiva al signor Rafael Correa?

Marcelo LasoPerché Ho visto le videochiamate, l'ho sentito parlare. Ho visto la sua faccia. L'ho visto mentre ti parlava al telefono. Ero nella cella con lui, Norero.

Pubblico Ministero Diana SalazarCome ti ha chiamato il signor Correa?

Marcelo LasoVa bene

Lasso ha anche confermato nella sua testimonianza che Leandro Norero aveva paura di essere avvelenato Pablo RamírezL'ex direttore del Servizio penitenziario ha ricevuto 200.000 dollari come “donazione” da uno spacciatore, e il giudice Emerson Kurippalu – È stato anche processato – Ha accettato tangenti per governare per leader criminali.

nel tuo account Sprecedente presidente Raffaele Correa Ha pubblicato diversi tweet sulla testimonianza di Lasso. “Dovremmo metterci davanti alla macchina della verità?” ha scritto Correa. Ai suoi seguaci ha detto che “sarà relativamente facile far cadere questa nuova disgrazia”.

Rafael Correa parla della testimonianza di Marcelo Laso, testimone protetto in un caso di tumore maligno

Dichiarazione di giovedì Ciao Angelo, detto anche Caro, Norero Asset Manager, che ha denunciato Collegamenti tra Norero e l'ex membro dell'Assemblea Ronnie AliagaDalla festa Corista; Ma ha anche rivelato accordi che potrebbero essere esistiti tra trafficanti di droga e… Agostino IntriagoSindaco di Manta che fu È stato ucciso da sicari nel luglio 2023.

Norero voleva partecipare agli appalti pubblici del comune di Manta per riciclare il denaro che aveva. Lo spacciatore è riuscito ad avviare dei colloqui con Augustin Intriago ed i due hanno stretto un accordo, secondo la testimonianza di Angulo, ora testimone protetto: “Ho parlato con il sindaco (Agostino Intriago), poiché lavoro con lui dal 2019, l'ho aiutato con questioni legali molto elementari e lui mi ha detto che potevo aiutarlo con un prestito di 500.000 dollari e con l'acquisto di un appartamento, ottenuto organizzando un accordo orizzontale procedura di proprietà.”

Ronnie Alija è uno dei 52 imputati nel caso del tumore maligno

Angulo ha riferito che Norero ha fatto a Intriago una “donazione” in contanti. Era l'importo 178.000 dollari USAPoi lo ha prestato 500.000 dollari americani Si trattava di una richiesta «per investire questi soldi in opere pubbliche».

READ  Dieta per perdere 2 chili in 3 giorni

Nascosto, Alija affermò che il suo legame con il caso del tumore maligno era una persecuzione politica e iniziò una campagna contro il procuratore generale Salazar. Secondo l’ex deputato, il procuratore generale ha mantenuto un rapporto “caldo”.

Il 23 luglio 2023, Agostino Intriago, 38 anniÈ stato ucciso a colpi di arma da fuoco Quando si visita uno dei quartieri densamente popolati di Manta, una città costiera designata come una delle città costiere Centri operativi della criminalità organizzata.

Secondo la polizia ecuadoriana, il narcotrafficante Norero era responsabile, dal carcere di Latacunga, nella provincia andina di Cotopaxi, di finanziamenti e sponsorizzazioni Los Lobos, Los Tijirones e Chuni Killertra le altre bande criminali che cercavano di rimuovere il predominio della criminalità organizzata controllata da Los Choneros, il gruppo più antico e più grande che opera nel paese.