Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

L’Argentina è il sesto paese al mondo e il primo nella regione ad avere il maggior numero di infezioni da COVID-19 in un solo giorno

Casi di coronavirus per milione di persone negli ultimi 7 giorni (Il nostro mondo nei dati)

il terza ondata per il coronavirus Colpisci direttamente in Argentina. Ieri ci sono stati più infortuni COVID-19, con 42.032 casi positivi.

Questo numero costituisce a Record assoluto di nuovi contagi in sole 24 ore per il nostro paese. Il 27 maggio, nel mezzo della seconda ondata, L’Argentina ha aggiunto 41.080 casi. Con i dati di questo mercoledì, il Il numero totale di casi dall’inizio della pandemia ha raggiunto i 5.556.239 e i decessi sono 117.111.

Intanto il tasso di positività continua a salire ed è al 30,98%, ben al di sopra del 10% che abbiamo registrato negli ultimi mesi. Questo improvviso aumento delle infezioni da coronavirus nel nostro Paese è spiegato dalla diffusione della variabile delta e dall’arrivo della variante Omicron, entrambe altamente contagiose.

Nella colonna gialla sono riportati i nuovi casi segnalati per COVID-19 nelle ultime 24 ore.  I nuovi decessi sono indicati nella colonna rossa.  (contatori del mondo)
Nella colonna gialla sono riportati i nuovi casi segnalati per COVID-19 nelle ultime 24 ore. I nuovi decessi sono indicati nella colonna rossa. (contatori del mondo)

In questo modo, ieri L’Argentina è stato il sesto Paese al mondo a registrare più contagi da Corona virus in un giorno. Gli Stati Uniti hanno stabilito il record, con 465.670 feriti. Seguono la Francia con 208.099, il Regno Unito con 183.037, la Spagna con 100.760 e al quinto posto l’Italia con 98.030 infortuni.

dietro l’argentina, La Germania si è classificata settima con un totale di 41.816 infortuni, la Turchia con 36.684 infortuni, il Canada 32.124 e la Grecia ha completato la top ten con 28.828 infortuni.

L’alto numero di infortuni denunciati dall’Argentina, dove vivono 45 milioni di persone, Molto inferiore al numero di contagiati denunciati ieri da altri Paesi del mondo Dove vivono centinaia di milioni di persone e ha una popolazione di 2, 3 e anche più di 10 volte la popolazione. È il caso dell’India (1.400 milioni di persone), che ieri ha aggiunto 13.154 punti positivi; – Brasile (214 milioni) con 9.128 infortuni; Messico (130 milioni) con 4.426 casi o Egitto (105 milioni) con 854 casi.

Grafico che mostra l'estensione delle infezioni da COVID in alcuni paesi, inclusa l'Argentina (Our World in the Data)
Grafico che mostra l’estensione delle infezioni da COVID in alcuni paesi, inclusa l’Argentina (Our World in the Data)

Molto probabilmente avremmo superato i 41.000 contagiati della seconda ondata, con l’arrivo delle nuove varianti. Ora è necessario potenziare la vaccinazione per milioni di persone senza vaccinazione o con una singola dosePerché sono quelli più a rischio di malattie gravi, ospedalizzazione o morte”, ha spiegato Infobae Il prestigioso mondo del contagio Silvia González Ayala, Professore di Scienze delle Infezioni presso la Facoltà di Scienze Mediche dell’Università Nazionale di La Plata.

READ  FIBO, nuovo membro di "L'esercizio fisico è medicina", dichiara guerra al non esercizio

Secondo i dati ufficiali, negli ultimi 15 giorni i casi confermati di COVID-19 sono aumentati del 218% a livello nazionale. Questo aumento improvviso è un riflesso dell’incidenza nazionale dell’infezione, che si ottiene calcolando Casi confermati nelle ultime due settimane per 100.000 abitanti. Sono 6 le giurisdizioni – tra cui la città di Buenos Aires, la provincia di Buenos Aires e Cordoba – che registrano un alto livello di rischio epidemico a causa dell’aumento dei casi. Il resto del paese è di medio livello e nessuna giurisdizione è a basso rischio.

Ciò significa che ci sono 6 giurisdizioni che hanno registrato più di 150 casi ogni 100.000 residenti negli ultimi 14 giorni. Inoltre, le 24 contee hanno un rapporto dei casi maggiore di 1, un indicatore che significa che i casi di COVID-19 sono in aumento in tutto il paese.

“A Córdoba è stata osservata un’altissima velocità di trasmissione del coronavirus. La velocità è media a CABA, seguita da Conurbano”, ha affermato il dottor Aliaga. “Osserviamo una situazione diversa a Tucumán, Neuquén o Rio Negro. Sembra che Córdoba e AMBA saranno interessate dalla variante micron e, nelle altre tre giurisdizioni di livello superiore, la variante delta è ancora dominante. Ha aggiunto che anche il comportamento sociale “comodo” in tutti loro sarà influente, con molti incontri ed eventi sociali.

Popolazioni vaccinate in Argentina da ieri (Santiago OlszevickiSantiOlsze)
Popolazioni vaccinate in Argentina da ieri (Santiago OlszevickiSantiOlsze)

Nonostante un aumento dei casi segnalati di COVID-19 in tutto il paese durante il mese di dicembre, crescita per L’occupazione dei letti in terapia intensiva negli ospedali era minima. Secondo l’ultima parte epidemiologica, al momento in Argentina sono 977 le persone contagiate dal virus Corona che sono state ricoverate in terapia intensiva. Il tasso di occupazione delle famiglie a livello nazionale è del 34,9% e nell’area metropolitana di Buenos Aires (AMBA) è del 36,3%.

READ  Mercato globale della medicina nucleare e dei radiofarmaci Domanda in crescita e opportunità di crescita 2021 - Shimadzu, Esaote, Toshiba, TriFoil Imaging - TecnoAlimen

Ha spiegato che “i casi di COVID-19 sono aumentati a dicembre in Argentina per vari motivi”. Infobae Lida Josie, Membro del Comitato di Comunicazione della Società Argentina di Malattie Infettive e Malattie Infettive Dottore della Clinica Olivos e dell’Ospedale Santa Rosa del Partito Vicente López. “C’è stato un intenso movimento di persone e si sono tenuti incontri sociali per le feste di fine anno e di addio. Molti di questi incontri si svolgono senza protocolli di mitigazione dei rischi.s, come capacità ridotta, ventilazione e distanza tra due metri, con un uso corretto dei sottogola o all’aperto”, ha affermato Josie.

Inoltre, il medico ha sottolineato l’influenza delle “varianti più infettive come delta e soprattutto micron, la cui prevalenza nel nostro territorio è ancora sconosciuta. Sappiamo già che i micron producono focolai su larga scala“.

Per quanto riguarda la differenza tra l’apparente aumento dei casi di COVID-19 e il leggero aumento dei posti letto in terapia intensiva per la stessa malattia, il dott. Guzzi ha evidenziato il beneficio della vaccinazione.C’è una netta separazione nelle curve dei casi COVID-19, dei casi di pazienti ricoverati e di quelli deceduti. Questa differenza è dovuta al successo della vaccinazione contro il COVID-19“, Egli ha detto.

In Argentina, il 71% della popolazione generale ha un regime di vaccinazione completo. L’84% aveva preso una dose e il 10% aveva già ricevuto una terza dose come aggiunta o come richiamo.

Continuare a leggere:

Doppia pandemia in Argentina: come “coesistono” le varianti Omicron e Delta nell’aumento dei casi di COVID-19
Un anno dopo la vaccinazione contro il COVID-19, varianti come Micron hanno rivelato problemi di distribuzione
Il vaccino più utilizzato nei bambini, il BCG, ha raggiunto i 100 anni di età