Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Uno studio dell’Agenzia internazionale per l’energia atomica ha rivelato che l’esercizio fisico non è sufficiente per perdere peso

Dicembre è il mese in cui molte persone tendono a indulgere in piatti e dolci preparati appositamente per le festività natalizie. In generale, questo straordinario consumo è accompagnato da uno scopo Inizia a prenderti cura del tuo corpo già dall’inizio dell’anno Nuova dieta ed esercizio fisico per perdere peso.

Di solito il primo passo verso questo obiettivo è adottare un file Regime di esercizio intenso Ciò promette risultati a breve termine, sia in palestra che da soli. Tuttavia, questa ricetta non funziona per tutti perché le calorie consumate attraverso l’attività fisica non aumentano necessariamente la quantità di calorie perse dall’organismo, secondo un nuovo studio di Agenzia Internazionale per l’Energia Atomica (OIE).

Capo del gruppo di gestione Banca dati dell’Agenzia internazionale per l’energia atomica che registra le misurazioni giornaliere del dispendio energetico, uno degli autori dello studio osserva che, come molte persone hanno sospettato dalle loro esperienze, le calorie visualizzate sullo schermo di un dispositivo per esercizi, come un tapis roulant o una bicicletta, in genere Non si traduce in perdita di peso.

© ACNUR / Benjamin Loiso

Anlena Nadayi Lohalith, atleta di atletica leggera del Sud Sudan, è membro della squadra olimpica dei rifugiati a Tokyo.

risultati deludenti

“Quando si avviano programmi di esercizi per la perdita di peso, la maggior parte delle persone perde un po’ di peso e alcuni ne perdono molto, ma Alcune persone sfortunate ingrassano davveroha notato John Speakman.

Lo studio mostra che nelle persone con a indice di massa corporea normale – Tra 18,5 e 24,9 – Il corpo compenserà le calorie bruciate durante l’esercizio del 28%, poiché solo il 72% delle calorie spese con l’attività fisica viene persa durante la giornata.

READ  Conferenza internazionale sulla cucina tradizionale messicana

Questa percentuale diventa più dura per chi vuole perdere peso Con l’aumentare dell’età e del peso Perché con un BMI più alto, perderai solo il 51% delle calorie bruciate durante l’attività fisica.

Lo studio ha confermato, d’altra parte, che le persone Le donne obese hanno difficoltà a perdere peso A causa dell’efficienza dei loro corpi nel “mantenere il grasso già immagazzinato”.

Nonostante questa triste realtà, la specialista in nutrizione presso l’Agenzia internazionale per l’energia atomica e co-autrice dello studio Alexia Alford ha sottolineato che l’esercizio e una maggiore attività fisica richiedono Molti benefici per la salute.

Ha spiegato che “solo l’esercizio fisico non aiuta a perdere peso”, sottolineando che questo è vantaggioso È necessario ridurre l’apporto calorico nel cibo.

Compensa il corpo per il dispendio energetico

Giovani uomini in bicicletta a Hangzhou, Cina

giusto feng

Giovani uomini in bicicletta a Hangzhou, Cina

Le linee guida per la perdita di peso non tengono conto della riduzione del dispendio calorico Altre funzioni vitaliIl corpo compensa le calorie bruciate durante l’esercizio.

“Se aumenti l’attività del corpo Compenserà in altre aree e ridurrà le calorie consumate durante la respirazione e la digestione, irrequietezza e, in generale, mantenendo le funzioni corporee. Questo potrebbe effettivamente aggiungere molto, ha spiegato Alford.

Per questo l’esperto ha consigliato uno stile di vita più equilibrato sotto tutti gli aspetti, sottolineando che la dieta è la chiave per mantenerlo Deficit calorico portare alla perdita di peso.

Tecnica utilizzata

La conclusione dello studio è stata ottenuta dai dati ottenuti utilizzando la tecnologia nucleare Acqua arricchita con due tipi di isotopiDeuterio e ossigeno 18.

READ  Papa Francesco parteciperà a un incontro su fede e scienza per la COP 26

I partecipanti hanno bevuto quest’acqua per un certo periodo e poi hanno bevuto analisi delle urine Per un periodo da sette a 14 giorni. Così i ricercatori sono stati in grado di calcolare in modo molto accurato l’energia totale spesa da un individuo.

L’Agenzia internazionale per l’energia atomica ha indicato che questa tecnica Non è nuovo, anche se è costosoPertanto, sono stati condotti solo piccoli studi di questo tipo. Nel 2018, un gruppo di ricercatori ha deciso di ampliare l’ambito dell’indagine, e attualmente il database dell’Agenzia internazionale per l’energia atomica, che ora contiene informazioni su più di 7.600 persone che hanno subito questa tecnica.

Il database delle agenzie delle Nazioni Unite include informazioni provenienti da: vasta gamma di personeAtleti, corridori d’alta quota, malati di cancro e persone con paralisi cerebrale. La maggior parte dei dati proviene da studi in paesi occidentali come Stati Uniti e Paesi Bassi, quindi l’AIEA sta cercando di espandere la sua raccolta con più dati provenienti da Asia, Africa e America Latina. Un progetto di ricerca coordinato inizierà nel 2022 che aggiungerà più dati dai paesi a basso reddito.