Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La Lituania ha chiesto all’Unione europea di contribuire a contenere l’ondata migratoria causata dalle tensioni con il regime bielorusso

Cresce la preoccupazione in Lituania per il crescente arrivo di immigrati clandestini (Reuters/Ints Kalinins)

Presidente lituano disgusto zingaroL’Unione europea ha chiesto aiuto alla luce del forte aumento del numero di persone che entrano illegalmente nel loro paese attraverso la Bielorussia, nel conflitto tra Bruxelles e il regime di Alexander Lukashenko.

“La protezione delle frontiere esterne dell’Unione europea è una responsabilità condivisa di tutti gli Stati membri”.Lo ha detto il presidente in una lettera congiunta con il primo ministro sloveno, Janez Jansa, ai leader del blocco continentale.

La Lituania sta affrontando una situazione difficile e ha bisogno di aiuto per proteggere e monitorare i suoi confini con la vicina Bielorussia, secondo il messaggio pubblicato domenica sul sito web della presidenza lituana.

Il dittatore bielorusso Lukashenko ha ripetutamente minacciato l’Unione Europea di consentire il passaggio dei rifugiati dalle zone di guerra in risposta alle sanzioni imposte al suo Paese.. La Lituania, che condivide circa 700 chilometri di confine, è particolarmente colpita da questa situazione.

Nelle ultime settimane, migliaia di migranti hanno attraversato illegalmente il confine. Mercoledì scorso, le autorità hanno riportato un saldo record di oltre tremila persone, come riportato dal Servizio della guardia di frontiera dello Stato (SBGS).

Con altri 171 immigrati registrati in arrivo martedì Questo ha raggiunto un totale di 3.027 persone, di cui 1.910 dall’Iraq, hanno attraversato il confine con la Lituania finora quest’anno, la maggior parte dalla Bielorussia.

La Lituania ha eretto un recinto di filo spinato al confine (Reuters / Janis Lizance)
La Lituania ha eretto un recinto di filo spinato al confine (Reuters / Janis Lizance)

Gli ultimi dati indicano un aumento significativo rispetto ai 1.700 attraversamenti irregolari registrati solo due settimane fa, quando il parlamento lituano ha approvato leggi di emergenza per accelerare la risoluzione delle richieste di asilo e consentire fino a sei mesi di detenzione per gli arrivi nel paese.

READ  Cile scosso da brutali crimini commessi dagli ambientalisti

I dati SBGS sono anche noti come i funzionari di frontiera avvertono al riguardo Migliaia di aspiranti immigrati potrebbero radunarsi vicino al confine lituano-bielorusso con l’intenzione di attraversarlo.

“Sappiamo che a Grodno potrebbero esserci alcune migliaia di migranti in attesa di attraversare il confine ora”, ha affermato il vice comandante dell’SBGS, Lunga vita ad Al-Maitiyoun!Al sito di notizie lituano “delfi.lt“.

Le autorità lituane considerano questo massiccio arrivo di persone dal Medio Oriente una misura deliberata per inviare migranti irregolari nel territorio di questa Repubblica baltica.

La Lituania accusa il regime di Lukashenko di utilizzare come “arma” migranti provenienti da paesi come Iraq, Congo, Camerun, Guinea e Siria, consentendo loro di entrare nel suo territorio. “Stiamo affrontando un attacco misto e l’uso sponsorizzato dallo stato dell’immigrazione illegale come arma”, hanno scritto Nauseda e Jansa.

A causa dell’afflusso di immigrati, la Lituania ha recentemente inasprito le sue norme in materia di asilo e ha iniziato a erigere una recinzione nella zona di confine. Tuttavia, a causa della mancanza di filo spinato, la costruzione della barriera di confine è stata recentemente interrotta. Le autorità hanno anche allestito un nuovo campo per migranti.

Lukashenko ha minacciato di smettere di contenere il crescente numero di migranti che cercano di attraversare altri paesi europei (EFE / EPA / MAXIM GUCHEK / BELTA POOL)
Lukashenko ha minacciato di smettere di contenere il crescente numero di migranti che cercano di attraversare altri paesi europei (EFE / EPA / MAXIM GUCHEK / BELTA POOL)

I manifestanti hanno affermato di temere che l’istituzione del campo attiri più immigrati illegali e porti criminalità e caos nelle comunità rurali della zona.

Nelle ultime settimane, l’agenzia di frontiera europea Frontex ha già inviato guardie di frontiera e attrezzature aggiuntive nello stato baltico europeo. Commissario Europeo per l’Interno, Elva JohanssonIl mese scorso ha chiesto di inviare “almeno sessanta clienti”.

READ  Per gli economisti, i mercati leggeranno le dimissioni di Guzmán come maggiore incertezza e reagiranno negativamente

Tra le tensioni con Bruxelles, Lukashenko ha minacciato pochi giorni fa di smettere di contenere il crescente numero di migranti che cercano di attraversare altri paesi europei.

Ci stanno soffocando e dovremmo proteggerli? Ascolta, non è ingenuo? Ingenuamente, questo è davvero pazzesco”.Lo ha detto il dittatore nel contesto di un incontro sulle priorità di politica estera.

Ha affermato che Minsk, con i propri soldi, sta attuando misure alla frontiera “per eliminare le attività illegali, compresa la lotta all’immigrazione illegale e la fornitura di droga e armi”, mentre l’Unione europea aveva fornito finanziamenti in precedenza.

Più di 3.000 migranti sono arrivati ​​in Lituania nelle ultime settimane (Reuters / Janis Lizance)
Più di 3.000 migranti sono arrivati ​​in Lituania nelle ultime settimane (Reuters / Janis Lizance)

All’improvviso è successo qualcosa l’anno scorso. sai cosa. Ci hanno imposto sanzioni e accusato Lukashenko di promuovere l’immigrazione illegale”, ha detto. Ha fatto riferimento alla risposta dell’Unione europea alla repressione delle proteste antigovernative dopo le elezioni presidenziali fraudolente dello scorso agosto.

“E adesso? Vuoi che moltiplichi (il numero) delle guardie di frontiera e delle truppe cinque volte e le porti al confine? Chi pagherà per questo? Di fronte allo strangolamento del nostro popolo e del nostro stato chi pagherà?” , ha evidenziato il presidente.

Lukashenko ha sostenuto che l’aumento dei flussi migratori verso l’Europa è stato in gran parte causato dalle politiche di vari paesi dell’UE: “Li ho chiamati: dai loro tutto ciò di cui hanno bisogno, mettili su un piano di parità con i loro concittadini”.

Con informazioni da Europa Press ed EFE

Continuare a leggere: