Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La chiave del benessere è nell’equilibrio

Il ventunesimo secolo ha abbracciato l’idea stessa di ambizione. Secondo RAE, questo termine si riferisce a un intenso desiderio di ottenere qualcosa, in particolare potere, ricchezza, dignità o fama. Quando facciamo del successo il valore primario della nostra vita L’ambizione può essere folle. Ci poniamo obiettivi irraggiungibili, il che significa che cerchiamo sempre di raggiungere qualcosa che non raggiungeremo”, condivide la psicologa clinica Elena Dabra. Al contrario, l’aspirazione è intesa come una spinta a raggiungere obiettivi realistici e l’accettazione dei propri limiti, può migliorare la soddisfazione di vita.

Uno dei problemi di frustrazione più comuni nella società è proprio questo ambizione orientata all’obiettivo poco comprensibile. “In una società connessa come quella occidentale, soprattutto attraverso i social network, i risultati individuali non si limitano alla sfera privata. Sono condivisi e aiutano a creare un senso di status, come nel caso di qualcuno che “ha successo” in un’impresa e avvia trascorrere l’estate in paradiso o acquistare automobili Il costoso Jorge Blanco, sociologo e ricercatore dell’Università Complutense di Madrid, spiega che queste cose alla fine possono essere desiderate da qualcuno che non è in grado di raggiungere tali risultati.

La trappola del “se vuoi puoi”.

Questa affermazione non è un assioma, perché è condizionata da alcuni fattori

Uno dei maggiori problemi con l’ambizione risiede in ciò che conta davvero come successo.

iStockfoto

Secondo l’insegnante, questa situazione incorpora una variabile fuori portata. “Non ci affidiamo esclusivamente agli obiettivi personali che possiamo fissare per noi stessi, ma piuttosto siamo esposti ai benefici degli altri, che possono essere irraggiungibili e generare frustrazione”, aggiunge.

READ  Si prendeva cura dei bambini, faceva prescrizioni e gestiva una clinica: non aveva mai studiato medicina.


Leggi anche

Alessio Rasionero

Keanu Reeves seduto su una panchina

La presunta idea di potenziamento si diffuse che se vuoi qualcosa, puoi averla. Ma questo detto non è un assioma, perché è condizionato da alcuni fattori. Da un punto di vista sociale, la diffusione di questa frase motivazionale costituisce una trappola o una falsa speranza. Questa retorica è ancora una strategia d’élite nei confronti della maggior parte delle persone che non si trovano nella stessa posizione. In questo modo continuano uno stile di vita e un modo di lavorare che fa credere loro di poter raggiungere il loro livello, consumando beni e manodopera. Ma, anche se sappiamo che la mobilità sociale esiste, il vertice della scala sociale è catturato e riservato a pochi”, spiega Blanco.

Se gli obiettivi non sono realistici, devi affrontare il rifiuto. C’è un’accettazione dei limiti dell’individuo come essere umano


Elena DabraPsichiatra clinico

Orizzontale

Un uomo mostra la sua frustrazione colpendolo con il pugno sulla tastiera di un laptop

terzi

Uno dei maggiori problemi con l’ambizione risiede in ciò che conta davvero come successo. Dabra rivela: “Quando il mio valore principale come essere umano è il successo associato al potere e al raggiungimento di cose materiali, è pazzesco”. Lo psicologo sottolinea che in questo momento possiamo ritrovarci con frustrazione e tolleranza con frustrazione…


Leggi anche

Bianca Jespert

Lavoratore esausto al lavoro

“Puoi, ma fintanto che ti poni obiettivi realistici e misurabili, con significato e logica. Manchiamo nell’irrealistico. Se gli obiettivi non sono realistici, devi affrontare il rifiuto. Poi arriva l’accettazione dei propri limiti come un essere umano”, spiega Dabra.

READ  Consapevolezza dell'infezione fungina

Ambizioso o mediocre?

Ci basiamo sull’ambizione e trattiamo gli altri come mediocri: gli standard sono del tutto soggettivi

Orizzontale

Si è diffusa l’idea che se vuoi qualcosa, puoi averla… ma non è sempre così

terzi

La società sperimenta discorsi polarizzanti nelle sue espressioni pubbliche, mentre ciò che abbonda è la scala di grigi tra bianco e nero. “Dov’è davvero la popolazione, in tutto quell’ambiente. Le persone di solito non sono mediocri e non diventano presidente degli Stati Uniti. Quello che succede è che non ci piace vederlo, o saperlo, e fortunatamente, ci prepariamo all’ambizione e trattiamo gli altri come mediocri, completamente soggettivi”, spiega Dabra.


Leggi anche

Louis Amigè

BBVA FUNDACIÖN Jordi_Quoidbach Borsa di studio Leonardo 2021 Economia sociale e giuridica CC

Tuttavia, ci sono sempre più aree che vengono misurate in misure qualitative di valore piuttosto che in misure quantitative, più legate al concetto di successo rivelato in precedenza. “Direi che, salvo casi molto specifici, in particolare al giorno d’oggi, la diversità e le possibilità di ciascuno sono valutate in base al proprio portafoglio di capitale. La scuola si sta muovendo verso un modello in cui non tutti gli studenti sono segregati dallo stesso schema, dove i processi di Scelta delle aziende verso il potenziale dei propri dipendenti piuttosto che le loro attuali capacità,…”, suggerisce Blanco.

Obiettivi fissati

Come incanalare l’ambizione verso qualcosa di positivo?

L’ambizione può essere considerata salutare quando vengono suggeriti obiettivi specifici dei Criteri SMART: specifici, realizzabili, misurabili e temporanei. Ma questo tipo di lavoro richiede autocoscienza delle capacità e dei limiti. “L’ambizione aiuta a correre dei rischi, ad essere coraggiosi, ma deve anche essere controllata e autoregolata”, afferma Dabra. Secondo lo psicologo, il problema sorge quando è diretto verso la parte più materiale.

READ  Il giro del mondo in 5 minuti di lettura: le notizie di oggi
Un ragazzo appunta un obiettivo

Un ragazzo fissa un obiettivo al Muro degli obblighi.

Merkabarna

“Se stabiliamo l’obiettivo, lo spirituale… l’equilibrio si perde e funziona in modo malsano”, aggiunge. Il suo buon uso sarà anche legato al dare il meglio di sé in termini di potenziale personale. “Si può parlare di qualcosa come ‘il benessere dei beni comuni’, un punto di equilibrio in cui l’ambizione non va oltre uno stato di felicità sostenibile secondo i criteri base del benessere: soldi per sbarcare il lunario, godimento della famiglia tempo, in grado di godersi le vacanze, …”, nota Blanco.


Leggi anche

Interpreta Filippo Palau

All'interno del capitolo dedicato a

In questo scenario, infatti, l’ambizione eccessiva tende a essere punibile. la ragione? “Resta inteso che toglie ad una persona un senso di benessere. Ad esempio, una persona che non vede i propri figli, non trascorre del tempo con loro perché lavorano incessantemente per ottenere una promozione. Il giusto punto di aspirazione nella prestazione può essere determinato sulla base delle possibilità personali, mantenendo un equilibrio con le ragioni del vero benessere, al di là del mero consumo”, conclude il sociologo.