Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

AGN ha scoperto gravi irregolarità nei contratti Covid-19 stipulati dal Ministero della Salute

Mercoledì scorso, l’Ufficio dell’Audit Generale della Nazione (AGN) ha approvato a Rapporto del gioielliere di cui mette in guardia Gravi irregolarità negli appalti pubblici urgenti Attuato dal Ministero della Salute per affrontare l’epidemia di Covid-19 durante l’anno 2020. Questo era il contenuto delle anomalie scoperte dal team tecnico e anche i revisori ufficiali hanno firmato il rapporto, ed è stato approvato all’unanimità.

Nella prima e principale conclusione, i revisori notano che: Ai sensi del decreto che istituisce lo stato di emergenza sanitaria, il Ministero della Salute – A quel tempo un ordine Jenis González GarcíaLe procedure di controllo interno sono state allentate in sede di appalto, il che ha portato, in alcuni casi, a pagamenti errati alle società fornitrici quando sono state verificate le discrepanze tra gli importi degli ordini di pagamento e quanto effettivamente fatturato. Non solo: è stato anche verificato, in diversi file analizzati, che Gli offerenti non hanno accompagnato i prodotti commerciali con il corrispondente certificato ANMAT.

Hanno persino acquistato 200.000 magliette usa e getta per 44 milioni di dollari che non erano state approvate per uso medico dall’ANMAT.Il revisore ha avvertito Miguel Picito che ha guidato la voce canora dell’opposizione durante una riunione del Collegio dei Revisori. Lo Stato non può in alcun modo basarsi su casi di emergenza per giustificare azioni irregolari. I risultati di questo rapporto sono seri È inaccettabile che il Ministero della Salute non se ne sia accorto”, ha affermato.

Miguel Angel Picito durante un’intervista con Luis Magol su LN+Cattura di CO+

Sulla stessa linea, il capo di AGN, Gesù Rodriguezha avvertito che in uno dei file controllati Il contratto è stato verificato con una società – Aeromedical SA – il cui titolare era un agente appaltante del Ministero della Salute.. “È chiaro che in questo caso non sono state prese le precauzioni necessarie per garantire l’integrità contrattuale e l’adesione al codice della moralità pubblica”, ha affermato.

Gesù Rodriguez
Gesù RodriguezFabian Marelli – La Nazione

l’ufficiale Juan Ignacio Forlón, che ha presentato la relazione al Collegio dei revisori, ha fornito un resoconto dei risultati più importanti. Non so se il ministero abbia allentato o meno le sue procedure, come revisori non lo facciamo. Esaminiamo qualunque governo sia”. Tuttavia, vale la pena ricordare che la maggioranza nell’AGN è filogovernativa Far rispettare la riservatezza del rapporto di audit sull’approvvigionamento di vaccini Contro il covid e impedendo ulteriori progressi nel controllo dei contratti statali con i laboratori.

READ  L'Istituto di Medicina Legale e Scienze Forensi ha dichiarato lo stato di emergenza per 90 giorni

Durante il primo anno dell’epidemia, Il Dipartimento della Salute ha effettuato acquisti e contratti per un valore di 4.581 milioni di dollari (che, al netto dell’inflazione, rappresenterebbero oggi 11.500 milioni di dollari); di questo importo, AGN ha verificato un campione di 3.509 milioni di dollari (76%). Che è stato utilizzato principalmente per dispositivi di protezione individuale (mento, magliette, guanti, occhiali, gel alcolico, ecc.), forniture mediche e servizi operativi logistici (ricezione, trasporto e distribuzione di vaccini).

È un audit coordinato, ha spiegato Rodriguez, il che significa che è stato preparato secondo un impegno che AGN ha preso con altri enti di audit senior nella regione. Si tratta di un audit di tipo TAI, che include “trasparenza”, “responsabilità” e “inclusione”.

Tra i risultati più importanti rivelati dal rapporto ci sono i seguenti:

Rodriguez ha confermato che tutti questi risultati sono stati debitamente trasmessi al Ministero della Salute, che ha fornito il nulla osta appropriato. Tuttavia, le spiegazioni non hanno convinto i revisori.

“Il prefetto della salute afferma pubblicamente che lo stato di emergenza eccezionale gli ha consentito di discostarsi dalle forme procedurali. E’ una vergogna. Anche in caso di eccezione, l’autorità deve attenersi a una procedura eccezionale. Il disprezzo del Ministero per le norme esistenti è aberrante,” ha accusato Bechetto.

Ulteriori informazioni su The Trust Project