Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Italia: la legge Meloni contro i ‘rave’ apre le prime spaccature nel governo italiano | Internazionale

Georgia Meloni Gov È stato presentato in anteprima la scorsa settimana con la prima riunione di gabinetto, la prima conferenza stampa e il primo decreto di emergenza. Ma ha anche segnato l’inizio di polemiche. L’Italia si è svegliata due giorni prima, il 29 ottobre, al fragore della musica Tecnologia Una mega festa rave A Modena, che ha richiamato più di 3.000 persone da tutta Europa — deliziosa, in inglese. È un tipo comune di partito contro il quale la polizia ha pochissimo spazio per agire una volta iniziata. Pertanto, il Consiglio dei ministri, approfittando del clamore mediatico, ha deciso di approvare un decreto per l’intervento delle forze disciplinari in questi casi e un nuovo reato specifico nel codice penale. Il problema è che la decisione di affrettarsi e/o un certo populismo giudiziario è diventata un’arma a doppio taglio per la nuova amministrazione, che ieri sera era disposta a riconsiderarla.

Ordine raveCreato praticamente mentre la musica suonava ancora ad una festa a Modena, È stata una fortuna Legge dell’Orazione – In Spagna nel 2015 la legge sulla protezione dei cittadini approvata dal governo PP guidato da Mariano Rajoy – con diversi aspetti. Il provvedimento contempla la possibilità di intercettare i telefoni di persone sospettate di organizzare questo tipo di concentramento, con pene fino a sei anni di reclusione. Le misure sproporzionate sono guidate da molti costituzionalisti e parte della coalizione di governo: Fratelli d’Italia, Forza Italia e Lega. Il vicepresidente e ministro degli Esteri Antonio Tajani ha dichiarato di non essere d’accordo sulla sezione sulle intercettazioni durante la riunione del Consiglio dei ministri. Questo è uno dei punti più controversi e contestati all’interno della maggioranza del governo.

READ  Johann Vasquez. L'Italia assume un ufficiale messicano del Genoa

Il decreto entrerà in vigore immediatamente, ma il Parlamento avrà due mesi di tempo per apportare modifiche. Tuttavia, la formulazione del nuovo reato introdotto nel codice penale crea già molti dubbi sul raggio di applicazione che ha oltre il proprio. rave. Il regolamento prevede che “l’occupazione di terreni o fabbricati per assembramenti di oltre 50 persone pericolose per l’ordine pubblico, la pubblica sicurezza o la salute pubblica” sarà punita. Lo stesso vale per altri tipi di manifestazioni di protesta o manifestazioni politiche, che hanno inquietante vaghezza o imprecisione.

Meloney è apparso in una conferenza stampa venerdì sera ed era pronto a rivederlo in Parlamento ea discutere alcuni aspetti con i sindacati. Tuttavia, ha ribadito la possibilità di azione. “Non sta cercando di impedire alle persone di divertirsi, sta cercando di renderlo illegale”, ha detto.

Una clausola “scritta male”.

Tuttavia, il regolamento non specifica che tipo di concentrazione o cosa costituisce una parte. rave. Secondo le fonti legali consultate, la polizia potrebbe intervenire nell’occupazione di una scuola o di un centro sanitario a causa dell’opposizione sindacale, oppure intercettare i telefoni dei presunti organizzatori. “La regola ha buone intenzioni”, ha assicurato un ministro Repubblica, “ma è scritto molto male”. In un certo senso, un’idea condivisa dal ministro della Giustizia di Meloni, Carlo Nordio, non è entusiasta della mancanza di garanzie previste dalla normativa.

Unisciti a EL PAÍS per seguire tutte le notizie e leggere senza limiti.

Registrati

L’esperto costituzionale Stefano Secanti ritiene che la legge abbia due problemi principali: “la definizione di cosa rave e incoerenza delle frasi. Come è scritto, funziona per tutti i tipi di manifestazioni politiche. Basta intervenire che ci sono 50 persone su un terreno non posseduto. E le multe sono così alte che i telefoni di molte persone possono essere irragionevolmente intercettati, e queste intercettazioni finiscono in atti pubblici”. Il problema è che la possibilità di intercettazioni in Italia è legata alla gravità del potenziale reato. Se il parlamento cambia le regole e riduce le sanzioni, eliminerà anche la possibilità di intercettare le comunicazioni che il governo vuole.

READ  La Germania ha battuto l'Italia 5-2

I partiti che non sono nel comitato esecutivo hanno già annunciato che si batteranno contro il decreto in parlamento. Capo dell’opposizione, segretario del Pd Enrico LettaHa avvertito che si trattava di un “errore molto grave” perché non aveva nulla a che fare con esso rave, ma “le libertà dei cittadini sono messe in discussione”. Giuseppe Conte, leader del Movimento 5 Stelle, lamenta la “disparità” della materia ―tutto dipende dai rappresentanti del governo, ovvero l’esecutivo-, mentre parla Riccardo Maggi, rappresentante del piccolo partito +europeo. Un assaggio Putiniano“.

Il decreto è incappato in contraddizioni politiche e ideologiche al momento della pubblicazione. Parallelo a rave A Modena, a Pretapio, si è svolta una forte nostalgia per il fascismo di 2.000 persone per commemorare il centenario della Marcia su Roma, luogo della sepoltura di Benito Mussolini. Manifestazione fascista, abusiva e occupazione di suolo pubblico. Ma Piantedosi ha pensato in un’intervista Corriere della Sera Se è così, si trattava di uno “strano bastone” che “era stato condotto per anni, senza incidenti, sotto il controllo delle forze di polizia”.

Segui tutte le informazioni internazionali Facebook Y Twittero dentro La nostra newsletter settimanale.

Iscriviti per continuare a leggere

Leggi senza limitazioni