Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

L’odissea della Svizzera tra l’alleato italiano Baku e Roma

ROMA, 14 giugno (EFE).- Odyssey, che ha vissuto in Svizzera per volare da Baku a Roma con un volo di oltre sei ore, è stata nominata alleata dell’Italia allo Stadio Olimpico di questo mercoledì, giornata del Girone A della seconda Coppa dei Campioni .

La nazionale svizzera ha esordito a Baku 1-1 contro il Galles, e ha dovuto percorrere 4.400 chilometri per andare a Roma, teatro della seconda giornata della fase a gironi.

L’allenatore Vladimir Petkovic è arrivato domenica a Roma, allenandosi in questi giorni per preparare una partita al Centro Sportivo Trey Fontaine in cui hanno bisogno di punti per realizzare le loro possibilità di passare il turno.

Il loro movimento è più complesso che in Italia, dove giocano in tutte e tre le loro gare della fase a gironi all’Olimpico di Roma e sono concentrate al Centro Tecnologico Cavarciano di Firenze.

La squadra di Roberto Mancini è riuscita a rientrare a Covercio lo stesso venerdì sera con un viaggio di 90 minuti sull’Alta Velocità, battendo 3-0 la Turchia.

“Assuri” ha deciso di prepararsi per l’Eurocup “casalingo” di Cavariano e questo martedì si recherà a Roma in vista della sfida contro la Svizzera.

Sarà una lotta in panchina tra Mancini e Betkovic, che conosceva abbastanza bene la capitale italiana da allenare la Lazio dal 2012 al 2014.

Sotto la sua guida, l’allenatore svizzero ha vinto un trofeo italiano, compresa la finale contro la Roma alle Olimpiadi.

L’Italia è attualmente l’unica leader del Gruppo A, a tre punti da Svizzera e Galles, a un punto dalla Turchia ea zero.

La squadra di Mancini si qualificherà agli ottavi se batterà la Svizzera il giorno prima.

READ  Il presidente italiano Matterella assiste alla finale Italia-Inghilterra a Wembley

(C) Società EFE