Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

distintivo?  Si tratta di Wout Van Aert – la rivista del mondo del ciclismo

distintivo? Si tratta di Wout Van Aert – la rivista del mondo del ciclismo

Molto probabilmente un ciclista belga Wout van Aert Ritorna nel tuo paese dopo il tuo soggiorno Colombia– Più precisamente in una cittadina piccola e turistica Ricorrenza E dintorni – in occasione della sua presenza come ospite speciale È il turno di Regocompletamente stupito e certamente senza nemmeno immaginare le manifestazioni di ammirazione, apprezzamento e affetto dimostrategli da migliaia di persone, qualcosa che difficilmente aveva visto nella sua anche piccola cittadina di 28.000 abitanti (Gerntal), comune del distretto Anversa Dove è nato questo grande eroe 29 anni fa.

Era lì all’età di quattordici anni Fan art Ha iniziato la sua carriera ciclistica in grande stile ciclocross (Che sembra essere una religione e perfino un’ossessione per il ciclismo belga, olandese, francese, britannico, ecc.). Ha trascorso 5 anni della sua vita nel fango, nell’erba e talvolta nell’asfalto, diventando uno dei migliori del suo paese e del mondo, fino a raggiungere… Ciclismo professionistico ai massimi livelli Dal 2019 ad oggi fa parte della rosa della celebre squadra olandese Jumbo-Visma.

Mauricio Soler, Sergio Luis Henao, Oscar Sevilla, Sergio Higuita e Santiago Buitrago al Giro de Rigo 2023. (Foto © RMC)

Fan Art e Columbia

Il piede è diventato il centro di attrazione di questo grande evento sportivo che ha riunito 5.300 partecipanti accorsi accanto alla stella belga e ai suoi amici. Rigoberto Uran, Sergio Higuita, Santiago Buitrago, Oscar Siviglia, Sergio Luis Henao, Palude di Garlinson, Victor Hugo Peña, Maurizio Solerlungo le strade di Cundinamarca Gerardo, Viota, La Mesa, Anapoima, Apolo E Tokima Percorsi di viaggio da 90 e 140 chilometri sono accompagnati da una temperatura che non scende mai sotto i 30 gradi.

Wout è stato intervistato nel bel mezzo di un’intervista con The Canale televisivo RCN L’uomo, alto 1 metro e 90 e pesava 84 chilogrammi, ha esordito dicendo: “Sono rimasto davvero sorpreso e lusingato dall’entusiasmo della gente per il ciclismo.. Avevo una certa conoscenza della Colombia prima di venire grazie alle informazioni di alcuni colleghi, ad es Tom Dumoulin E Lascia Quass E anche mia sorella che viveva lì Bogotà Circa due mesi. Mi piacerebbe ritornare Non ho altro che parole di gratitudine verso Rigo e sua moglie per l’invito e lascio con i ricordi più belli.

READ  Un modello matematico che simula l'effetto di nuove variabili e vaccini
Wout van Aart e Rigoberto Uran alla partenza del Giro di Rigo 2023. (Foto © Giro di Rigo)

HU Cosa ricordi del tuo debutto al Tour de France 2019 dove Egan Bernal lo vinse per la prima volta con il ciclismo colombiano?

Innanzitutto è stata una grande vittoria per Egan che è stato uno dei migliori ciclisti al mondo negli ultimi anni perché ha vinto anche il Giro d’Italia e per quanto mi riguarda ho due ricordi completamente contrastanti: vinsi la prima tappa sprint del Tour e poi al CRI di Pau, subii una violenta caduta che mi costò il ritiro per il resto della stagione e quasi la fine della mia carriera ciclistica.

L’equipaggio di Van Aert

HU In questi cinque anni sei diventato il ciclista più completo del mondo: sei uno dei migliori ciclisti sociali e sai vincere anche facendo il pieno e scalando, e contro il tempo vinci nelle classiche di un giorno, continui vincere nel Ciclocross… Ti consideri un vero “killer”?

No, in realtà quando gareggio lo faccio con l’obiettivo di svolgere il mio lavoro al meglio delle mie possibilità. In primo luogo, aiutare i miei compagni di squadra e, quando ne ho l’opportunità, lottare per la vittoria, cosa per cui ho sempre padroneggiato ogni aspetto del ciclismo.

HU Cosa pensi del ciclismo colombiano oggi?

Ho gareggiato con loro solo negli ultimi cinque anni, ma i loro risultati e la loro storia dimostrano che sono sempre stati grandi scalatori, con tanto talento, e campioni delle gare a cui partecipano con netto vantaggio. Ci causano molti problemi durante l’arrampicata e attualmente stanno continuando questa serie positiva con nomi come lo stesso Egan, Buitrago, Rubio e altri che sono arrivati ​​e che continuano ancora a competere ad altissimo livello.

I record mondiali di ore (uomini e donne) e di chilometri ottenuti lo scorso anno ci permettono di dire che uomini e donne vanno sempre più veloci in bicicletta? L’uso della scienza e della tecnologia ci fa credere che un robot vada in bicicletta?

READ  240 immigrati centroamericani arrestati a Puebla; 61 minorenni

È vero che oggi le cose vanno più veloci perché sono migliorate tante cose a livello della moto, delle sue geometrie, della componentistica, ecc. Ma anche abbigliamento, allenamento, alimentazione e controllo completo degli aspetti fisiologici, topografici e climatici. Sebbene la scienza e la tecnologia abbiano avuto un impatto notevole, il membro dell’equipaggio ciclistico è sempre un uomo o una donna che dipende dalle circostanze e dal proprio essere per ottenere risultati.

HU Il nome Eddy Merckx è fonte di pressione per qualche ciclista belga?

Non penso che dovrebbe essere motivo di stress. Penso piuttosto che sia motivo di ammirazione e orgoglio, ma sarebbe un errore volersi paragonare a lui perché è un vero riferimento non solo per il ciclismo in Belgio ma nel mondo e ha un track record irraggiungibile.

HU Domanda personale: Come cambia la vita di un ciclista quando si sposa e diventa padre?

Non tanto quanto dobbiamo continuare a lavorare e il nostro lavoro prevede l’assenza di giorni, settimane o mesi e questo richiede sacrifici e comprensione familiare. Quando diventi padre acquisisci nuove responsabilità ed esigenze, come nel mio caso, quest’anno ho dovuto lasciare TDF per accompagnare mia moglie alla nascita del nostro secondo figlio.

HU Altre tre domande della serie:

– Qual è la vittoria più importante che hai ottenuto finora delle 179 vittorie che hai registrato nel tuo curriculum?

Tappe vinte al Tour de France

-Perché ami così tanto l’Italia?

Per il suo ambiente, la gastronomia, il calore e l’espressione della sua gente.

– Qual è il tuo obiettivo massimo per il 2024?

Principalmente il Giro d’Italia

HU Vuoi lasciare un messaggio ai giovani ciclisti colombiani che oggi potrebbero vederti come un esempio o un modello da seguire?

READ  l'arte della scienza" arriverà a Casa del Arte nel suo tour internazionale

Il ciclismo è uno sport che richiede dedizione totale e sacrifici enormi. L’unica strada da seguire è l’allenamento e la disciplina, solo la determinazione e la voglia di eccellere ti porteranno a realizzare i tuoi sogni e ad essere sicuramente il campione che vuoi essere. Grazie a tutto il pubblico e ai fan che mi hanno dato il loro amore. Lascio con il miglior ricordo e la migliore impressione della Colombia e della sua gente.

La bici utilizzata da Wout Van Aert al Giro de Rigo 2023. (Foto © RMC)