Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Cos'è la sindrome di Tourette e qual è il suo impatto sulla vita quotidiana e sull'ambiente educativo?

Cos'è la sindrome di Tourette e qual è il suo impatto sulla vita quotidiana e sull'ambiente educativo?

In alcuni casi, il paziente può avvertire un tic, che è l'espressione involontaria di parolacce.

*Questo contenuto è stato prodotto dagli esperti della Mayo Clinic esclusivamente per Infobae

Sindrome Gilles de la Tourette È un disturbo caratterizzato da Movimenti ripetitivi o suoni indesiderati (tic) Che non può essere facilmente controllato. Ad esempio, la persona colpita può sbattere le palpebre frequentemente, alzare le spalle o emettere strani rumori o parole offensive.

La causa esatta della sindrome di Tourette è sconosciuta. È un disturbo complesso che può derivare da una combinazione di: Fattori ereditari (genetico) e Ambientale. Sostanze chimiche nel cervello che trasmettono impulsi nervosi (neurotrasmettitori), ad es Dopamina E il Serotoninapotrebbero essere coinvolti.

Possiede Contesto familiare Avere la sindrome di Tourette o altri disturbi da tic ed essere un uomo può aumentare il rischio. Gli uomini hanno da tre a quattro volte più probabilità di sviluppare la sindrome di Tourette rispetto alle donne.

Nonostante questa sindrome Non esiste una cura, si può curare.. Molte persone non hanno bisogno di cure perché i sintomi non sono fastidiosi. I tic solitamente diminuiscono o vengono controllati dopo i 10 anni.

Questa condizione di solito appare nella tarda infanzia o nell'adolescenza (Getty)

generalmente, I tic compaiono tra i 2 e i 15 anniLa media è di circa 6 anni.

I tic, che sono movimenti o suoni improvvisi, brevi e discontinui, sono il segno distintivo della sindrome di Tourette. I sintomi possono variare da lievi a gravi. IL Sintomi gravi Può interferire in modo significativo con la comunicazione, il funzionamento quotidiano e la qualità della vita.

I tic si classificano in:

  • Tic minori. Questi tic improvvisi, brevi e ripetitivi coinvolgono un numero limitato di gruppi muscolari.
  • Tic complessi. Schemi di movimento diversi e coordinati coinvolgono diversi gruppi muscolari.

I tic possono coinvolgere anche movimenti (tic motori) o suoni (tic vocali). IL Tic motori Di solito inizia prima dei tic vocali. Ma lo spettro dei tic che le persone sperimentano è vario.

La sindrome di Tourette è spesso associata ad altri disturbi, come il disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD), il disturbo ossessivo-compulsivo e le difficoltà di apprendimento, che possono comportare sfide educative e sociali per le persone colpite (illustrazione)

Tic comuni nella sindrome di Tourette:

Tic minori

  • Ragazzo
  • Scuoti la testa
  • Scuoti le spalle
  • Muovi gli occhi all'improvviso
  • Torcere il naso
  • Fai movimenti con la bocca

Tic complessi

  • Toccare o annusare le cose
  • Ripeti i movimenti osservati
  • Camminare secondo un certo schema
  • Fai gesti osceni
  • Inclina o gira
  • salto
I tic, che possono essere motori e vocali, sono classificati in semplici e complessi, variano per tipologia, frequenza e gravità e possono peggiorare con lo stress o migliorare con il passaggio all'età adulta.

Tic vocali comuni nella sindrome di Tourette:

READ  "Questa è una grande vittoria per la comunità ALS", afferma il presidente dell'American ALS Association for New Medicine | video

Tic minori

  • Soffia
  • tosse
  • La gola è pulita
  • abbaiare

Tic complessi

  • Ripeti le tue parole o frasi
  • Ripeti le parole o le frasi di altre persone
  • Usare un linguaggio volgare, osceno o offensivo

accanto a, tic Variano per tipologia, frequenza e gravità. Peggiora quando sei malato, stressato, ansioso, stanco o eccitato; Si verifica durante il sonno. Cambia nel tempo, peggiorando nella prima adolescenza e migliorando durante il passaggio all’età adulta.

Non esiste un test specifico per diagnosticare la sindrome; La diagnosi si basa sulla storia clinica del paziente, tenendo conto di aspetti quali la presenza di tic motori e vocali prima dei 18 anni e la loro evoluzione nel tempo (illustrazione Infobae)

Prima della comparsa dei tic motori o vocali, si verifica una sensazione fisica spiacevole (un polso rivelatore), ad es Prurito, solletico o tensione. Quando compaiono i tic, senti sollievo. Con grande sforzo, alcune persone affette da sindrome di Tourette riescono a fermare o contenere temporaneamente il tic.

Non esiste un test specifico in grado di diagnosticare la sindrome di Tourette. La diagnosi si basa sulla storia clinica di segni e sintomi.

I criteri utilizzati per diagnosticare la sindrome di Tourette includono:

  • La presenza di tic motori e vocalianche se non necessariamente contemporaneamente
  • I tic si verificano più volte al giornoQuasi ogni giorno o in modo intermittente per più di un anno
  • I tic sono iniziati prima dei 18 anni
Il trattamento può includere farmaci che influenzano i neurotrasmettitori come la dopamina, terapie comportamentali per gestire i tic e, nei casi più gravi, la stimolazione cerebrale profonda, sebbene siano ancora necessarie ulteriori ricerche – (informazioni sull'immagine)
  • I tic non sono il risultato dei farmaciO altre sostanze o disturbi medici
  • I tuoi tic dovrebbero cambiare nel tempo Per posizione, frequenza, tipo, complessità o gravità

La sindrome di Tourette può non essere diagnosticata perché i segni possono simulare altre malattie. Inizialmente, sbattere le palpebre può essere correlato a problemi di vista, oppure respirare attraverso il naso può essere attribuito ad allergie.

Sia i tic motori che quelli vocali possono essere il risultato di disturbi diversi dalla sindrome di Tourette. Per escludere altre cause di tic, il medico può raccomandare: Esami del sangue e studi di imaging Come una risonanza magnetica.

La sindrome di Tourette non ha cura. Il trattamento mira a controllare i tic che interferiscono con le attività e le prestazioni quotidiane. Se i tic non sono gravi, potrebbero non richiedere un trattamento.

Per il trattamento vengono prescritti, tra gli altri, farmaci che bloccano o riducono la dopamina (illustrazione)

I farmaci che aiutano a controllare i tic e a ridurre i sintomi correlati del disturbo includono:

  • Farmaci che bloccano o riducono la dopamina. Flufenazina, aloperidolo, risperidone e pimozide possono aiutare a controllare i tic. I possibili effetti collaterali includono aumento di peso e movimenti ripetitivi e involontari. Può essere raccomandata la tetrabenazina (Xanaxin), sebbene possa causare grave depressione.
  • Iniezione botulinica (Botox). Un’iniezione nel muscolo interessato può aiutare ad alleviare i tic minori o vocali.
  • Farmaci per il trattamento del disturbo da deficit di attenzione e iperattività. Stimolanti come il metilfenidato e farmaci contenenti destroanfetamina possono aiutare ad aumentare l’attenzione e la concentrazione. Tuttavia, per alcune persone con sindrome di Tourette, i farmaci usati per trattare il disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD) possono peggiorare i tic.
Oltre ad aiutare ad affrontare la sindrome di Tourette, la psicoterapia può aiutare con problemi concomitanti, come il disturbo da deficit di attenzione/iperattività, le ossessioni, la depressione o l'ansia (Frebeck).
  • Inibitori adrenergici centrali. Farmaci come la clonidina e la guanfacina, comunemente prescritti per trattare la pressione alta, possono essere utili nella gestione dei sintomi comportamentali, come problemi di controllo degli impulsi e capricci. Alcuni effetti collaterali possono includere sonnolenza.
  • Antidepressivi. La fluoxetina può essere utile nel gestire i sintomi di tristezza, ansia e disturbo ossessivo-compulsivo.
  • Farmaci anticonvulsivanti. Studi recenti suggeriscono che alcune persone affette da sindrome di Tourette rispondono al topiramato, utilizzato per trattare l’epilessia.
  • Terapia comportamentale. Gli interventi cognitivo-comportamentali per i tic, compreso l'addestramento all'inversione delle abitudini, possono aiutarti a controllare i tic, identificare le predisposizioni e imparare a muoverti volontariamente in un modo incoerente con i tic.
I disturbi spesso associati alla sindrome di Tourette includono l'insonnia (illustrazione)
  • Psicoterapia. Oltre ad aiutare ad affrontare la sindrome di Tourette, la psicoterapia può aiutare con problemi associati, come il disturbo da deficit di attenzione e iperattività, le ossessioni, la depressione o l'ansia.
  • Stimolazione cerebrale profonda (DBS). Per i tic gravi che non rispondono ad altri trattamenti, può essere utile la stimolazione cerebrale profonda. Consiste nell’impiantare nel cervello un dispositivo medico alimentato a batteria per fornire stimolazione elettrica ad aree specifiche che controllano il movimento. Tuttavia, questo trattamento è ancora nelle fasi iniziali della ricerca e sono necessarie ulteriori ricerche per determinare se si tratta di un trattamento sicuro ed efficace per la sindrome di Tourette.
READ  Il 42% delle aziende statunitensi prevede di offrire nuovi benefici sanitari per le crisi di salute mentale

Le condizioni spesso associate alla sindrome di Tourette includono:

  • Disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD)
  • Disturbo ossessivo-compulsivo (DOC)
La sindrome di Tourette può causare disturbi d'ansia (illustrazione)
  • Disturbo dello spettro autistico
  • difficoltà di apprendimento
  • Disordini del sonno
  • depressione
  • Disturbi d'ansia
  • Dolore associato a tic, in particolare mal di testa
  • Problemi di gestione della rabbia

Non tutti i tic indicano la sindrome di Tourette. Molti bambini sviluppano tic che scompaiono naturalmente dopo alcune settimane o mesi. Tuttavia, quando un bambino ha un comportamento insolito, è importante identificarne la causa e trattarla Escludere gravi problemi di salute.

Per i bambini con sindrome di Tourette è necessario fornire sostegno nell'ambiente educativo e incoraggiare un sano sviluppo dell'autostima, nonché cercare gruppi di sostegno per gestire meglio il disturbo (informazioni sull'immagine)

La scuola può rappresentare sfide particolari per i bambini affetti dalla sindrome di Tourette.

Alcune misure per aiutare tuo figlio potrebbero essere:

Sii il difensore di tuo figlio. Educa gli insegnanti, gli autisti degli scuolabus e le altre persone con cui tuo figlio interagisce regolarmente. Un ambiente di apprendimento che soddisfi le esigenze di tuo figlio può aiutare, compreso il supporto dell'insegnante, valutazioni senza orari per ridurre lo stress e classi piccole.

Aiuta a costruire l'autostima di tuo figlio. Promuovi gli interessi personali e le amicizie di tuo figlio, poiché entrambi i fattori possono essere utili per costruire la sua autostima.

Trova un gruppo di supporto. Per aiutarti ad affrontare la situazione, trova un gruppo di supporto locale per la sindrome di Tourette. Se non esiste un gruppo, considera la possibilità di crearne uno.

Nonostante le sfide, molte persone con la sindrome di Tourette vivono una vita attiva e sana (informazioni sulla foto)

Le persone con la sindrome di Tourette spesso vivono una vita sana e attiva. Tuttavia, questa sindrome spesso comporta: Sfide Comportamenti comportamentali e sociali che possono influenzare l’autostima. I tic possono essere imbarazzanti e renderti riluttante a partecipare ad attività sociali, come uscire con qualcuno o uscire. Di conseguenza, aumenta il rischio di depressione e abuso di sostanze.

READ  COVID-19: l'ECG può prevedere il rischio di morte e ricovero ospedaliero

Per affrontarli, dobbiamo ricordare che i tic sono solitamente più gravi durante i primi anni dell'adolescenza e migliorano con l'avanzare dell'età. Un’altra misura che può aiutarti ad affrontarlo è contattare altre persone che ne soffrono e loro ti aiuteranno Informazioni, consulenza e supporto.