Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Coronavirus: il caso del “fungo nero” lancia allarmi in Uruguay

Montevideo. Mughetto orale, o “funghi neri”, Una rara infezione che ha iniziato a essere segnalata in India come malattia correlata al virus Corona, ha raggiunto l’Uruguay, Con il primo caso riportato in un Complesso Accademico di Medicina a Montevideo.

Nella cattedra di malattie infettive dell’Università della Repubblica, lo scienziato delle infezioni Henry Albornoz lo ha notato Stavo curando un uomo sotto i 50 anni affetto da diabete e circa dieci giorni dopo aver contratto il Covid-19 ha iniziato a sviluppare necrosi (morte dei tessuti) nella zona mucosa E che, attraverso un test di laboratorio, è stato confermato che era stato infettato anche da lui ‘Funghi neri’.

Sebbene la mucosite sia conosciuta con questo nome, il tratto non indica il colore del fungo ma piuttosto le sue cause. Morte dei tessuti del corpo. In India, che ha più di 26 milioni di persone con infezioni confermate da SARS-CoV-2, Nelle ultime settimane sono stati segnalati circa 9.000 casi di pazienti che successivamente hanno sofferto di micosi delle mucose.

Una donna che si è ripresa da Covid e ora ha un’infezione fungina in un letto d’ospedale a Jabalpur, in IndiaAgencia AFP

Non è noto se il caso segnalato sia stato il primo in Uruguay a causa di micosi delle mucose Non è stato segnalato come evento esclusivo. Come ha spiegato Albornoz, “L’importante però non è definire la condizioneIn avvertimento che l’esaurimento immunitario indotto da Covid-19 potrebbe lasciare un terreno fertile per altre infezioni“.

I funghi provengono dai regni della natura. Zigomiceti: ​​la famiglia dei funghi che causano questa infezione, nota come micosi della mucosa. Sono abbondanti nell’ambiente. Sono causati, ad esempio, dal marciume nero sul pane o dal colore verdastro nel formaggio che è stato esposto in frigorifero per diversi giorni. Ma come dicono gli scienziati delle infezioni, Perché l’infezione si verifichi in una persona, la sola presenza del fungo non è sufficiente: devono esserci delle condizioni.

READ  Un bambino di un anno è caduto a 15 metri dalla finestra ei suoi genitori non si sono resi conto | Cronaca

È stata segnalata micosi della mucosa, sebbene rara Nei pazienti con diabete non controllato, in coloro che sono immunosoppressi e che hanno avuto la leucemia o un trapianto di midollo osseo. Il fungo trova una lesione nei tessuti – motivo per cui a volte invade il corpo bruciato di una persona o un incidente stradale – e inizia a progredire, uccidendo il tessuto.

Sono i funghi più opportunisti: hanno bisogno di danni antecedenti per poter prosperare.Ha spiegato l’infezione Zaida Arteta, un’autorità uruguaiana sulla micologia. In caso di pazienti in transito verso Covid-19: “Le lesioni sono solitamente nei seni, nelle mucose, nei polmoni …”.

Perché, se l’infezione era già nota, perché quanto accaduto in India ha attirato l’attenzione? Arteta ha sostenuto che l’India è il secondo paese al mondo per popolazione e ci sono casi ampiamente visti, ma oltre a questo, è un paese con aree in cui si concentra troppa polvere o c’è un alto inquinamento e questo li rende funghi più diffusi.

Aumento del tasso di mortalità

È anche notevole perché l’infezione causata da questo “fungo nero”. Il tasso di mortalità aumenta vertiginosamente: tra il 50% e l’80% in chi ne soffre.

Questa virulenza fa si che, vista la progressione del fungo, i medici debbano agire rapidamente: diagnosi precoce, intervento chirurgico (la porzione danneggiata viene rimossa, se possibile) e uso di farmaci fungicidi (amfotericina B).

Albornoz ha spiegato che questo farmaco è disponibile in Uruguay. Il problema, rispetto a quanto accade con le infezioni virali e batteriche, è che la varietà dei farmaci è molto limitata. Ma l’elevato tasso di mortalità non è correlato al solo trattamento, ma “di solito si verifica in pazienti che sono già suscettibili e questo influisce notevolmente sulla loro capacità di recupero”.

READ  Ha tre anni e ha un QI come Albert Einstein

Nel caso del paziente uruguaiano, aveva precedenti comorbidità, ma la sua infezione da Covid-19 non era grave e non ha nemmeno richiesto il ricovero in ospedale. “Ma dopo una decina di giorni sono iniziati i sintomi della micosi, e ora questa è la battaglia principale”.

Stato / GDA

Paese (Uruguay)

Konosah The Trust Project