Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Come funziona il centro medico che applica la medicina rigenerativa che ha rivoluzionato il mondo dello sport

Questa tecnologia ha già rivoluzionato il mondo della medicina e dello sport

“Dove il sangue è vita”. Con questa frase, il dottore Maria Alejandra da Silva Minasmedico clinico specializzato in medicina rigenerativa che si è unito Famoso centro medico diagnostico CentroIn breve, in un dialogo con Infobaeuno di questi può essere considerato come un principio di questa pratica è quello Ha già rivoluzionato il mondo della scienza e dello sport, riuscendo a rigenerare i tessuti molli e le ossa in quasi la metà del tempo.

Quando il paziente arriva alla visita, poiché non abbiamo solo metodi diagnostici clinici, ma anche metodi diagnostici per immagini, possiamo fare la diagnosi in quel momento e determinare se è in grado di ricevere questo trattamento.. Questo farmaco è soggettivo”, ha affermato l’esperto, ed è un pioniere nell’uso di terapie biologiche principalmente autologhe (derivate dal sangue del paziente).Il plasma è ricco di fattori di crescita”, per l’uso in varie aree di una specialità emergente chiamata medicina rigenerativa e per il trattamento di tutti i tipi di lesioni cutanee, ossee, legamentose e articolari, come l’artrosi avanzata, e persino per evitare un intervento chirurgico.

Il plasma ricco di fattori di crescita, giorno dopo giorno, fornisce prove più scientifiche dei suoi benefici
Il plasma ricco di fattori di crescita, giorno dopo giorno, fornisce prove più scientifiche dei suoi benefici

Da Silva Minas ha iniziato la sua carriera medica presso l’Università di Buenos Airese in seguito ha lavorato presso l’Hospital de Clínicas, con sede a Buenos Aires. Per quanto riguarda la sua specialità, per 8 anni si è regolarmente recato in Spagna, dove Si è formato con l’attuale riferimento internazionale in biologia, il Dr. Miguel Sanchez, che è il Direttore medico e scientifico dell’Università dell’Asia centrale (UCA) (unità di chirurgia artroscopica, situato in Ospedale Vitas San Jose, Vitoria); Oltre ad essere un leader globale e leader nelle terapie biologiche. Esempi del suo lavoro includono i trattamenti di successo che ha eseguito sul tennista Rafael Nadal (per un infortunio cronico a una delle sue ginocchia) e Re Juan Carlos, Dalla Spagna.

All’interno del prestigioso e rinomato Centro Medico Diagnostico CEMEDYT, da Silva Minas entra a far parte dell’Unità Scientifica della Pelle, dove approfondirà questa tecnologiaÈ ampiamente conosciuto nel campo della medicina estetica e della medicina antietà, per il trattamento di ferite, ulcere, ustioni, lesioni cutanee, piede diabetico e lesioni croniche con infezione, tra gli altri.

“Sono stato per anni tra Spagna e Argentina, ma dopo essere tornato nel Paese, durante la pandemia, ho cercato un posto dove applicare questa tecnica. Era necessario non solo trovare un posto, ma una squadra di professionisti con la mentalità per aprire fino a questa nuova droga e scommessa CentroDal primo giorno che l’ho trovato, grazie Ines Durbano (responsabile dell’ufficio amministrativo), meglio conosciuta con lo pseudonimo di Milo, e Yamila Tejada. Stiamo già curando un paziente con una ferita grave che non si chiude da tre anni con le cure convenzionali e sta già procedendo rapidamente.

Da sinistra a destra: Yamila Tejada, il dott.  Alejandra da Silva Minas e Inés Durbano (Franco Fafasuli)
Da sinistra a destra: Yamila Tejada, il dott. Alejandra da Silva Minas e Inés Durbano (Franco Fafasuli)

“La mia prima formazione presso l’Hospital de Clínicas è stata nell’area della terapia intensiva e della medicina interna, ed è allora che mi sono interessato al campo dell’ortopedia e della chirurgia. Ho visto pazienti in ospedale, persone in incidenti, persone con complicanze del diabete, per nominare alcuni, e mi interessava Vedere questo tessuto guarire rapidamente, ad esempio, il piede diabetico non avrebbe dovuto essere amputato e l’infezione sarebbe stata eliminata. Alla ricerca di una nuova medicina in modo che questi tessuti possano rigenerarsi in meno tempo, ho appreso della tecnica, che è appena stata applicata in Spagna, e ho finito per chiamare il gruppo del dottor Sanchez, che già la stava applicando.”, ha spiegato lo specialista a Infobae.

Questo plasma consente al corpo di rigenerare i tessuti molli e le ossa in metà tempo
Questo plasma consente al corpo di rigenerare i tessuti molli e le ossa in metà tempo

In questo senso, da Silva Minas ha fatto riferimento al primo caso di cui hanno trattato congiuntamente. nel 2003, ballerino Lauren Baranes Ha avuto un attacco con acido muriatico sul viso e sul corpo, dopo 30 interventi chirurgici che lo hanno lasciato con cicatrici che in alcuni casi sono peggiorate a causa di un processo patologico o di una rigenerazione inadeguata.. Nel 2006 l’esperto la contattò e consultò il caso in Spagna, dove nel 2010 venne in Argentina per trattarlo insieme. Hanno usato questa tecnica nel loro trattamento e sono stati in grado di migliorare e ringiovanire la loro pelle. Ha spiegato: “È stato uno dei primi casi insieme e una grande storia di successo in questo campo”, sottolineando che ora inizierà una seconda fase del trattamento.

“Quando arriva il paziente, che può venire ferito, abbiamo i mezzi, non solo clinici ma anche di imaging, possiamo fare la diagnosi in questo momento”, ha osservato da Silva Minas.

Per ricostituire qualsiasi tessuto del corpo, la nostra farmacia è nel sangue. E lo mettiamo dove è necessario per la rigenerazione, sia in chirurgia che in applicazioni locali“, ha osservato l’esperto, che ha anche spiegato che si tratta di una tecnica “molto sicura”, perché è il sangue del paziente che viene trattato nel momento in cui verrà utilizzato. Inoltre, è un trattamento nobile, ed è è stato descritto in molte pubblicazioni scientifiche e lavori multicentrici; è praticamente innocuo e sempre vantaggioso.

READ  La prima autostrada intelligente d'Europa: non servono conducenti

Nonostante queste tecniche siano in uso dagli anni ’80, e grazie al gran numero di casi e pubblicazioni, la medicina rigenerativa sta crescendo in tutto il mondo, con Il suo principio è l’uso delle risorse contenute nel sangue, come i fattori di crescita. Sono segnali cellulari che si risvegliano quando il corpo subisce una lesione e dicono alle cellule dei tessuti da trattare cosa devono fare non solo per guarire ma per essere identiche all’originale.

Dopo la diagnosi, gli esperti CEMEDYT informeranno il paziente in quel momento se è ragionevole ricevere un trattamento
Dopo la diagnosi, gli esperti CEMEDYT informeranno il paziente in quel momento se è ragionevole ricevere un trattamento

“I pazienti rispondono in modi diversi, perché alcuni hanno aggiunto agenti. Per questo, legandola a trattamenti diversi, si sta creando questa nuova specialità, che è la nuova medicina rigenerativa e ci sono molte specialità che possono essere utilizzate per molti trattamenti perché Giorno dopo giorno, l’evidenza dei suoi benefici è in aumento”, ha spiegato da Silva Minas e ha avvertito che la pratica è gestita con un team multidisciplinare di specialisti, come nutrizionisti, chinesiologi, immunologi, reumatologi e “Tante specialità che devono trattare il paziente da diverse prospettive”.

Inoltre, l’esperto ha spiegato che si tengono in contatto e collaborano con l’équipe spagnola “in tutto ciò che è avanzato e nei casi che la medicina tradizionale non può trattare, perché mira a migliorare la qualità della vita del paziente e dargli una medicina più avanzata”., poiché “queste tecnologie ottengono molte cose che non possono essere ottenute con altre e non sono proibitive in termini di costi e rendimento”. Inoltre, l’esperto ha evidenziato che, cAttraverso questa pratica, sono stati in grado di creare “membrane di fibrina simili a scaffold biologici, cioè scaffold dove le cellule vanno a rigenerare i tessuti e che in alcuni casi possono essere attaccati a colture cellulari, sostituti ossei e altri materiali biologici, a seconda del tessuto da trattati”, perché lo specialista è uno dei pochi che lo praticano nel Paese.

Dr. da Silva Minas e Dr. Michael Sanchez / (Per gentile concessione di Dra. da Silva Minas)
Dr. da Silva Minas e Dr. Michael Sanchez / (Per gentile concessione di Dra. da Silva Minas)

In circostanze normali, quando ci tagliamo, rompiamo, strappiamo un tendine o facciamo una ferita, ad esempio, i nostri fattori di crescita e la segnalazione cellulare cercano rapidamente di fermare la lesione e rigenerare i tessuti, ma lo fanno lasciando una cicatrice, che può essere visibile o microscopico. Quando si stimola la rigenerazione dei tessuti, in combinazione con terapie metaboliche, ossidazione basale, correzione di micronutrienti o riabilitazione, solo per citarne alcuni, viene stimolato in modo che il tessuto si rigeneri senza lasciare cicatrici e sia identico al tessuto originale. Questa tecnologia accelera il processo di rigenerazione del 50%.‘ ha spiegato lo specialista.

READ  Hanno rubato 25mila dollari al direttore di una nota clinica medica e cosmetica

Allo stesso modo, l’esperto ha spiegato che questa tecnica consente ai tessuti di raggiungere la stessa elasticità e proprietà, che possono essere applicate a cicatrici, conseguenze dell’acne, rapido recupero dei tessuti molli (muscoli, tendini, legamenti) e sollievo dal dolore, tra gli altri. “In medicina estetica è scientificamente provato che l’uso di plasma ricco di fattori di crescita stimola fino a 16 volte la rigenerazione dei fibroblasti (NdrR: cellule che secernono il collagene, una proteina che aiuta a mantenere la struttura scheletrica dei tessuti), lasciando il pelle giovane e sana.”

Dr. da Silva Minas con la ballerina Lorena Barranez e Dr. Sanchez / (Per gentile concessione di Dra. da Silva Minas)
Dr. da Silva Minas con la ballerina Lorena Barranez e Dr. Sanchez / (per gentile concessione di Dra. da Silva Minas)

Infine, in relazione all’epidemia e alle conseguenze del COVID (come il COVID prolungato), la medicina rigenerativa ha iniziato a concentrarsi, attraverso studi, sullo stress ossidativo (che valuta l’eccesso di radicali liberi nel plasma, che sono dannosi per il sano funzionamento del corpo). Con questo obiettivo, CEMEDYT ha integrato l’Unità di Stress Ossidativo, in collaborazione con UBA, conducendo un test rapido, semplice e avanzato, che consentirà loro di Correggere le cause che possono influenzare o rallentare i processi di rinnovamento cellulare e promuovere l’invecchiamento cellulare accelerato, che in molti casi si ritiene essere la causa di malattie croniche e alcune delle cause dei sintomi del COVID‘, fanno luce dalla Fondazione.

* Con foto di Franco Favasoli

Continuare a leggere