Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Carlos Tevez si è ritirato dal calcio professionistico e diventerà allenatore con Xaba Retegui: “Da giocatore ho dato tutto… tutto quello che avevo nel cuore”

“Ho perso molto tempo, perché non ero con la mia famiglia. Ma ora posso dirlo: io sono in pensione. È stato confermato. Mi hanno dato tante cose. Stato unito; Anche qui in Argentina. Ma questo è tutto. Da giocatore ho dato tuttoE il Tutto quello che ho è nel mio cuore. L’ho già detto.” Infine, Carlos Tevez Ha confermato una decisione che era dovuta per 12 mesi. Da ritiro, nientemeno. per me 38 annidopo, dopo 20 professioni.

Lo ha annunciato in un’intervista sul programma animali randagiDa America TV, 364 giorni dopo la conferenza stampa in cui è stato sorpreso di salutarsi BoccaAccanto al Riquelme romano. E in un colloquio con Alejandro Fantino, ha approfondito le ragioni del suo licenziamento. “Tutti mi chiedevano perché, se ero magro, se stavo bene. Ho chiamato Riquelme il giorno prima e gli ho chiesto di fare la sala conferenze per me, e che avrebbe annunciato che me ne sarei andato. Lì la mia famiglia si è accorta che non lo ero non suonerò più Così, il giorno del mio ultimo compleanno, ho fatto delle foto con Close to me, ho preso il microfono e l’ho detto. Ho lasciato il calcio perché ho perso fan n. 1. Viene a trovarmi da quando aveva 8 anni”, ha detto, piangendo mentre ricordava Suo padreE il secondo maestroscomparso nel febbraio 2021.

Apache si è ufficialmente ritirato dal calcio professionistico. Lo ha fatto in TV venerdì sera. “Ho lasciato il Boca [en 2005] Senza pesos e banca a zero, perché dovevo restituire i soldi che mi aveva dato a Boca per farmi uscire da Fuerte Apache. Il Corinthians ha pagato 19,20 milioni e ho iniziato a raccogliere buoni soldi. Commenta una conversazione intima e profonda.

Carlos Tevez, come famiglia, è ciò che apprezza di più.Foto: Matias Salgado

Ha ammesso che sarebbe stato il direttore tecnico. “Guiderò. Ho un progetto molto bello, con Chapa Retigui. Lavoriamo da quattro mesi con i miei fratelli. Sono agganciato. E ha avvertito che avevo lo stesso formicolio che provavo quando giocavo”.

READ  Un giocatore del Flamengo ha investito e ucciso un fattorino a Rio de Janeiro: è stato ritardato dalla polizia

Un anno fa, il 4 giugno, provocò un enorme shock. La sua ultima foto in campo è stata uno schiaffo in faccia a una carriera straordinaria: un calcio di rigore eseguito con anima e vita, restituito dalla traversa, in un torneo di relativo valore, contro una grande gara, in uno stadio enorme, controverso e , logicamente, vuoto a causa della quarantena. Carlos Tevez, La persona che ha appena annunciato di lasciare il Bocail suo grande amore, era triste idolo. Uno degli interpreti più redditizi della storia, protagonista nelle ultime cinque stagioni, dal suo primo grande ritorno al Boca. differenze S Scivola e visse in mezzo pugnali interiorie talvolta sono più stabili di alcuni degli obiettivi dell’antologia.

Il golf con gli amici è una delle sue attività preferite che riempie il suo tempo dopo aver lasciato il calcio professionistico.
Il golf con gli amici è una delle sue attività preferite che riempie il suo tempo dopo aver lasciato il calcio professionistico.Instagram__carlitostevez

Ha sofferto – dentro, fuori – delle cadute sul River, l’ombra del Bernabéu. Era un sostituto nell’era di Guillermo Barros Schelotto, sotto Gustavo Alfaro, e ha sempre lottato per lui. Sto cercando. Se ne andò e tornò. Per ordine di Michele Russo Era un pezzo da star in una gelida formazione traballante. Ma vinceva lui: il calcio di rigore che ha colpito la traversa in un lunedì pomeriggio cupo contro il Racing non ha cambiato tutto: è stato l’ultimo, decisivo tiro da realizzare Una decisione che stava maturando molti mesi fa. I dubbi dei fan, i dubbi di Riquelme… non li sopportava più. Le pressioni – docili per quasi tutta la sua carriera – sono state un freno per l’idolo 37enne.

Ha fatto una rimonta completa nel giugno 2015, quando il calcio europeo lo ha messo a disposizione. Ha giocato per Juventus e Atletico Madrid e il Paris Saint-Germain lo voleva, ha ceduto circa 20 milioni di dollari dalla Cina e denaro verso Ribera. I suoi soprannomi locali non erano sufficienti. Disaccordi, sciocchezze, alcuni obiettivi. Un sostituto più di quanto meriterebbero i suoi discendenti. È stanco. È andato in Cina nel 2017. È stato un brutto momento, gli è mancato. Ha fatto poco in campo. è tornato. Le persone, o meglio alcuni fan, lo guardavano con la coda degli occhi mentre gli riaprivano la porta.

READ  Più del 40% dei cileni non fa esercizio per mancanza di tempo

L’ultimo gol con la maglia del Boca

“Non ho più niente da offrire. Da giocatore ho fatto del mio meglio”.ha rivelato, nel giugno 2021. I suoi ultimi mesi sono stati i migliori. Gol di Gimnasia che coinvolge un titolo – e strappato a River nell’ultimo palo Dalla Superliga -, qualche pennellata (9, su 10; cosa stava giocando Tevez?) Ultimamente il gol alla Bombonera della Classica… ma non è più contento.

All’età di vent’anni, il mondo di Boca mi ha divorato. Ora sono più preparato”, ha detto, tornando con un altro colore politico, grassoccio, felice. Ha sofferto più di quanto ha goduto.

Ora è in pace interiore. Lasciamo da parte il calciatore: ha vinto il ragazzo. Ora che la sua decisione è stata presa e pubblicata, vale la pena ricordare la sua straordinaria carriera. Complessivamente, a livello di club, possiede Apache 27 tazze. Ci sono 22 nazionali e cinque internazionalidiviso in sette squadre e nel corso di oltre 18 anni da professionista, dal suo esordio nella prima squadra del Boca nell’ottobre 2001. Ha vinto in quasi tutte le destinazioni: Correthians, Manchester United, Manchester City, Juventus…

Il portiere Gianluigi Buffon e Tevez sono stati compagni di squadra alla Juventus e sono diventati amici.
Il portiere Gianluigi Buffon e Tevez sono stati compagni di squadra alla Juventus e sono diventati amici.file, archivio

Nella prima squadra argentina non è mai riuscito a diventare campione, anche se è andato a due finali in Copa America, in Perù 2004 e Cile 2015. Ha avuto però più fortuna nelle giovanili: ha vinto il campionato sudamericano sub-20 nel 2003, – il ruolo Sub-Olympic 23 nel 2004 e medaglia d’oro alle Olimpiadi di Atene 2004.

Carlitos è stato tra il 2001 e il 2004 nel suo primo fan club. Ha vinto il torneo inaugurale nel 2003, la Copa Libertadores 2003, la Confederations Cup 2003 – contro il Milan – e la Copa América 2004. Inoltre, è stato secondo in Sud America nel 2004, dopo aver eliminato il River in semifinale . Un decennio dopo, dopo aver girato il Brasile e l’Europa, torna a Boca in modo sorprendente. Ha strappato il campionato di Serie A 2015 e la Coppa d’Argentina con Rodolfo Arruabarrena, ma la pressione lo ha sopraffatto, e dopo essere stato eliminato in semifinale della Libertadores contro l’ignoto Independiente del Valle nel 2016, subito dopo è partito per la Cina.

READ  Il giorno in cui l'Argentina ha vinto due medaglie d'oro ai Giochi Olimpici

Al ritorno, già nel 2018, ha vinto due volte il campionato restando con la Superliga 2017/18. Nel 2019, con Alvaro in panchina, Apache ha trasformato un calcio di rigore in definizione contro il Rosario Central che ha regalato la Supercoppa Argentina alla squadra azzurra. Già nel 2020 è stato ancora una volta decisivo nel gol contro il Gimnasia che, grazie al pareggio del River a Tucuman, ha permesso alla squadra guidata dal Rosso di conquistare la Serie A 2019/20. E all’inizio del 2021, dopo un altro duro colpo di Libertadores (uscita per mano del Santos), Banfield ha sconfitto Banfield ai rigori e ha vinto la Diego Maradona Cup.

In totale, era vestito da capriolo 279 partite in Tre portateDominio 94 gol (0,33 a partita) e rilancia 11 tazzein Otto stagioni e mezzo.