Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Banca Vaticana: Meno profitto ma più trasparenza | L’Istituto delle Opere Religiose ha chiuso i conti in linea con le riforme

Da Roma

Il Vaticano È stato ufficialmente annunciato questa settimana che lo IOR (Istituto per le Opere Religiose), meglio noto come Banca Vaticana, ha chiuso il bilancio 2021 con 18,1 milioni di euro da Il suo utile netto, la metà di quello che ha realizzato nel 2020 (36,4 milioni). Nel 2019 l’utile è stato di 38 milioni di euro, il doppio di quello ottenuto nel 2018 (17,5 milioni). Come ha spiegato il Vaticano, i guadagni dello scorso anno sono in linea con le aspettative per via del nuovo modello di business applicato allo Ior, che prevede un “prudente profilo di rischio”.

Il Le donazioni diminuiscono L’Obolo di San Pedro, l’ente che riceve i fondi per aiutare l’opera caritativa del Papa, è stato uno dei fattori che hanno influito sul calo dei profitti del Vaticano, nonché sulla scarsità di persone in Santa Sede durante la pandemia, soprattutto in i Musei Vaticani. Ma soprattutto le riforme promosse da papa Benedetto, e poi introdotte da Francesco, hanno avuto l’effetto, tra l’altro, dinel 2014 sono stati chiusi una serie di conti presso lo IOR Delle persone che non hanno diritto ad avere fondi nella Banca Vaticana a disposizione solo dei dipendenti della Chiesa o dei dipendenti del Vaticano. Dopo un breve periodo Francisco ha anche cambiato la legge IOR e ha anche stimolato le operazioni all’interno del Vaticano per reati finanziari.

Dal 2019, dopo È emerso lo scandalo dell’acquisto di un edificio a Londra con denaro irregolare Dalla Segreteria di Stato vaticana – sede della Segreteria di Stato o del Primo Ministro vaticano – il Papa ha deciso che i fondi della Segreteria di Stato sarebbero passati alla Segreteria dell’Economia, che ora controlla.

READ  L'offerta di moneta in Spagna sta crescendo il doppio che in Europa

negli affari londinesi Il coinvolgimento del cardinale Angelo Picchiochi a quel tempo era un ministro degli esteri supplente, per chi? Il licenziamento di papa Francesco di tutte le sue funzioniGli ha persino tolto il diritto di voto alle imminenti elezioni pontificie. Pique e altri implicati in Vaticano sono sotto processo dallo scorso anno.

Per il decimo anno consecutivo – prima non era raro – questa settimana lo IOR ha pubblicato il suo rapporto annuale sui bilanci per l’anno 2021 redatto secondo gli International Accounting and Financial Information Standards, qualcosa che papa Francesco ha sempre promosso nella ricerca di maggiori risorse finanziarie. Trasparenza. Il 26 aprile, dopo il superamento del controllo della società di revisione Mazars Italia, la relazione è stata approvata all’unanimità dal Consiglio di Sorveglianza dell’Istituto, come previsto dal nuovo statuto.

Il 5 giugno, invece, il Una nuova costituzione apostolica che le riforme della Curia Romana Il papa avrebbe dovuto dare nuove nomine per i modelli che si erano creati, cioè i nuovi uffici cooperanti con il papa. In questo contesto, due giorni dopo è stata annunciata la nomina della Commissione Investimenti – organismo sancito dalla riforma della Corea – che avrà il compito di garantire “l’eticità degli investimenti immobiliari della Santa Sede nel rispetto del diritto sociale “. La dottrina della Chiesa e, allo stesso tempo, la sua redditività, sufficienza e rischi”, ha spiegato il Vaticano.

Il Papa ha scelto come presidente di questa commissione il cardinale irlandese-americano Kevin Farrell, che è stato finora responsabile del Dicastero della Scienza, della Famiglia e della Vita. Ma del comitato fanno parte anche esperti di economia e finanza di diversi paesi.

READ  Mourinho sta lasciando il Barcellona da Joan Laporta in un'operazione lampo nelle ultime 24 ore

Scandali finanziari ed epidemia

Francesco considera questi cambiamenti necessari dopo gli scandali finanziari che hanno distrutto l’immagine del Vaticano negli ultimi decenni, affinché lo IOR sia trasparente in termini di transazioni finanziarie e possa evitare il riciclaggio di fondi.

Istituita da Papa Pio XII nel 1942, la Banca Vaticana ha attraversato diversi periodi di complessi scandali. Tra questi il ​​fallimento del Banco Ambrosiano nel 1982, con il quale lo IOR intratteneva stretti rapporti. Quindi la Banca Vaticana era guidata dall’arcivescovo Paul Marcinkos. La magistratura italiana ha accusato Marcincos di riciclaggio di denaro mafioso in connessione con la Locanda Massonica Propaganda Dio (P2) guidata da Licio Gilli – tra gli altri, era membro l’ammiraglio argentino Emilio Macera – ma gli accusati, se cittadini vaticani, non sono mai stati perseguiti per la validità degli Accordi Lateranensi, accordo tra l’Italia e la Santa Sede firmato nel 1929 che li tutela.

È strano che tre persone che erano imparentate con la Banca Ambrosiana siano morte in circostanze molto strane e le morti siano state attribuite a mafiaRoberto Calvi, il capo del Banco Ambrosiano fuggito a Londra, è stato trovato impiccato sotto un ponte sul Tamigi. La sua segretaria, Graziella Corrocher, saltò dal quarto piano di una banca a Milano, entrambi nel 1982. Michelle Cendona, una stretta mafia della P2 e membro dello IOR, morì in carcere dopo aver ricevuto un caffè ricoperto di cianuro nel 1985.

Quanto a questa pandemia che dura da più di due anni, è noto che la mafia ha tentato ogni tipo di operazione finanziaria per riciclare denaro ricavato illegalmente dal traffico di droga e da altri traffici, motivo per cui gli esperti di economia e finanza suggeriscono di essere più attenti . Secondo uno studio pubblicato dall’Istituto Universitario della Scuola Normale di Pisa, durante l’epidemia La mafia ha cambiato la ToscanaFirenze è uno dei suoi posti preferiti per riciclare denaro sporco, acquisire ristoranti, hotel e attività commerciali che hanno perso popolarità a causa della mancanza di turisti. Ma il riciclaggio è stato verificato in molte altre regioni d’Italia e potrebbe rappresentare un rischio anche per il Vaticano.

READ  L'Eurogruppo rilancia un piano per completare l'unione bancaria in più fasi | Economia