Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

USA: le infezioni da COVID-19 nell’ultima settimana sono le più basse dall’inizio della pandemia

Il numero di nuove infezioni giornaliere da COVID-19 negli Stati Uniti è il più basso da marzo 2020, quando è iniziata la pandemia (EFE/EPA/NANCY LANE/POOL/File)

pandemia COVID-19E il che ha già causato più di 171 milioni di infezioni e 3,6 milioni di morti in tutto il mondoSecondo l’osservatore del Coronavirus Resource Center della Johns Hopkins University and Medicine, è ancora lungi dall’essere finita. Ma un barlume di speranza sta brillando, in particolare in quei paesi che stanno rapidamente portando avanti i loro programmi di vaccinazione nel tentativo di ridurre i casi gravi.

In questo senso, durante il capo di stato unito Joe Biden continua il suo piano per raggiungere il 4 luglio, Giorno dell’Indipendenza, con il 70% della popolazione vaccinata, il paese Inizia a contare con risultati incoraggianti. A seconda dei casi, ieri, 2 giugno, Ha segnalato 16.913 casi di COVID-19; prima di ieri, 22.942; 31 maggio 5776 e 30 maggio 6733, secondo Our World in Data. Questi numeri mostrano che Il numero di nuovi contagi giornalieri è il più basso da marzo 2020, quando è iniziata l’epidemia.

nell’ultima settimana, Il Paese segnala una media di 16.500 nuovi casi al giorno, con un miglioramento del 30% rispetto alla settimana precedente. I nuovi casi sono diminuiti in 43 stati e si sono stabilizzati negli altri sette. I numeri ufficiali dei contagi non sono stati così bassi da quando le varie misure di confinamento e le restrizioni alla circolazione hanno iniziato ad essere attuate in quel paese, quando l’epidemia era appena iniziata.

stato unito Ha accumulato oltre 33,3 milioni di casi di virus COVID-19, quasi il 10% della sua popolazione e un totale di 595.000 decessi, secondo la Johns Hopkins University e il Coronary Medicine Resource Center. Il numero di morti in quel paese rende questo virus più mortale per gli americani di 80 anni di guerre, inclusa la seconda guerra mondiale.

Gli Stati Uniti hanno iniziato a riaprire, ma non hanno iniziato a girare fino a dopo l'arrivo dei vaccini (REUTERS/Caitlin Ochs)
Gli Stati Uniti hanno iniziato a riaprire, ma non hanno iniziato a girare fino a dopo l’arrivo dei vaccini (REUTERS/Caitlin Ochs)

Mentre il paese guidato dall’amministrazione Biden inizia ad aprirsi, Solo quando i vaccini hanno iniziato ad essere ampiamente applicati sono stati in grado di contenere il virus. L’anno scorso, anche in estate, ha avuto più di 65.000 casi al giorno. Con l’arrivo dell’autunno alla fine del 2020 e dell’inverno nel 2021, i casi sono aumentati drasticamente. Il picco più alto di infezione è stato il 2 gennaio, giorno in cui sono state registrate 300.462 nuove infezioni, secondo Our World in Data. Il punto più alto di decessi è stato il 12 gennaio, con 4.477 morti in un giorno. Durante quel mese, il numero medio di morti è stato di 3.000 al giorno. Tuttavia, ieri, 2 giugno, ho segnalato 610.

READ  Una tragedia senza fine in India: un ospedale con pazienti COVID-19 è in fiamme e almeno 13 sono morti

Ora, il virus sembra essere sotto controllo a livello nazionale e in ogni stato, grazie quasi interamente all’efficacia dei vaccini e al piano vaccinale. Più della metà della popolazione ha ricevuto almeno una dose del vaccino, mentre il 40,71% era completamente vaccinato.

Tuttavia, il rischio è ancora elevato per le persone non vaccinate, come riportato di recente dal Washington Post. Una media di 500 americani muoiono ancora ogni giorno a causa del COVID-19, quasi tutti non immuni. Alcuni focolai localizzati sono ancora previsti negli Stati Uniti, in particolare nelle aree in cui sono vaccinate relativamente poche persone.

Più della metà degli americani ha ricevuto almeno una dose del vaccino COVID-19 e lo schema nazionale sta considerando di vaccinare i bambini prima dell'adolescenza a partire dai 12 anni (EFE/Lenin Nolly/File)
Più della metà degli americani ha ricevuto almeno una dose del vaccino COVID-19 e lo schema nazionale sta considerando di vaccinare i bambini prima dell’adolescenza a partire dai 12 anni (EFE/Lenin Nolly/File)

Nel tempo, secondo gli specialisti, è probabile che l’immunità ai vaccini diminuisca, il che, insieme a nuove varianti del virus, richiederà probabilmente applicazioni potenziate per anticipare nuovi focolai. Ma per ora, gli Stati Uniti hanno finalmente ridotto il virus a un livello che quasi tutti gli esperti concordano sulla sicurezza: meno di 20.000 casi al giorno, distribuiti su una popolazione statunitense di 331,5 milioni. Numero.

New York, che ha subito il peso maggiore del virus raggiungendo gli Stati Uniti, ha ora una media di 800 nuovi casi al giorno, in uno stato di circa 20 milioni di persone. Nel frattempo, Washington, DC, ha solo circa 28 nuovi casi al giorno. La Florida registra circa 1.800 persone al giorno, ma i suoi numeri stanno migliorando, così come il resto del paese. In effetti, il numero di casi giornalieri in Florida è diminuito del 25% nell’ultima settimana.

READ  Raphael Correa è arrivato in Venezuela mentre la Corte Nazionale dell'Ecuador si è avvicinata all'Interpol per rintracciarlo

Continuare a leggere: