Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Un esperto argentino ha analizzato il nuovo studio interamente sulla Terra: “È impossibile dalla fisica che il nucleo interno della Terra si fermi”

L’esperto consultato da Infobae ha dichiarato: “Il nucleo interno ruota proprio come la superficie terrestre e alla stessa velocità”.

Cosa succede a Terra, la casa in cui viviamo, fa sempre notizia. Tuttavia, lunedì 23, c’è stato un super aggiornamento relativo a cuore a partire dal pianeta. È che dentro può succedere qualcosa di molto strano: Nucleo L’interno gira più velocemente del resto Globo. Ma a un certo punto nell’ultimo decennio, sembra essersi fermato.

“Siamo rimasti piuttosto sorpresi”, hanno affermato Yi Yang e Xiaodong Song, sismologi dell’Università di Pechino in Cina, che hanno pubblicato i risultati sulla rivista. Scienze Naturali della Terra. I risultati potrebbero far luce sui misteri profondi all’interno della Terra, come il ruolo svolto dal nucleo interno nel mantenere il campo magnetico del pianeta e nella velocità con cui ruota l’intero globo, e quindi nella durata di un giorno.

Allo stesso modo, sanno che i risultati potrebbero non essere l’ultima parola. “Penso ancora che stiamo per scoprirlo”, ha detto Jon Vidal, un sismologo di Università della California del Sud A Los Angeles. Ha aggiunto in un’intervista a “Ma non ne sono sicuro”. natura.

consultato prima infobae, Il Senior Investigator di Conicet, Augusto Rapalini, Direttore del Dipartimento di Geologia della Facoltà di Scienze Esatte (UBA), lo ha esaminato criticamente. “Il nucleo interno ruota come la superficie terrestre, alla stessa velocità.” Per Rapalini, c’è stata una “errata interpretazione dello studio originale di natura Cosa hanno fatto i ricercatori cinesi dell’Università di Pechino.

Augusto Rapalini, ricercatore senior presso Conicet e direttore del Dipartimento di Geologia presso la Facoltà di Scienze Esatte dell'UBA, ha sostenuto che esiste un malinteso sul punto di vista da cui si osserva il cambiamento di velocità della Terra (Getty Images)
Augusto Rapalini, ricercatore senior presso Conicet e direttore del Dipartimento di Geologia presso la Facoltà di Scienze Esatte dell’UBA, ha sostenuto che esiste un malinteso sul punto di vista da cui si osserva il cambiamento di velocità della Terra (Getty Images)

Rapallini ha spiegato che 40 anni fa nessuno si sarebbe chiesto se girassero più veloci o più lenti. Ma studi più avanzati negli ultimi anni hanno studiato varie misurazioni della velocità del nucleo interno della Terra. Analizzano quanto tempo impiegano le onde sismiche a viaggiare attraverso diverse parti del pianeta.

READ  Retro Power House con 100 giocattoli a partire da $ 299

“I ricercatori cinesi hanno studiato questo modello recente con i record di terremoti dell’Alaska e delle Isole Sandwich meridionali risalenti al 1964 e sembra essere correlato alla graduale retrazione del nucleo interno come parte di un’oscillazione di quasi sette decadi”, ha aggiunto. significa esperto.

Ha continuato: “Queste onde sismiche, che in definitiva sono energia che attraversa un punto registrato sulla superficie terrestre, si propaga attraverso il nucleo e riappare dall’altra parte del pianeta in un altro punto del mantello, differiscono. Sono registrate e può dirci la velocità di questo nucleo interno.” Gli studi mostrano Studi precedenti suggeriscono che il nucleo interno ruota leggermente più velocemente del mantello terrestre sotto i piedi. Ci sono voluti circa 400 anni. Altri studi hanno ridotto questi valori a valori ancora più bassi e hanno parlato di 4.000 anni.

Credito: Marcelo Regalado
Credito: Marcelo Regalado

Rappellini ha usato la metafora per rendere comprensibili le sue argomentazioni e ha avvertito che è una questione di prospettiva. “C’è un malinteso qui dal punto di vista dal quale si osserva il cambiamento di velocità al suolo. È come l’effetto di un’auto sulla strada. Si supera un’auto perché sta andando più veloce. Ma questo non significa che il l’auto che hai superato si è fermata o ha iniziato ad andare nella direzione opposta.” ‘ disse l’esperto.

“È come attaccare una bandiera al nucleo interno e guardarlo dalla superficie. Se sta andando più veloce, ciò non significa che la bandiera stia andando all’indietro. Può succedere che la velocità del nucleo interno sia inferiore a quella che osserviamo in superficie».

Rapalini ha sottolineato: “Questo lavoro, che è stato svolto da ricercatori cinesi, non trova la massima velocità. Si tratta di studi che sono stati interrotti nelle indagini degli anni passati. Ma è un periodo molto breve rispetto allo sviluppo terrestre. che il nucleo interno della Terra si fermi o ruoti nella direzione opposta alla rotazione terrestre.” fisicamente impossibile.”

Yi Yang e Xiaodong Song, sismologi dell'Università di Pechino in Cina, hanno pubblicato la scoperta sulla rivista Nature Geoscience (IGCAS).
Yi Yang e Xiaodong Song, sismologi dell’Università di Pechino in Cina, hanno pubblicato la scoperta sulla rivista Nature Geoscience (IGCAS).

Non è il primo studio a notare il comportamento del nucleo interno della Terra, determinato nel 1936 dopo aver studiato come le onde sismiche dei terremoti viaggiano attraverso il pianeta. A quel tempo, i cambiamenti nella velocità delle onde hanno rivelato che il nucleo del pianeta, che ha un diametro di circa 7.000 chilometri, è costituito da un nucleo solido, fatto principalmente di ferro, all’interno di un guscio di ferro liquido e altri elementi.

READ  iPhone 13: le chiamate satellitari funzioneranno solo in determinate regioni

Secondo gli scienziati, sin dagli anni ’60, il tempo di propagazione delle onde sismiche ha indicato che il nucleo interno ruota più velocemente del mantello del pianeta, che è lo strato subito dopo il nucleo esterno. Studi successivi hanno perfezionato le stime della velocità di questa “super rotazione”, concludendo che il nucleo interno ruota più velocemente del mantello di circa un decimo di grado all’anno. Ma non tutti sono d’accordo.

Altri lavori hanno suggerito che il superspinning si verifica principalmente in periodi specifici, come i primi anni 2000, piuttosto che essere un fenomeno continuo e costante. Alcuni scienziati sostengono addirittura che il superspin non esista.

I ricercatori hanno appreso della rotazione del nucleo interno studiando per decenni i terremoti che hanno origine nella stessa regione, come quelli delle Isole Curili in Giappone.
I ricercatori hanno appreso della rotazione del nucleo interno studiando per decenni i terremoti che hanno origine nella stessa regione, come quelli delle Isole Curili in Giappone.

Nel frattempo, lo scorso giugno, John Vidal e Wei Wang, uno scienziato della Terra che lavora anche alla University of Southern California, hanno utilizzato i dati sulle onde sismiche delle esplosioni nucleari statunitensi nel 1969 e nel 1971 e hanno scoperto che tra quegli anni il nucleo interno della Terra era “tradotto”. lui Cioè, è stato tessuto più lentamente del mantello. Secondo loro, ha accelerato e ha cominciato ad apparire solo dopo il 1971 divorziato

Da parte loro, gli scienziati che hanno pubblicato il lavoro più recente, Yang e Song, hanno confermato che il nucleo interno aveva interrotto la sua rotazione rispetto al mantello. Hanno studiato i terremoti che si sono verificati principalmente tra il 1995 e il 2021 e hanno scoperto che la rotazione supersonica del nucleo interno si è interrotta intorno al 2009. Inoltre, hanno rilevato lo spostamento in vari punti del pianeta, che secondo i ricercatori conferma che si tratta di un vero pianeta. fenomeno legato alla rotazione del nucleo. , e non solo un cambiamento locale nella superficie del nucleo interno.

READ  Il motivo per cui i tuoi contatti non sono elencati online

I dati indicano che il nucleo interno potrebbe essere in procinto di tornare a un processo di surrotazione. Se è così, probabilmente c’è qualcosa che sta succedendo Forze magnetiche e gravitazionali che guidano la rotazione del nucleo interno. Questi cambiamenti potrebbero collegare il nucleo interno a fenomeni geofisici più ampi, come Aumentare o diminuire la durata del giorno sulla Terra.

Tuttavia, rimangono molte domande senza risposta, ad esempio come conciliare i lenti cambiamenti descritti da Yang e Song con alcuni dei cambiamenti più rapidi osservati da altri. L’unico modo per uscire dal pantano è aspettare altri terremoti. “La lunga storia della registrazione continua dei dati sismici è fondamentale per osservare il movimento del nucleo del pianeta”, hanno detto Yang e Song.

Continuare a leggere: