Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Tribuna dell’Avana

Mentre la città si avvicina al suo 503° anniversario, è incoraggiante sapere che ci sono piani in atto per migliorare le sue condizioni fisiche, aumentare le infrastrutture dei servizi e fornire qualità di vita alla comunità. Una di quelle iniziative all’Avana è Avenida Italia.

Chi tra le generazioni che hanno conosciuto Galliano qualche decennio fa, non ha percorso quel viale, con una certa nostalgia, col passare dei tempi. Ora c’è una reale opportunità di collaborare per cambiare il panorama.

“Avenida Italia è un progetto molto importante per la città. Abbiamo aspettative, ma dobbiamo anche sapere come agire per trasformarle in realtà”, ha affermato Tribuna dell’Avana, Luis Carlos Congora, coordinatore del programma del governo provinciale, responsabile delle relazioni internazionali e degli investimenti esteri.

Ma di cosa tratta questo sogno? Ha spiegato il rimodellamento dell’area strategica del comune di Centro Habana, noto come Avenida Italia – Galliano- attraverso la costruzione di un distretto urbano innovativo e l’economia circolare, criteri principi digitali. Creatività di prodotto e sviluppo della cultura e delle filiere.

Foto: Presentazione del documento di idee concettuali

Concettualmente è prevista la riabilitazione urbana, che promuove un’economia sostenibile; così come le attività sociali e le industrie creative.

Il Piano Istituzionale di Sviluppo Locale predisposto dal Comitato per lo Sviluppo Integrato del Capitale (GDIC) indica che questa arteria è uno spazio che, attraverso la bonifica, si riconnette con la natura ed evolve verso un ambiente biodinamico naturale. L’ambiente e l’ambiente costruito sono integrati come parti di un unico sistema capace di interagire e valorizzarsi a vicenda.

Allo stesso tempo, lo vedono come un ambiente di incontro flessibile e inclusivo, “che si basa sui suoi valori tradizionali, diventando al contempo un laboratorio vivente per sperimentare nuovi modi di fare le cose, fungendo da piattaforma per l’esperienza in una nuova dimensione urbana. Le sfide di sviluppo economico e sociale che il nostro Paese deve affrontare oggi.” “

READ  World Data - L'Italia alza la seconda Coppa del Mondo - Radiochannel

Un sole con molti raggi

Foto: Presentazione del documento di idee concettuali

Avenida Italia, dettagli Góngora, “progettato in più direzioni: una, per realizzare un distretto agroecologico per la commercializzazione dei prodotti agricoli prodotti da Cuba ed esportati in Italia e in altri paesi: caffè, zucchero, miele e altri prodotti ortofrutticoli con queste caratteristiche”.

Secondo lui c’è un contributo importante dell’azienda Lavazza, uno dei leader mondiali nel settore del caffè, che sta lavorando con il Gruppo Agroforestale (GAF) e che creerà uno spazio e un museo. Il viale dovrebbe diventare uno dei punti di riferimento del progetto.

Una seconda linea di lavoro mira a creare un distretto digitale diverso su Avenida Italia. “Questo è un progetto in cui stiamo lavorando per creare strutture: larghezza di banda, velocità, capacità, in modo che Avenida Italia diventi uno dei luoghi più efficienti dell’Avana e offra un vantaggio in più a tutte le attività. Stabilisci lì”.

A tal proposito, ha aggiunto: “Non la lasceremo in termini di connettività, ma nei servizi relativi a quella struttura tecnica, stiamo parlando di applicazioni e piattaforme che ci consentono di sapere cosa sta succedendo, di comunicare con il marketing e metodi di e-commerce In questo siamo ETECSA, il gruppo italiano e il cubano Cerchiamo grandi esperienze con l’Unione Informatica”, ha sottolineato.

Foto: Presentazione del documento di idee concettuali

Come ha detto, Avenida Italia vuole lavorare nel turismo e nello sviluppo immobiliare, che è legato agli investimenti italiani, ma non esclusivamente, ma con una prospettiva locale. “Un cambiamento che stiamo cercando di trovare è che parte delle risorse che vengono generate possono avere un effetto sul recupero del patrimonio abitativo della zona, e sono gli edifici deteriorati e relativi, che aiutano a ripristinare i loro edifici. Quartieri e costruirlo in un modo diverso.

READ  È un anticiclone dall'Africa che ha preso fuoco a Lucifero, nel sud Italia con 50 gradi Celsius.

In Avenida Italia ci occupiamo di questioni sociali e abbiamo studiato la situazione abitativa, uno studio molto importante che precede tutto ciò che vogliamo fare, svolto dal gruppo della Facoltà di Scienze Sociali dell’America Latina (FLACSO). Descritto la situazione reale nella zona.

“Capisci profondamente la situazione. Ora dobbiamo andare allo scambio con questa popolazione, per condividere i risultati di quel lavoro e del progetto, perché è importante che facciamo cose che piacciono alla gente, anche se non lo è, loro capire cosa devono fare. I loro desideri. Ma secondo i vostri desideri. Stiamo lavorando in modo importante”, ha sottolineato.

Ha sottolineato che l’area, oltre al potenziale commerciale, è un distretto culturale e ha un potenziale considerevole, per cui entreranno in gioco anche le questioni culturali e alimentari.

prove

“Questo è un progetto realizzato con la cooperazione italiana, che è cofinanziata. Collaboriamo con Cuba (AICEC) per gli Scambi Culturali ed Economici Italiani, guidato da un amico di Cuba, Michel Curto, e coinvolgiamo imprenditori italiani. Vogliamo il partecipazione e presenza degli italiani che vivono a Cuba, per dar loro una qualche rappresentanza. Può essere, può servire ad alcune imprese o persone. Crediamo in tutto ciò per la rivitalizzazione”, ha affermato.

Secondo Góngora Domínguez, Avenida Italia è soprattutto un’area speciale dell’Avana in cui è stata data priorità allo sviluppo locale. Pertanto, progetti ed entità economiche devono essere opportunamente selezionati in modo che realizzino servizi completi sul territorio, ma abbiano anche effetti sullo sviluppo e sul recupero delle infrastrutture e degli edifici situati in Avenida Italia.

Foto: Presentazione del documento di idee concettuali

“Questo è il sogno, ma su di esso si basa anche l’impegno per il lavoro. Piuttosto che dire cosa possiamo fare, il messaggio è che dobbiamo lavorare sodo per realizzarlo, perché possiamo realizzarlo insieme e ottenere un supporto materiale per il progetto e il governo del Centro Habana e il bilancio provinciale.

READ  L'Italia eviterà un calo del PIL in autunno nonostante le terribili aspettative

A questo proposito, ha evidenziato il ruolo che il comune e il suo governo dovrebbero avere in questi cambiamenti, a partire dalle loro possibilità interne e dalle possibilità ben identificate dalla loro strategia di sviluppo locale nell’Avana Centrale.

Come ha ribadito Góngora, il progetto copre l’intera strada e nella sua prima fase gli interventi sono inseriti nelle fortificazioni e in alcuni edifici residenziali.

“Con la sua trasformazione fisica urbana, questo viale è un progetto che mira ad avere una maggiore attrattiva commerciale, culturale e turistica e una maggiore sicurezza ed efficienza nei servizi al pubblico. Allo stesso tempo, si tratta del nostro impegno di sfruttare tutte le opportunità che questa joint venture ci offre.

Foto: Presentazione del documento di idee concettuali

Altre informazioni:

Un fine settimana festivo per il 503esimo compleanno dell’Avana