Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Tre soldati americani sono stati uccisi in un attacco di droni  Erano in una base in Giordania, ma il governo di quel paese ha detto che è successo in Siria

Tre soldati americani sono stati uccisi in un attacco di droni Erano in una base in Giordania, ma il governo di quel paese ha detto che è successo in Siria

Tre soldati americani furono uccisi e altri 25 feriti. In Un attacco di droni contro una base militare americana nel nord-est della Giordania. Il presidente Joe Biden ha confermato che i responsabili dell’attacco erano “un gruppo di estremisti estremisti sostenuti dall’Iran”, promettendo però di ritenerli responsabili. La Resistenza Islamica in Iraq ha rivendicato l'attacco. Questa è la prima volta che membri dell'esercito americano muoiono dallo scoppio della guerra tra Israele e Hamas in ottobre.

L'avvertimento di Biden

Ha aggiunto: “Il 28 gennaio, tre militari americani sono stati uccisi (e diversi feriti) durante un attacco di droni contro le nostre forze di stanza nel nord-est della Giordania, vicino al confine con la Siria”. Biden In un comunicato diffuso dalla Casa Bianca. Il presidente ha osservato che, sebbene stessero ancora “raccogliendo i fatti di questo attacco”, gli Stati Uniti sapevano che “era stato effettuato da… Gruppi armati estremisti sostenuti dall’Iran attivi in ​​Siria e Iraq“.

Oltre a inviare le sue condoglianze alle famiglie e agli amici delle persone uccise, Biden ha dichiarato che non abbandonerà la guerra contro il terrorismo. “Non ne dubiti Riterremo responsabili tutti i responsabili Nel momento e nel modo da noi scelti”, ha concluso il presidente democratico riferendosi all'attacco.

Anche il Comando Centrale delle Forze Armate statunitensi ha rilasciato una dichiarazione in cui sottolinea che “in segno di rispetto per le famiglie delle vittime e in conformità con la politica del Pentagono, Le identità dei membri del servizio deceduti non saranno rese pubbliche durante la giornata finché le loro famiglie non saranno state informate.“.

Ciò significa che i tre soldati americani sono stati uccisi Una grave escalation di una situazione già precaria in Medio Oriente. Ciò avviene anche in un momento in cui si prevede che gli Stati Uniti e l’Iraq inizieranno presto i colloqui sul futuro della presenza militare americana nel paese.

READ  Alberto Fernandez al Vertice del Mercosur | Dobbiamo rendere forte il Mercosur.

La Giordania ha negato che l'attacco sia avvenuto sul suo territorio. Il portavoce del governo giordano Muhannad Al-Mubaideen ha detto alla televisione di stato che “il loro obiettivo era la base di Al-Tanf in Siria”, una base strategica per la coalizione anti-jihadista vicino ai confini giordano e iracheno.

La Giordania è uno dei principali alleati degli Stati Uniti nella regione, ma la presenza di centinaia di forze americane sul suo territorio è una questione delicata perché la maggioranza della popolazione giordana rifiuta l'assistenza fornita da Washington a Israele nell'attacco a Gaza. Strisce.

“Introduzione all'inferno”

La Resistenza islamica in Iraq, una nebulosa di combattenti di gruppi armati filo-iraniani che rifiuta il sostegno americano a Israele, ha rivendicato sul suo account Telegram la responsabilità degli “attacchi effettuati all'alba di domenica con droni” contro tre basi in territorio siriano . Comprese le zone di Al-Tanf e Rukban, che sono molto vicine tra loro.

La milizia ha minacciato nel memorandum che “questa operazione è una piccola introduzione all'inferno delle operazioni di resistenza islamica in Iraq”. L'Osservatorio siriano per i diritti umani ha riferito che il drone che ha preso di mira Al-Tanf è stato intercettato dalle forze della coalizione internazionale guidate da Washington, che combattono l'organizzazione terroristica Isis.

Il portavoce di Hamas Sami Abu Zuhri ha affermato che l'uccisione dei soldati “è un messaggio al governo americano che, se non si fermerà l'uccisione di innocenti a Gaza, potrebbe confrontarsi con l'intera nazione islamica”. Zuhri ha aggiunto in un comunicato: “La continuazione dell'aggressione americano-sionista contro Gaza potrebbe causare un'esplosione regionale”.

Data dell'attacco

Finora è stato registrato lì Più di 158 attacchi contro gli Stati Uniti e le forze della coalizione in Iraq e SiriaSebbene molti di loro non abbiano causato ferite gravi o danni gravi. Questo ultimo incidente rappresenta Primo attacco noto alla Torre 22Assiste le forze americane in una missione di consulenza e supporto in Giordania.

READ  Sondaggi in Brasile: Lula, di nuovo favorita nei sondaggi | Il candidato laburista ha un vantaggio di una decina di punti su Bolsonaro

Da gennaio gli Stati Uniti, con il sostegno del Regno Unito, bombardano le posizioni dei ribelli Houthi nello Yemen, un gruppo filo-iraniano che attacca le navi commerciali internazionali nel Mar Rosso e nel Golfo di Aden. Oltre alla guerra a Gaza, Israele intrattiene quasi quotidianamente scambi armati con Hezbollah, che ha sede in Libano e che è molto vicino all’Iran. Israele ha intensificato i suoi attacchi contro il governo siriano e contro i gruppi filo-iraniani di stanza nel paese.

Con l’avvicinarsi della risposta americana, vari gruppi filo-iraniani nella Siria orientale hanno iniziato a “spostarsi in altri luoghi”, mentre diverse milizie hanno schierato camion dotati di lanciarazzi per contrastare potenziali bombardamenti statunitensi, ha riferito l’Osservatorio siriano per i diritti umani.