Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Nuove prove suggeriscono che le persone vaccinate possono trasmettere la variante delta

Ariel Cuero riceve una dose del vaccino Pfizer-BioNTech in una scuola di New York (Immagine: Reuters)

Il Covid-19 resta un mistero. I Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) hanno nuovamente raccomandato di indossare maschere al chiuso due giorni prima per coloro che sono stati vaccinati contro il COVID-19 più di due mesi dopo aver dichiarato il contrario. Secondo le ultime evidenze dell’Autorità sanitaria, Si consiglia alle persone completamente vaccinate di indossare maschere per il viso a “ambienti pubblici chiusi” In luoghi con livelli di trasmissione “significativi” o “alti”, nonché utilizzo di questi livelli nelle scuole per il prossimo anno scolastico.

lo scorso maggio, Il CDC ha ritirato la guida del sottogola per le persone vaccinate negli Stati Uniti, Ma Città come Los Angeles e Filadelfia hanno ristabilito il mandato. Secondo gli esperti, la trasmissione sociale e i livelli di rischio personale sono due fattori da considerare.

I vaccini COVID hanno dimostrato di essere efficaci contro le versioni più gravi della malattia che portano al ricovero in ospedale e alla morte. Ma gli esperti dicono Non è lo stesso per tutti e le persone dovrebbero considerare fattori come la trasmissione comunitaria, i livelli di rischio personale e la loro tolleranza al rischio per determinare ciò che è nel loro migliore interesse.

Una foto della sede del CDC ad Atlanta, in Georgia (Immagine: Reuters)
Una foto della sede del CDC ad Atlanta, in Georgia (Immagine: Reuters)

nuova tavola “maschera” Il CDC si basava in parte su dati che dimostrano che Il virus può diffondersi nelle vie aeree delle persone vaccinate. Ora, per domani, venerdì, sono attesi nuovi risultati.

La raccomandazione di vaccinare le persone in alcune parti del paese per rispolverare le maschere si basava in gran parte su una scoperta preoccupante, secondo la dott.ssa Rochelle Wallinsky, direttrice dei Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie. “Una nuova ricerca mostra che i vaccinatori infettati da Delta trasportano enormi quantità di virus nel naso e nella gola”. Walensky, A. Il New York Times.

Esistenza Contrasta con ciò che gli scienziati hanno osservato nel vaccinare le persone con versioni precedenti del virus, la maggior parte delle quali sembrava incapace di infettare gli altri. Questa conclusione fu un duro colpo per gli americani: Le persone con le cosiddette superinfezioni (casi che si verificano nonostante la vaccinazione completa) possono essere contagiose quanto le persone non immunizzate, anche se non presentano sintomi.

Walinsky ha detto:
“Una nuova indagine mostra che le persone vaccinate con il virus Delta portano enormi quantità di virus nel naso e nella gola”, ha detto Walinsky (Foto: EFE)

questo significa Le persone completamente immunizzate con bambini piccoli, genitori anziani o amici e familiari con un sistema immunitario compromesso avranno bisogno di una rinnovata vigilanza, in particolare nelle comunità altamente infettive. Gli americani vaccinati potrebbero aver bisogno di indossare maschere non solo per proteggersi, ma anche per proteggere tutti coloro che si trovano nella loro orbita.

READ  Argentina condannata per crimini contro l'umanità a spese della famiglia di Julian Grisonas | Sentenza della Corte Interamericana dei Diritti Umani

Questa nuova misura arriva tra la preoccupazione per la pericolosità della variabile delta e in un momento in cui è negli Stati Uniti 67000 casi Nuovo al giorno in media. Se le persone vaccinate trasmettono la variante delta, possono contribuire agli aumenti, anche se forse in misura molto minore rispetto alle persone non vaccinate.

Questa nuova misura arriva tra le preoccupazioni sulla pericolosità della versione Delta (Foto: Europa Press)
Questa nuova misura arriva tra le preoccupazioni sulla pericolosità della versione Delta (Foto: Europa Press)

Il CDC deve ancora rilasciare i suoi dati, frustrando gli esperti che vogliono capire le basi del cambio di opinione sulle mascherine. Quattro scienziati che hanno familiarità con la ricerca hanno affermato che era persuasivo e giustificava il consiglio del CDC di vaccinare per indossare nuovamente le maschere negli spazi pubblici interni.

L’indagine è stata condotta da persone al di fuori del CDC., Gli scienziati hanno affermato che l’agenzia sta lavorando rapidamente per analizzare e pubblicare i risultati. Un funzionario ha detto che l’agenzia prevede di pubblicare l’indagine venerdì.

Alcune indagini potrebbero essere in parte correlate all’epidemia in Provincetown, MassachusettsFino a giovedì, le celebrazioni del 4 luglio avevano causato 882 casi. Quasi tre quarti di queste persone sono stati completamente vaccinati. L’agenzia ha anche monitorato i dati del Covid-19 Sports and Society Workgroup, un’alleanza di leghe sportive professionistiche che testano più di 10.000 persone Almeno giornalmente e sequenziale tutte le infezioni.

I vaccini prevengono ancora le malattie e la morte con la stessa efficacia che avrebbero dovuto fare e le persone con infezioni senza precedenti raramente finiscono in ospedale (Immagine: EFE)
I vaccini prevengono ancora le malattie e la morte con la stessa efficacia che avrebbero dovuto fare e le persone con infezioni senza precedenti raramente finiscono in ospedale (Immagine: EFE)

Non è ancora chiaro quanto sia comune un’infezione progressiva e per quanto tempo il virus persista nel corpo in quei casi. I casi di progresso sono rari e le persone non vaccinate sono responsabili della maggior parte delle trasmissioni del virus”.ha detto il dottor Walensky. Le recensioni indicano che anche le persone completamente vaccinate possono essere portatrici del virus. “Pensiamo che possano farlo a livello individuale, quindi abbiamo aggiornato la nostra raccomandazione”, ha aggiunto Walinsky.

READ  Francia: i primi risultati mettono Emmanuel Macron e Marine Le Pen in testa al primo turno delle elezioni

I nuovi dati non significano che i vaccini siano inefficaci. I vaccini prevengono ancora le malattie e la morte con la stessa efficacia che avrebbero dovuto fare, e le persone con infezioni senza precedenti raramente finiscono in ospedale.

Circa il 97 percento delle persone ricoverate in ospedale con Covid-19 non è stato vaccinatoSecondo i dati dei Centers for Disease Control and Prevention (CDC), ma gli scienziati hanno avvertito l’anno scorso che i vaccini potrebbero non prevenire completamente l’infezione o la sua trasmissione. Le versioni precedenti del virus raramente hanno superato la barriera immunitaria, spingendo i Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie ad avvertire a maggio che le persone vaccinate potevano tornare a casa senza maschere.

Le solite regole non sembrano applicarsi a una variabile delta

alternativa Delta è due volte più contagioso del virus originale. Uno studio ha suggerito che la quantità di virus nelle persone non vaccinate con delta potrebbe essere 1.000 volte maggiore di quella osservata nelle persone con la versione originale del virus. I racconti di gruppi di superinfezione stanno diventando sempre più comuni, con gruppi di persone vaccinate che riferiscono raffreddori, mal di testa, mal di gola, perdita del gusto o dell’olfatto e sintomi di infezione delle vie respiratorie superiori.

Ma la stragrande maggioranza non ha bisogno di cure mediche approfondite, perché le difese immunitarie prodotte dal vaccino distruggono il virus prima che raggiunga i polmoni. “Continueremo a vedere un impatto enorme, massiccio, massiccio sulla gravità della malattia e sull’ospedalizzazione”, ha affermato Michel Tal, immunologo alla Stanford University. “Questo è davvero ciò per cui è stato creato il vaccino”.

Quando le persone sono esposte a qualsiasi agente patogeno respiratorio, può trovare un punto d'appoggio nel rivestimento mucoso del naso, senza causare alcun danno oltre a ciò (Foto: EFE)
Quando le persone sono esposte a qualsiasi agente patogeno respiratorio, può trovare un punto d’appoggio nel rivestimento mucoso del naso, senza causare alcun danno oltre a ciò (Foto: EFE)

I vaccini contro il virus corona vengono iniettati in un muscolo e la maggior parte degli anticorpi prodotti in risposta a ciò rimangono nel sangue. Alcuni degli anticorpi possono raggiungere il naso, che è il principale punto di ingresso del virus, ma non abbastanza per bloccarlo. “I vaccini sono belli, sono efficaci, sono meravigliosi”, ha detto Francis Lund, immunologo virale presso l’Università dell’Alabama a Birmingham. Ma non ti daranno quell’immunità locale”.

READ  Fame nel granaio del mondo: l'insicurezza alimentare acuta in Argentina è raddoppiata in cinque anni

Quando un essere umano è esposto a qualsiasi agente patogeno respiratorio, può trovare un punto d’appoggio nel rivestimento mucoso del naso e non causare alcun danno oltre a quello. “Se cammini per strada e prendi campioni dalle persone, troverai persone con virus nella mucosa senza sintomi”Lo ha affermato il dottor Michael Marks, epidemiologo della London School of Hygiene and Tropical Medicine. “Il nostro sistema immunitario praticamente combatte queste cose per la maggior parte del tempo”.

Ma La variante delta sembra prosperare al nasoE la sua abbondanza potrebbe spiegare perché più persone di quanto gli scienziati si aspettassero siano state infettate da sintomi simili al raffreddore.

Tuttavia, quando il virus cerca di penetrare nei polmoni, le cellule immunitarie delle persone vaccinate si gonfiano ed eliminano rapidamente l’infezione prima che possa causare un gran caos. Ciò significa che le persone vaccinate devono essere infettate ed essere contagiose per un periodo di tempo molto più breve rispetto alle persone non vaccinate, ha affermato il dott. Lund.

“Ma ciò non significa che in quei primi giorni, quando vengono infettati, non possano trasmetterlo a qualcun altro”.aggiunto.

Continuare a leggere: