Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Tre cosmonauti russi sono arrivati ​​alla Stazione Spaziale Internazionale indossando uniformi blu e gialle

Quando il portello della Stazione Spaziale Internazionale si aprì, entrarono 3 cosmonauti russi in uniforme gialla e blu. (Roscosmos tramite AP)

la notte scorsaTre cosmonauti russi sono arrivati ​​alla Stazione Spaziale Internazionale (ISS) indossando tute spaziali gialle e blu, I colori che denotano la bandiera ucraina, nel primo arrivo degli astronauti nel laboratorio orbitante dall’inizio dell’invasione della Russia.

Questi sono i cosmonauti dell’agenzia spaziale russa Roscosmos, Oleg Artemyev, Denis Matveyev e Sergey Korsakov, che è decollato con successo dalla struttura di lancio di Baikonur in affitto dalla Russia in Kazakistan con la loro navicella spaziale Soyuz MS-21.

Il colore speciale delle tute spaziali ha attirato l’attenzione di molti, poiché gli astronauti sono saliti a bordo dell’astronave in tute bianche e blu, Così si cambiarono d’abito nelle tre ore trascorse da quando attraccarono fino a quando non aprirono il portello per unirsi ai loro nuovi compagni. Oggi ci sono 5 cosmonauti russi, 4 cosmonauti americani e 1 cosmonauta tedesco sulla Stazione Spaziale Internazionale.

3 astronauti in divisa gialla con i sette astronauti sulla Stazione Spaziale Internazionale nella prima foto insieme.  (Roscosmos tramite AP)
3 astronauti in divisa gialla con i sette astronauti sulla Stazione Spaziale Internazionale nella prima foto insieme. (Roscosmos tramite AP)

Quando i cosmonauti sono riusciti a parlare con i loro parenti sulla Terra, ad Artemyev è stato chiesto perché le tute fossero state cambiate in questo colore specifico. L’astronauta ha detto che ogni equipaggio sceglie il colore da usare. “Tocca a noi scegliere un colore. ma infatti, Avevamo accumulato molta materia gialla, quindi dovevamo usarla. Ecco perché dovevamo vestirci di giallo”.

Da quando è iniziata la guerra, Molte persone hanno usato la bandiera ucraina e i suoi colori per mostrare la loro solidarietà al Paese. Questo è il motivo per cui molti hanno ipotizzato che la Russia fosse un supporto per l’Ucraina nell’invasione, mentre altri hanno considerato il fatto come una provocazione russa usando i colori del paese che ha invaso.

READ  Corona virus in Messico 8 agosto: nelle ultime 24 ore si sono registrati 7.573 contagi e 172 morti

Alcune persone con conoscenza delle procedure di volo spaziale pensano che potrebbe essere una dimostrazione di sostegno all’Ucraina. L’ex astronauta della NASA Scott Kelly, che ha servito in una missione di un anno sulla stazione spaziale con l’astronauta Mikhail Kornienko da marzo 2015 a marzo 2016, Twitta oggiIn russo e inglese: “Tre cosmonauti russi che hanno attraccato alla Stazione Spaziale Internazionale sono arrivati ​​vestiti di giallo ucraino!”

Al momento dell'imbarco sulla navicella spaziale, gli astronauti erano vestiti con uniformi bianche e blu (Agenzia spaziale Roscosmos via AP)
Al momento dell’imbarco sulla navicella spaziale, gli astronauti erano vestiti con uniformi bianche e blu (Agenzia spaziale Roscosmos via AP)

“Fantastico. Semplicemente fantastico. За кипаж!” Terry Virts ha twittatoun altro ex astronauta della NASA. Ha trascorso sei mesi a bordo della stazione da novembre 2014 a giugno 2015, viaggiando da e verso il laboratorio orbitante di Soyuz. (“экипаж” in russo significa “equipaggio”).

Ci sono anche altre possibili spiegazioni per le tute di volo. Ad esempio, molte persone su Twitter hanno sottolineato che anche i colori lo sono Simile a quelli della Bauman Moscow State Technical Universitya cui hanno partecipato Artemyev, Matveev e Korsakov. Tutto questo è solo speculazione. Tutto ciò che dobbiamo fare ora è la vaga risposta di Artemyev durante la cerimonia di apertura. Si spera che uno degli astronauti fornisca maggiori dettagli in un futuro non troppo lontano.

Nessuno dei tre cosmonauti appena arrivati ​​viene dall’Ucraina, a proposito. Artemyev è nato nell’attuale Lettonia, Matveev era di San Pietroburgo e Korsakov è nato in quello che oggi è il Kirghizistan.

Il comandante Oleg Artemyev, al centro, l'ingegnere di volo Denis Shatviev, a destra, e Sergey Korsakov, un altro ingegnere, sono i nuovi membri della Stazione Spaziale Internazionale (Irina Spector, Roscosmos via AP)
Il comandante Oleg Artemyev, al centro, l’ingegnere di volo Denis Shatviev, a destra, e Sergey Korsakov, un altro ingegnere, sono i nuovi membri della Stazione Spaziale Internazionale (Irina Spector, Roscosmos via AP)

Minacce e cancellazioni

READ  L'affondamento della nave da guerra Moskva solleva tesi interrogativi in ​​Russia sul destino del suo equipaggio

La guerra portò alla cancellazione dei lanci di veicoli spaziali e alla risoluzione dei contratti. Il capo di Roscosmos, Dmitry Rogozin, ha avvertito giorni fa che gli Stati Uniti avrebbero dovuto usare “manici di scopa” per volare nello spazio. Dopo che la Russia ha detto che avrebbe smesso di fornire alle compagnie statunitensi motori missilistici. Tuttavia, molti temono che Rogozin stia mettendo a repentaglio decenni di pacifica collaborazione sulla stazione spaziale.

L’amministratore della NASA Bill Nelson ha minimizzato i commenti di Rogozin. E gli disse: “Questo è solo Dmitry Rogozin. Di tanto in tanto parlava. Ma alla fine ha finito per lavorare con noi”.

Altre persone che lavorano nel programma spaziale civile russo sono professionisti.. A loro non manca niente con noi, con gli astronauti americani e il controllo missione americano. Nonostante tutto questo, nello spazio possiamo collaborare con i nostri amici e colleghi russi”.

L’astronauta della NASA Mark Vande Hay, che martedì ha battuto il record di volo spaziale statunitense di 340 giorni, dovrebbe lasciare la stazione spaziale con due russi a bordo di una capsula Soyuz per atterrare in Kazakistan il 30 marzo. Ad aprile tre astronauti della Nasa e un italiano decolleranno verso la stazione spaziale.

Continuare a leggere: