Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Sondaggi in Brasile: Lula, di nuovo favorita nei sondaggi | Il candidato laburista ha un vantaggio di una decina di punti su Bolsonaro

precedente presidente Luiz Inacio Lula da Silva Confermato questo mercoledì come Favoriti alle elezioni brasiliane Ottenendo il 51 per cento delle intenzioni di voto nel primo sondaggio condotto dopo il primo turno delle elezioni di domenica. Tuttavia, gli specialisti lo affermano Se Lula vince, dovrà affrontare la Conferenza Bolsonarista.

Presidente Jair BolsonaroChi lo affronterà al secondo turno delle elezioni presidenziali del 30 ottobre, Appare al 43% Dall’intento di votare, secondo l’indagine dell’Istituto Ipecappartenente alla catena di media Globo, che questa settimana ha intervistato 2.000 elettori tra lunedì e mercoledì in 129 città del paese.

Tenendo conto solo dei voti validi, ovvero escludendo i voti in bianco e in bianco come fanno le autorità elettorali, l’ex leader sindacale può ottenere il 55 per cento dei voti validi e l’estrema destra 45. Al primo turno delle elezioni presidenziali e Il leader progressivo ha vinto 48,4 percentuale dei voti corretti e Il leader di estrema destra è arrivato secondo con 43,2 .. Lavorando con un margine di errore di più o meno 2%, in modo che, nello scenario più aggiustato, Lula prevalesse di 53 punti a 47, secondo l’intento di voto scoperto dall’Ipec.

L’IPIC ha anche misurato il tasso di rifiuto dei candidati, raggiungendo il 50%. degli elettori brasiliani ha confermato che non voterebbe in alcun modo per Bolsonaro al secondo turno, che è di 40 punti per Lula.

Lula supporto e supervisione di Bolsonaro

I candidati al terzo e quarto posto alle elezioni sono di centrodestra Simone Tibet E lavoro Ciro GomezGià annunciato Lula lo ha sostenuto nel secondo turno. Da parte sua, il presidente ha avuto l’appoggio dei governanti dei tre maggiori organi elettorali dello stato: Rodrigo Garcia a San Paolo; Romeo Zima nel Minas Gerais; Claudio Castro a Rio de Janeiro.

READ  Israele ha distrutto una fabbrica di razzi di Hamas nella Striscia di Gaza

I sondaggi d’opinione prima del primo turno hanno sottovalutato la forza di BolsonaroHanno rinunciato a 14 punti di vantaggio su Lula. Bolsonaro ha criticato i sondaggi Da quando hanno iniziato a scegliere Lula come favorito, accusandolo di tentare di manipolare gli elettori, i loro alleati hanno approfittato del divario con i risultati per proporre misure per limitare le azioni di queste società e persino indagare e multarle. questo martedì, Il governo brasiliano ha ordinato alla polizia di indagare sulla condotta dei consulenti elettorali. Da parte sua, il portavoce del partito al governo alla Camera dei rappresentanti, Ricardo Barros, ha promesso di presentare un disegno di legge per infliggere multe o pene detentive agli organizzatori di sondaggi che commettono errori che superano il margine di errore.

Conferenza Bolsonarista vs Lula

Professori e specialisti di politica latinoamericana hanno avvertito, mercoledì, di ciò, se ciò dovesse accadere Lola da Silva Ha preso la carica di presidente in Brasile, Deve contraddire la sua agenda per ottenere diritti materiali e sociali di fronte al nazionalismo autoritariorappresentato dal Presidente Jair Bolsonaro, con il seggio più numeroso al Congresso.

Il Partito Liberale (PL) avrà il seggio più numeroso alla Camera dei Rappresentanti Con 99 posti. colui il quale Un movimento che nega l’epidemia, è violento con donne e giornalistiIl Presidente della Federazione dei giornalisti per l’America Latina e i Caraibi (Fepalc) ha dichiarato: Fabiano Cardosodescrivendo uno scenario post round in Brasile, dove il candidato del Partito dei Lavoratori (PT), Lula da Silva.

Quale programma potrebbe portare Lula per un posto in questo profilo? E come può il disaccordo all’ordine del giorno con i media? ” L’elezione.

READ  La controversia sui 200 animali domestici evacuati dall'Afghanistan da migliaia di civili

In questo senso, Cardoso ha sottolineato che il grande dibattito è quale agenda potrebbe avere il nuovo governo laburista e se sarà in grado di discuterne davanti all’Assemblea evangelica e al Caucus dei produttori agricoli, e ai settori associati al presidente in carica. “Quello che sta succedendo in Brasile è la disputa sul mezzo che può dargli la vittoria”.Ha preso atto della decisione di Lula di stringere alleanze con il suo ex rivale politico, Geraldo Alchem, scegliendolo come suo vice. Secondo Cardoso, la decisione di spostarsi verso il centro ha a che fare con la vittoria e significherebbe poi contesa all’ordine del giorno contro il conservatorismo dei principali attori.

L’incontro virtuale, “Riflessione sulle turbolenze del mondo dall’America Latina”, è stato moderato dalla politologo Mariana Vázquez e organizzato dal Global South Observatory e dall’Istituto nazionale per la formazione politica.

I governi progressisti devono agire

Da parte sua, professore alla Schar School of Politics and Government della George Mason University, Guadalupe Cabreraha espresso che se il leader minerario e il presidente fossero riusciti due volte a tornare a Palazzo Planalto, avrebbe dovuto muoversi verso i diritti materiali, senza dimenticare i diritti delle minoranze. “Il progresso dei diritti civili arriva con la realizzazione dei diritti materiali”.Correa Cabrera ha sottolineato e soppesato queste richieste sociali nell’agenda ambientale radicata nelle grandi città, ma non in tutto il paese.

In questo senso, lo specialista in politica internazionale ha spiegato che se l’ondata di nuovi governi progressisti nella regione non avesse avuto risultati nelle classi lavoratrici, probabilmente sarebbe fallita e avrebbe portato all’emergere di altre figure pericolose. ha detto Correa, riferendosi a Bolsonaro, che lo ha classificato come un nazionalista autoritario e lo ha paragonato all’ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump e alla sua visione politica. A questo proposito, lo specialista lo ha notato Sono valori ultra-conservatori radicati nella delusione e nella disperazioneChe i politici usano per mettere il nemico là fuori.

READ  L'Ungheria ha annunciato l'estradizione di Le Priolle, l'estremista accusato del crimine di Aramburu

Lula, Speranza per l’America Latina

A sua volta, Professore di Politica Latinoamericana all’Università di Buenos Aires e Direttore del Global South Observatory, Federico Monteroesprimilo Il possibile ritorno di Lula da Silva rappresenterebbe che la sfera popolare riflette il processo golpista Ciò è iniziato con il crollo del governo di Dilma Rousseff. “Le possibilità che Lula guiderà un governo popolare con politiche di trasformazione saranno un segnale per altri governi della regione che stanno attraversando una recessione ancora maggiore”, ha affermato Monteiro.

In questo contesto, il direttore dell’Osservatorio ha indicato che si creerà l’allineamento dei governi in Messico, Brasile e Argentina, un panorama politico regionale che, secondo Montero, non sarà secondario. Montero ha elencato alcuni dei momenti salienti della campagna del candidato laburista: “Lula ha detto che avrebbe rilanciato Unasur, aveva una proposta per rilanciare la Banca del Sud e mettere una valuta comune per il Sud nel dibattito pubblico”.

Nonostante abbia sottolineato che il bolsonaroismo è stato politicamente sottovalutato, il professore ha avvertito che la potenziale sconfitta di queste espressioni autoritarie avrebbe conseguenze importanti in altri paesi dell’America Latina. “Siamo a un mese di distanza da un gruppo spara lo sperma due volte In un tentativo di attacco chiaramente legato a espressioni neofasciste. La sconfitta della tirannia neofascista avrà conseguenze per altri paesiMontero è completo.