Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Quanto dovrà pagare la compagnia aerea per gli incidenti in cui morirono 346 persone

Quanto dovrà pagare la compagnia aerea per gli incidenti in cui morirono 346 persone

Si è dichiarato colpevole Dipartimento di Giustizia (DoJ) Agli Stati Uniti nel procedimento penale relativo agli incidenti aerei del 737 MAX nel 2018 e nel 2019, che hanno provocato la morte di… 346 persone.

Boeing ha dichiarato in una dichiarazione inviata all’Agence France-Presse dopo che la compagnia americana ha violato un precedente accordo sugli incidenti avvenuti nel 2016: “Abbiamo raggiunto un accordo preliminare sui termini della decisione con il Ministero della Giustizia”. Etiopia e Indonesia.

Le famiglie delle vittime hanno chiesto alla corte di respingere l’accordo in una prossima udienza, perché “forniva concessioni ingiuste a Boeing che altri imputati non avrebbero mai ricevuto”.

Secondo i documenti del tribunale depositati domenica in Texas, La società ha accettato di dichiararsi colpevole di “cospirazione per frodare gli Stati Uniti”. Durante la certificazione degli aerei MAX.

Boeing verrà multata in base all’accordo e dovrà investire non meno di $ 455 milioni In “Programmi di conformità e sicurezza”. Il tribunale stabilirà il risarcimento per le famiglie delle vittime.

A maggio il Dipartimento di Giustizia ha stabilito che la società aveva ignorato il Deferred Prosecution Agreement (DPA) del 2021 non rispettando i requisiti per migliorare i programmi di etica e conformità dopo gli incidenti.

Dopo i due incidenti, tutti gli aerei 737 MAX rimasero a terra per venti mesi negli Stati Uniti e nel resto del mondo. Foto: Reuters

Crisi della Boeing

Secondo l’accordo del 2021. In cambio la Boeing pagò 2,5 miliardi di dollari, tra l’altro, l’immunità dei suoi dirigenti dai procedimenti penali. Solo una persona, un ex pilota collaudatore della Boeing, è stata processata. È stato assolto.

Il periodo di prova di tre anni sarebbe dovuto concludersi quest’anno. Ma a gennaio la Boeing entrò di nuovo in crisi quando… Un aereo 737 MAX dell’Alaska Airlines è stato costretto a effettuare un atterraggio di emergenza dopo che un pannello della fusoliera si è separato durante il volo.

In una lettera del 14 maggio al tribunale degli Stati Uniti, i funzionari del Dipartimento di Giustizia hanno affermato che Boeing ha violato i suoi obblighi ai sensi del CPA “non riuscendo a progettare, implementare e applicare un programma di conformità ed etica per prevenire e individuare violazioni di frode negli Stati Uniti”.

Logo Boeing all’esterno del 737 MAX. Foto: Reuters