Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Più di 800 migranti soccorsi in mare sono stati trasferiti in Italia

ROMA (AP) – Una nave umanitaria diretta al porto siciliano dove sono state soccorse 236 persone da navi pirata nel Mediterraneo è stata dirottata sabato da due porti italiani con l’arrivo di centinaia di migranti, la Guardia costiera e la polizia italiana sono state trasferite in altre 532 piccola isola.

Il Marine Rescue Team SOS Mediterranean ha annunciato che la nave Ocean Viking, al suo servizio, aveva soccorso i migranti a bordo di due gommoni quattro giorni fa. Su istruzione delle autorità italiane, Ocean Viking stava viaggiando con i suoi passeggeri ad Augusta, in Sicilia, tra cui 119 minori indifesi.

L’SOS Mediterraneo ha detto che alcuni passeggeri hanno detto ai soccorritori che, nonostante le onde alte, i trafficanti in Libia li avevano picchiati e spinti su gommoni non adatti ai viaggi in mare.

Sull’isola meridionale italiana di Lampedusa, che è più vicina al Nord Africa che alla terraferma italiana, il sindaco Salvador Martello ha detto che coloro che sono stati salvati da quattro barche sono sbarcati sulla spiaggia durante la notte. Sono stati portati sull’isola su barche della Guardia Costiera e della Dogana.

D’altra parte, una nave militare italiana ha salvato 49 migranti, ha riferito la televisione di stato italiana.

Un’altra barca umanitaria, la Sea-Watch 4, si trova nella regione centrale del Mediterraneo e 308 persone a bordo della nave erano a bordo delle barche dirottate, ha detto Sea-Watch in una nota. Giovedì è avvenuto il primo soccorso di 44 persone.

Sea-Watch 4 ha chiesto un porto per scaricare immigrati dall’Italia e da Malta.

“Come nave di soccorso civile, il fatto che abbiamo salvato così tante persone dalla sofferenza in mare in così poco tempo mostra il vuoto di aiuti di base creato dalle nazioni europee sul confine marittimo più pericoloso del mondo”. Hannah Wallace Bowman, leader della missione Sea-Watch 4.

READ  Uno dei rari effetti collaterali del vaccino AstraZeneca si manifesta in un angolo del velo

Con il clima caldo primaverile, il numero di imbarcazioni inviate in Europa dai trafficanti di esseri umani in Libia è spesso in aumento.

Il mese scorso, gli equipaggi di SOS Mediterranean e una nave mercantile hanno trovato diversi corpi da un gommone naufragato che si ritiene trasportava 130 migranti. L’equipaggio ha chiesto aiuto nelle acque al di fuori della Libia, ma il gruppo ha detto che nessuna nave della guardia costiera libica, italiana o maltese è venuta in loro aiuto. Nessuno del resto.

L’Italia aiuta la Guardia Costiera libica nella sua zona di ricerca e soccorso per aiutare gli immigrati e incoraggiare i trafficanti.