Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Piano di vaccinazione contro la dengue: quali province inizieranno ad agosto?

Piano di vaccinazione contro la dengue: quali province inizieranno ad agosto?

Il vaccino quadrivalente contro la dengue protegge contro tutti e quattro i sierotipi del virus (illustrazione, Infobae)

Lo ha annunciato il Ministero della Salute nazionale Inizia la vaccinazione contro Febbre dengue, Con strategia Focus sulle aree endemiche Secondo la situazione epidemiologica determinata da Raccomandazioni del Comitato nazionale per l’immunizzazione (CoNaIn).

La campagna inizierà ad agostoCome ha detto alla nazione il Ministro della Qualità della Sanità, Leonardo BusoIn un incontro tenutosi ieri con i rappresentanti di diversi ministeri provinciali della Sanità delle regioni NOA e NEA. Nel corso dell’incontro sono state passate in rassegna le misure di prevenzione, controllo e vaccinazione che inizieranno ad essere attuate a partire da agosto, nel quadro della campagna Piano di approccio globale alla dengue 2024-2025.

Come previsto dal ministro della Salute. Mario Russo, L’obiettivo questo sabato a Infobae è avviare la vaccinazione nella fascia di età Dai 15 ai 19 anni. In questa fase è incluso Regioni dell’Argentina nordoccidentale (NOA) e dell’Argentina nordorientale (NEA).composto da contee Catamarca, Chaco, Corrientes, La Rioja, Misiones, Salta, Santiago del Estero e Tucuman.

Campagna di prevenzione della dengue – Ministero della Salute argentino

Argentinacome altri paesi dell’America Latina, passa Storica epidemia di dengue, con 531.617 persone infette Nella stagione 2023/2024. L’incidenza cumulativa della dengue nel paese alla data dell’EW26/2024 è di 1.129 casi ogni centomila abitanti.

La febbre dengue si trasmette attraverso un morso Zanzara Aedes aegiziChe può trasmettere anche i virus Zika e chikungunya. Questa zanzara si nutre del sangue di una persona malata e poi, pungendo un’altra persona, trasmette la malattia. La malattia non si trasmette da persona a persona né attraverso oggetti o latte materno, ma esclusivamente attraverso la puntura di una zanzara infetta.

“Istituirà il Ministero della Salute del Paese Raccomandazioni per la distribuzione della dose, Identificare i reparti più colpiti Storicamente per malattia e strategie di vaccinazione mirate dirette basate su Standard di rischio“: Accesso epidemiologico, geografico, sociale, economico ed efficace ai servizi sanitari”, hanno osservato le autorità nazionali.

READ  È una vacanza, ma è anche cibo e lavoro

In collaborazione con OPS e CoNaIn, proponiamo un piano completo composto da diverse fasiBosso ha detto e spiegato che l’obiettivo è “avviare la vaccinazione nella fascia di età dai 15 ai 19 anni – secondo le raccomandazioni del CoNaIn – nelle province che non l’hanno avviata, e vedere come fare progressi con chi l’ha avviata. ” “Hanno iniziato ad adattarci al piano di ciascuno.”

La febbre dengue è una malattia febbrile che colpisce neonati, bambini e adulti e i suoi sintomi vanno da moderati a gravi, febbre invalidante, con forte mal di testa, dolore dietro gli occhi, dolori muscolari e articolari ed eruzioni cutanee.

Il funzionario ha dichiarato che la portata di Piano globale per l’approccio alla dengue Che inizierà in modo coordinato nel corso del mese di agosto, “si concentrerà su comunicazione e prevenzione, che sono le strategie più importanti, lavorando duro sulle linee guida cliniche e garantendo alle persone l’accesso a una consultazione precoce”. Nell’ambito delle attività preventive contro la febbre dengue, il Ministero della Salute ha lanciato oggi una campagna di comunicazione attraverso i social media, disponibile su Instagram, Facebook, YouTube e X.

Come riportato da Infobae, il vaccino disponibile in Argentina – e autorizzato dall’ANMAT nel 2023 – è l’ qdinga® dal Laboratorio Takeda, con sede a Studi clinici Ha mostrato una riduzione dell’84% dei ricoveri ospedalieri e una riduzione del 61% dei casi sintomatici dopo l’applicazione di due dosi.

È un vaccino Quadruplicarlo gestito in Due dosi di 0,5 ml che deve essere applicato con Intervallo di 3 mesi. Fornisce Protezione contro i quattro sierotipi di dengue È destinato a Più di 4 anni (e senza limiti di età) indipendentemente dal fatto che siano infetti o meno. È vietato alle donne incinte e che allattano e ai pazienti con un’immunità debole.

La strategia di vaccinazione contro la dengue in Argentina si concentrerà sulle aree endemiche (Reuters/Pilar Olivares)

Nel mese di maggio, le autorità nazionali e regionali hanno deciso di istituirlo Un banco di lavoro per definire le misure di cura e un approccio globale. L’importanza del controllo locale dei vettori, della consultazione precoce, del monitoraggio dei casi a domicilio e di una strategia di comunicazione preventiva sono stati evidenziati come elementi essenziali per il controllo della dengue.

READ  I casi di coronavirus sono aumentati del 150% il mese scorso in Argentina: cosa raccomandano gli esperti

All’incontro di ieri con i rappresentanti della NOA e della NEA, era presente a Catamarca il Ministro della Medicina Preventiva e della Promozione della Salute, Silvia Bustos; Per il Chaco, il Ministro Sergio Rodriguez e il Sottosegretario alla Promozione della Salute e alla Prevenzione delle Malattie, Antonita Cairi; Scritto da Corrientes, Direttore delle Fortificazioni, Marina Cantero e Consigliere Nestor Benítez; Per La Rioja, il ministro Juan Carlos Vergara e il capo delle fortificazioni, Silvia de Donatis; Lamisiones, Sottosegretario al Ministero della Sanità Pubblica, Hector Proiza; E per Salta, il ministro della Salute Martin Muñeres; Santiago del Estero, Ministro della Salute, Cesar Monti; Per Tucuman, Direttore dei Programmi Integrati, Elena Hurtado.

Per il Portafoglio Nazionale ha partecipato il Primo Ministro del Consiglio Consultivo dei Ministri, Ignacio Grosso; Segretario dell’Organizzazione Amministrativa, Cecilia Lucisano; e il segretario per l’accesso e l’equità sanitaria, Pablo Bertoldi.

La dengue è una malattia trasmessa da un vettore, in questo caso la zanzara Aedes a Egypti (Illustrazione: Infobae)

La febbre dengue si presenta con febbre pari o superiore a 38 gradi, accompagnata da mal di testa, dolore dietro gli occhi, dolori muscolari e articolari, nausea, vomito, estrema stanchezza, macchie sulla pelle, prurito e sanguinamento dal naso o dalle gengive. . In caso di febbre e di uno qualsiasi di questi sintomi è necessario recarsi immediatamente al centro sanitario più vicino per ricevere le cure adeguate.

È necessario non automedicare. Evitare l’uso di aspirina, ibuprofene e farmaci iniettabili. Recati invece in un centro sanitario dove gli specialisti ti indirizzeranno il trattamento appropriato. Inoltre, è necessario utilizzare repellenti per prevenire nuove punture di zanzara.

La prevenzione più efficace contro la febbre dengue è eliminare i siti di riproduzione delle zanzare, cioè qualsiasi contenitore o oggetto in cui può accumularsi acqua. È necessario smaltire i contenitori non utilizzati come lattine, bottiglie e pneumatici. Se questi contenitori vengono utilizzati frequentemente, i serbatoi, le cisterne e le cisterne devono essere coperti, i secchi e i fusti devono essere capovolti e gli oggetti che potrebbero trattenere l’acqua devono essere svuotati e puliti regolarmente.

READ  Quali sono le possibilità che i bambini soffrano di COVID per periodi prolungati, secondo un recente studio internazionale

Inoltre, l’acqua nelle abbeveratoi degli animali e nei collettori di drenaggio dovrebbe essere cambiata ogni tre giorni e le pareti delle ciotole dovrebbero essere lavate per eliminare le uova di zanzara. Riempi vasi e presine con sabbia bagnata, mantieni cortili e giardini puliti e diserbati, pulisci le grondaie e gli scarichi del tetto, versa acqua bollente nelle griglie e metti anche una zanzariera sopra.

Utilizzare repellenti seguendo le istruzioni riportate sulla confezione, indossare abiti leggeri che coprano braccia e gambe, soprattutto all’aperto, posizionare zanzariere su porte e finestre e, se possibile, utilizzare ventilatori o condizionatori.

Proteggi culle e passeggini con zanzariere e usa repellenti ambientali come compresse all’interno e bobine all’esterno. Le donne incinte dovrebbero stare molto attente.