Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Perché è 'inutile' in privato e come vorrebbe essere ricordato dopo la morte: le confessioni di Jurgen Klopp

Perché è 'inutile' in privato e come vorrebbe essere ricordato dopo la morte: le confessioni di Jurgen Klopp

Klopp ha parlato del suo futuro fuori dal campo

club yourgen Sta entrando nella fase finale della sua posizione come allenatore del Liverpool. Una storia d'amore iniziata nel 2015 e cresciuta nel tempo attraverso epiche vittorie e titoli nazionali e internazionali, primo fra tutti la Champions League, vinta nel 2019.

Rimangono e basta Sei partite prima dell'addio alla Premier League ingleseResta da vedere quale sarà il corso Rossi Nelle proprie tazze, però, in dialogo con Sky SportHa già cominciato a parlare di cosa gli riserverà il futuro dopo aver annunciato lo scorso gennaio l'addio al mondo del calcio.

L'allenatore tedesco non ha dubbi sulla decisione presa e ha confermato che è stata corretta “al 100%”. Anche se non sa cosa incontrerà una volta fuori dal campo, “C’erano alcune cose che Ola (sua moglie) mi ha detto: dovrei imparare a cucinare e prendere qualche lezione di ballo”.esposto.

“probabilmente Devo imparare a cucinare “Così posso almeno preparare la colazione o qualcosa del genere”, ha detto l'ex allenatore del Borussia Dortmund: “Sarà la prima volta nella mia vita che non ho idea di cosa farò ed è esattamente quello che voglio” lo farò.”

Tuttavia, imparare l’arte culinaria sarebbe un compito troppo complesso per Klopp, che per tutta la sua vita è sempre rimasto lontano dalle cucine. “Non so cucinare niente. Acqua calda per il tè, ha importanza?” Ha detto scherzando.

“Durante il Covid Ho preparato le uova strapazzate, ma poi ho dimenticato come rifarle. Sono cresciuto con due sorelle e l'unico motivo per cui sapevo dov'era la cucina era perché l'odore veniva da lì! “Sono inutile nella mia vita personale”, ha ammesso.

READ  Il medico "Vicchio" di Cristiano controlla la salute dell'Espanyol

“Questa sarà la prima volta nella mia vita che non ho idea di cosa farò e questo è esattamente quello che voglio”, ha detto, affermando che una volta finita la stagione, farà proprio questo. Sarà un free agent dopo una lunga stagione con il club di Anfield.

Il tecnico tedesco concluderà otto stagioni alla guida della squadra di Anfield

“Non mi sono mai considerato un grande allenatore. Questo non è mai successo in vita mia”, ha analizzato l’allenatore tedesco durante l’intervista alla rete britannica. E ha aggiunto: “Mi sorprende ancora oggi che la gente mi veda così % vero, ma accetto che la gente mi veda in questo modo”.

Subito dopo ha approfondito il bellissimo rapporto che si è creato tra lui e i tifosi della Squadra Rossa. “L'importante è che la gente del Liverpool sia contenta di quello che abbiamo fatto, questa è l'unica cosa importante. Non ho bisogno di essere paragonato ad Arsene Wenger o qualcosa del genere. Per me non significa nulla. Sulla mia lapide, ho non voglio dire 'Questo è uno dei “manager di maggior successo del pianeta” che è ancora profondo un metro No, non per me. Voglio che le persone mi ricordino come qualcuno che ha aiutato le persone nella vita“.

Essendo un devoto fan della musica rock internazionale, lo stratega ha sottolineato che se avesse potuto scegliere un artista o una band con cui suonare insieme Sarebbe “100% The Beatles”. È il Liverpool. “Possono scegliere facilmente la canzone perché li amo tutti.”

D'altra parte, se dovessi scegliere una band attualmente attiva, sarebbe questa Muore Totten Hosen, un gruppo punk rock formatosi a Düsseldorf (Germania) e attivo dal 1982. “Il cantante Campino è un mio buon amico e il più grande tifoso del Liverpool sul pianeta. “Cantano in tedesco così nessuno li capisce, ma va bene così.”

READ  Mazatleca Rosa María Guerrero vince il 1 ° posto in Italia

Per quanto riguarda l'attuale situazione calcistica della squadra reteKlopp ha espresso il suo rammarico per la sconfitta contro l'Atalanta nell'andata dei quarti di finale di Europa League: “Questa partita è stata sicuramente un punto basso Dal punto di vista della prestazione (…) nella vita e nello sport si possono subire delle battute d’arresto, l’importante è la reazione”.

Per quanto riguarda i suoi progressi nella Premier League inglese, nella quale gareggia faccia a faccia per il primo posto con Manchester City e Arsenal, ha riconosciuto che Ci sono nervi Ma “parliamo e ricordiamo ai ragazzi le cose in cui siamo davvero bravi perché siamo davvero bravi”. “Ecco perché siamo qui, dobbiamo solo dimostrarlo ogni giorno, ed è così”.

Si dovrebbe notare che Il Liverpool ha perso l'ultima partita contro il Crystal Palace 1-0. Una sconfitta che ha colpito duramente il morale della squadra in un momento cruciale del campionato. Con cinque giorni rimasti, Rossi L'Arsenal (con 71 punti) dovrà aspettare il risultato dell'Arsenal (71) contro l'Aston Villa, mentre il Manchester City resta in testa alla classifica dopo la vittoria per 5-1 sul Luton e ha 73 punti nella Premier League inglese.