Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Pensioni 2023: quanto aumenterà il prossimo anno e quali pensionati potranno accedervi

Il CPI continua a crescere e lascia dietro di sé stipendi e pensioni. La riforma delle pensioni del 2022 che non può fare molto contro l’inflazione spagnola è stata attuata Questo mese si attesta al 9,8% rispetto all’anno precedente. Il ministro delle Finanze Maria Jesus Montero ha chiarito questa settimana che l’impegno del governo nei confronti dei pensionati è “forte” e ha chiesto loro di “Calma e tranquillità”.

Lo ha confermato il ministroLe pensioni saranno rivalutate nel 2023 anche se l’inflazione raggiungerà due cifresebbene, come sottolineato ne La Sexta, L’indice dei prezzi al consumo dovrebbe stabilizzarsi nella seconda metà dell’anno. In ogni caso le pensioni saranno rivalutate sulla base del CPI interannuale per il mese di novembre, mese in cui nei bilanci generali dello Stato per il 2023 verrà determinato il costo della misura.

Stimato dalla Foundation for Applied Economics Studies (FEDEA), con un tasso di inflazione medio del 6% Il governo dovrà prelevare dalle sue casse circa 188.500 milioni di euro Se si vuole rivalutare le pensioni, una cifra che è il 14% del PIL. Un altro studio del Funcas Analysis Center colloca il costo della perequazione pensionistica a un tasso di inflazione medio del 7% a 10.000 milioni di euro.

La Spagna è uno dei paesi con il più alto CPI inter-anno a marzo. Secondo i dati di datamacro.expansion.comLa Spagna guida con il 9,8%. Germania (7,3%), Regno Unito (7%), Francia (4,5%), Italia (6,7%) e Portogallo (5,3%). A livello globale, la Spagna ha registrato un tasso di inflazione più elevato a marzo rispetto a marzo stato unito (8,5%), Canada (5,7%), Cina (1,5%) e oltre Russia (8,4%).

READ  La "battaglia dei galli" tra generazioni e gli europei per promuovere l'imprenditorialità in Navarra

Il prodotto interno lordo crescerà meno dell’inflazione, secondo le stime preliminari

Le prospettive per l’economia spagnola che Era prevista una crescita di circa il 6%. Quest’anno, grazie alla spinta del denaro europeo, è notevolmente diminuito – fino a circa il 4% – dopo che i prezzi sono aumentati notevolmente a causa dell’aumento dei prezzi dell’energia causato dalla guerra in Ucraina. Gli enti pubblici e privati ​​che hanno pubblicato le prime recensioni che includevano l’impatto della guerra hanno concordato L’inflazione potrebbe essere in media intorno al 7% quest’anno,

Una crescita del PIL compresa tra il 4 e il 4,5% rappresenterebbe comunque un progresso significativo, ma rimarrà Meno del 5,1% è stato registrato nel 2021 e lontano dal 7% calcolato dal governo provvisoriamente per il 2022 che sarà presto adeguato quando l’aggiornamento per il programma di stabilità sarà inviato a Bruxelles. In attesa che l’esecutivo elabori le sue nuove previsioni macroeconomiche entro il 30 aprile, la Banca di Spagna ha già diffuso le proprie previsioni, con Crescita del 4,5% e inflazione media del 7,5%.I tassi di CPI variavano tra il 9 e il 10% fino all’estate.

Autorità indipendente per la responsabilità finanziaria (AIReF) Crescita del PIL ridotta al 4,3%, ma stima che l’inflazione media si manterrà al 6,2%. Funcas calcola che eLa crescita economica sarà del 4,2% e l’IPC medio dovrebbe essere del 6,8%., sebbene ritenesse che l’inflazione avrebbe raggiunto il picco a marzo e che avrebbe iniziato a diminuire ad aprile per chiudere a dicembre al 4,4%. Leggermente più pessimista è BBVA Research, che prevede una crescita Il PIL rimane al 4,1% e l’inflazione media al 7%.