Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Non puoi recuperare con le stesse medicine nocive · Global Voices

Attività di risposta alle emergenze per COVID-19, Madartek, Basabu, Dhaka.  Foto via Flickr di UN Women in Asia e nel Pacifico

Attività di risposta alle emergenze per COVID-19, Madartek, Basabu, Dhaka. Immagine tramite Flickr Donne delle Nazioni Unite in Asia e nel Pacifico. (DC DA-NC-ND 2.0).

Jocelyn Medlowe Nadine Madkour Siddharth Akali è coautore di questo articolo.

Iniziamo il 2022 quando il mondo vacilla per un picco di casi di oomicron. È riuscito Due anni Da quando l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha annunciato Corona virus come emergenza sanitaria pubblica di rilevanza internazionale. Abbiamo ancora domande scottanti su come farlo Uscire dall’epidemiaE vai al riscatto: chi darà i soldi? Cosa spenderanno? Come faremo in modo che raggiungano coloro che ne hanno più bisogno?

Istituzioni finanziarie internazionali, come Banca Mondialeil Fondo monetario internazionale e diversi Banche di sviluppo regionaleSi sono posizionati come attori chiave nella ripresa globale dagli impatti economici e sociali della pandemia. Nel 2020, quando la prima ondata di coronavirus ha iniziato a invadere il mondo, gli economisti hanno esortato i paesi a spendere e prendere in prestito, e lo hanno fatto. Le istituzioni finanziarie internazionali hanno abbreviato i loro termini di pagamento per soddisfare questa richiesta urgente, eliminando formalmente o informalmente molti requisiti di protezione ambientale e sociale.

Queste istituzioni hanno già consegnato miliardi di dollari di denaro pubblico per rispondere all’epidemia e per promuovere un’immagine positiva del suo finanziamento del settore pubblico e dei gruppi che affrontano l’emarginazione. Tuttavia, una narrazione diversa emerge dalle comunità basali.

Sin dalle prime fasi della pandemia, i gruppi della società civile di tutto il mondo hanno invitato le istituzioni finanziarie internazionali a farlo approccio basato sui diritti umani. Operatori sanitari in prima linea, giornalisti e altri soggetti direttamente interessati dalla risposta delle istituzioni finanziarie internazionali al COVID-19 hanno sollevato preoccupazioni sul rischio di un’escalation delle violazioni dei diritti umani, Ridurre lo spazio per la partecipazione democraticaSi verificano danni ambientali, gli standard ambientali e sociali sono indeboliti, si verifica la corruzione e aumentare il debito. Ora, ci sono prove crescenti che molti di questi rischi si sono concretizzati.

READ  Guerra Ucraina-Russia, live last minute | Sanchez annuncia a Zelensky un carico di più armi

C’è qualcosa di preoccupante mancanza di trasparenza Su come vengono spesi i soldi delle istituzioni finanziarie internazionali e sul suo impatto sulle comunità di base. Tuttavia, uno Una serie di casi studio a livello nazionaleAttuati da membri e partner della Coalition for Human Rights in Development, hanno tentato di indagare, trovare ricevute e valutare impatti e risultati. «ricevute perseNuova panoramica di questi rapporti nazionali e globali che documentano molte carenze nelle risposte alla pandemia finanziate dalle istituzioni finanziarie internazionali e sollevano serie preoccupazioni sul fatto che, e in quali circostanze, il finanziamento da parte delle istituzioni finanziarie rappresenti una soluzione adeguata alla crisi attuale e alle emergenze globali In il futuro.

Istantanea del rapporto "ricevute perse".  Usato con permesso.

Ricevute mancanti: dove sono finiti i finanziamenti COVID-19 da istituzioni finanziarie internazionali?
Screenshot del rapporto Scontrini smarriti, utilizzato con il permesso.

L’indagine ha rivelato problemi di attuazione, come corruzionee capitalismo clientelare ed escludendo i più bisognosi di assistenza. È preoccupante che le donne, le popolazioni indigene, le popolazioni a basso reddito, le persone con disabilità e gli operatori sanitari in prima linea siano spesso lasciati indietro. Escluso Dare forma ai programmi sostenuti dalle istituzioni finanziarie internazionali e ai benefici che ne derivano.

Molti paesi in via di sviluppo, a basso e medio reddito e postcoloniali sono già entrati nell’epidemia in uno stato di vulnerabilità nato dalle prescrizioni neoliberiste. Per decenni, le istituzioni finanziarie internazionali hanno promosso la finanza basata sul debito, le economie basate sul debito, estrattivoe Privatizzazione dei servizi di base e mercati del lavoro flessibili. Ciò ha comportato lo svuotamento del settore pubblico, l’eliminazione dei programmi di protezione sociale e l’autorizzazione Cattura aziendale. istituzioni finanziarie Non siamo responsabili Di queste procedure e della povertà e disuguaglianza che ne derivano. Né hanno cambiato rotta nella loro risposta alla pandemia. Invece, le istituzioni finanziarie hanno promosso con vigore il «prima il settore privatoSi è concentrato sullo sfruttamento degli investimenti privati ​​piuttosto che sul sostegno ai paesi nella ricostruzione della resilienza del paese a lungo termine.

READ  Carlem Lopez non risponde alle domande del Congresso: "Chiedo, nell'esercizio del mio diritto costituzionale, di tacere"

Le istituzioni finanziarie internazionali hanno sborsato una grande quantità di denaro come parte della loro risposta alla pandemia: sistema di allerta precoce Dalla società civile, COVID-19 ha identificato almeno 1.500 progetti noti per un totale di oltre 160 miliardi di dollari di finanziamenti che sono stati divulgati da 15 banche di sviluppo. Ma il sistema di allerta precoce mostra che l’importo speso per i benefici diretti ai privati ​​è molto inferiore all’importo speso per il settore privato. Sebbene la maggior parte del sostegno delle istituzioni finanziarie internazionali sia stato dato ai paesi e non alle aziende, questa non è la storia completa, poiché i soldi sono andati al settore pubblico In gran parte trasferito a grandi aziende.

il colloqui politici di alto livello. Sulla risposta alla crisi, lo sviluppo e l’architettura finanziaria, dovrebbe includere informazioni dalla base e dai loro alleati sul vero impatto del finanziamento delle istituzioni finanziarie durante la pandemia.

Nel 2020, lo scrittore e attivista Arundhati Roy ci ha ricordato che “le pandemie hanno storicamente costretto gli esseri umani a rompere con il passato e a reimmaginare il loro mondo”. suggeriscilo La pandemia del virus Corona è un cancelloPossiamo scegliere il modo in cui attraversare e che tipo di mondo vogliamo raggiungere.

Oggi, mentre i paesi sono alle prese con gli effetti a lungo termine della pandemia, con altri milioni di persone in povertà, a La disuguaglianza è più radicataun Crisi economica Con l’aumento del debito e le nuove ondate di COVID-19 che stanno ancora emergendo, molti si chiedono: dove sono finiti i soldi delle istituzioni finanziarie? In che modo i nostri governi pagheranno questi debiti? Quali programmi sociali verranno tagliati in cambio? C’è un modo migliore per affrontare le crisi? Questo è uno sviluppo sostenibile?

READ  Miti sull'aborto: la legalizzazione non causa né provoca il cancro al seno

Per rispondere a queste domande, gli istituti finanziari sono tenuti a mostrare le ricevute. I cittadini devono sapere dove sono finiti i soldi e l’impatto che hanno avuto. Abbiamo anche bisogno di istituzioni finanziarie per affrontare progetti che hanno lasciato fuori gruppi emarginati, dove sono stati rubati soldi o dove gli organismi e il pianeta sono stati danneggiati. Ci deve essere una responsabilità significativa. Governi, accademici e forum politici di alto livello dovrebbero richiedere alle istituzioni finanziarie di mostrare le ricevute prima che venga loro assegnato un ruolo maggiore nella pandemia e nella ripresa.

E poiché le notizie sulla variante omicron ci soffocano, noi come società civile dobbiamo ricordare che la porta della pandemia rimane aperta. Possiamo scegliere di attraversarlo, trascinando i cadaveri delle idee delle istituzioni finanziarie internazionali che riproducono l’imperialismo economico, misoginia e la crisi ambientale. Oppure possiamo camminare coraggiosamente, con amore e generosità, pronti a fantasticare e combattere per un altro mondo in esso Istituzioni Che il finanziamento dello sviluppo e delle crisi sia guidato dalla comunità, democratico e giusto e adotti un approccio ai diritti umani.