Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Mondo della BBC | Scienze e tecnologia










Panoramica

Stockaredo si trova nella regione Veneto dell'Italia nordoccidentale.

Una piccola città immersa nelle Alpi italiane potrebbe custodire il segreto del diabete e dell’ipertensione.

Un team di scienziati ritiene che la popolazione Stockaridoo sia portatrice di un gene che la rende immune a molte malattie comuni.

La città di Stockaredo si trova nella regione Veneto dell'Italia nordoccidentale, ad un'altitudine di 900 metri sul livello del mare.

Per diverse settimane all'anno, i suoi abitanti sono tagliati fuori dal mondo esterno a causa delle forti nevicate.

Gli scienziati ritengono che, dopo aver vissuto in isolamento per molte generazioni, gli Stokarido abbiano sviluppato resistenza al diabete e all’ipertensione.

Secondo i ricercatori, se riuscissero a identificare il gene che protegge queste persone, potrebbero ottenere la chiave che porterebbe alla cura di questi disturbi.


Fattori

DNA

Si ritiene che i residenti abbiano un gene che li protegge dal diabete e dall'ipertensione.

Per due anni gli scienziati del Centro Ricerca sulle Malattie Rare di Vicenza hanno studiato la popolazione.

I test hanno dimostrato che la maggior parte dei 402 residenti di Stockaredo avevano livelli di glucosio nel sangue gravemente elevati.

In teoria, questi livelli di glucosio sono così alti che dovrebbe esserci un problema di diabete diffuso nella popolazione.

Ma nessuno soffre della malattia.

Allo stesso modo, molti residenti hanno registrato livelli anormalmente elevati di trigliceridi.

Queste sono molecole di grasso che tendono ad essere presenti quando il corpo mostra alti livelli di pressione sanguigna.

Ma ancora una volta a Stockarido nessuno ha problemi di pressione alta e non è stata osservata alcuna conseguenza cardiovascolare causata da questo disturbo.






Potrebbe essere l'ambiente in cui vivono o potrebbe essere un gene. Ma qualcosa rende questa comunità resistente alle malattie cardiovascolari, nonostante i livelli elevati di colesterolo nel sangue.





I ricercatori ritengono che confrontando il DNA delle persone di Stockaridu con individui di altre comunità affette da queste malattie, sarà possibile identificare il meccanismo che protegge le persone di Stockaridu.

“Potrebbe essere l'ambiente in cui vivono, o potrebbe essere un gene, o anche diversi geni”, afferma il dottor Uros Hladnik, genetista medico presso il Centro per la ricerca sulle malattie rare.

“Ma qualcosa rende questa comunità resistente alle malattie cardiovascolari, nonostante i livelli elevati di colesterolo nel sangue”, aggiunge.

Se si trattasse di un gene, dice il ricercatore, potrebbe fornire la chiave per lo sviluppo di nuovi farmaci.


data

La ricerca richiederà almeno due anni e, tra le altre cose, gli scienziati dovranno escludere fattori come lo stile di vita e l'ambiente.

Ciò che si sa finora della comunità è che l'aria che respirano i suoi abitanti è poco inquinata.

Allo stesso modo, lo stile di vita rurale di Stokarido rende i suoi residenti relativamente liberi dallo stress solitamente associato alle grandi città.

Laboratorio

Il gene potrebbe gettare le basi per un nuovo farmaco contro il diabete e l’ipertensione.

L'unica cosa che sembra insolita nella vita di questa piccola comunità è la sua storia.

Si dice che praticamente tutti i residenti discendono dalla stessa famiglia, di origine danese, che fondò la comunità nel XII secolo.

Si ritiene che l'isolamento geografico della società abbia portato al matrimonio tra membri della stessa famiglia e questo, dicono gli scienziati, supporta la teoria dell'esistenza di un gene che li rende immuni alle malattie.

“In tutte queste città che hanno più di 100 anni, arriva un punto della loro storia in cui vivono pochissimi residenti”, afferma il dott. Hladnik.

“In molti casi, questi residenti appartenevano all'unica famiglia sopravvissuta, e quella famiglia era responsabile del ripopolamento del luogo”, dice l'esperto.

Ciò è dimostrato perché oggi 380 dei 402 residenti di Stockaredo hanno lo stesso cognome: Bao.

Gli abitanti di Stoccareddo, finora ignari del proprio privilegio genetico, potrebbero un giorno fornire la chiave per combattere due delle più grandi minacce mondiali.

READ  Donna semisepolta trovata a Sabana Grande strangolata, lo conferma la medicina legale