Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Mondiali femminili: come si comportano Argentina e Italia in termini di economia e genere?

Mondiali femminili: come si comportano Argentina e Italia in termini di economia e genere?

Se hai solo pochi secondi, leggi queste righe:

  • Mentre in Argentina le donne guadagnano il 27,7% in meno rispetto agli uomini nel mercato del lavoro, in Italia il divario salariale tra uomini e donne è del 5%.
  • Nel nostro Paese il calcio femminile è diventato professionistico dal 2019, ma quasi il 40% delle calciatrici Amatrici femminili. In Italia il calcio femminile sarà professionistico al 100% dal 2022; Cioè, tutti i giocatori hanno un contratto di lavoro.
  • In Argentina, nel 2022, sono state 226 le vittime dirette del femminicidio, secondo il Registro Nazionale dei Femminicidi redatto dalla Corte Suprema di Giustizia. In Italia ci sono stati 125 casi nello stesso anno secondo gli ultimi dati del Viminale.

La nazionale argentina giocherà lunedì prossimo, 24 luglio, la sua prima partita della Coppa del Mondo femminile, che si disputerà in Australia e Nuova Zelanda. Il tuo avversario nel Gruppo G sarà l'Italia. L'Albiceleste di German Portanova cercherà la prima vittoria della storia in un Mondiale (Nelle precedenti 3 edizioni del Mondiale a cui ha partecipato ha collezionato 9 partite, 7 sconfitte e 2 pareggi).

In questa nota confrontiamo il nostro Paese con il suo concorrente secondo i suoi indicatori sociali, economici e di genere. Chi vince in questo confronto? Argentina o Italia?

Come si comportano i due paesi secondo gli indicatori economici?

In termini di PIL pro capite – che si misura attraverso la parità del potere d'acquisto per consentire il confronto tra paesi -, quello pro capite dell'Argentina sarà di 26,5mila dollari USA nel 2022, secondo gli ultimi dati. fatto Disponibile presso la Banca Mondiale. Il PIL pro capite dell’Italia lo è 51,9 mila dollari USACioè è quasi il doppio rispetto al nostro omologo nel nostro Paese.

READ  Anif ha chiesto al governo di abolire l'uso obbligatorio delle mascherine all'aperto

In Argentina, secondo gli ultimi dati pubblicati dal Ministero dell’Economia Nazionale nel marzo 2023, Le donne guadagnano a 27,7% Meno uomini nel mercato del lavoro. E in Italia, secondo Dati Il Parlamento europeo ha pubblicato nel 2023 che il divario retributivo tra uomini e donne è uno dei più bassi del continente: 5%.

Per quanto riguarda gli stipendi delle calciatrici e il divario salariale esistente in questo sport, la disuguaglianza tra Argentina e Italia non è così ampia.

Nel nostro Paese, Il calcio femminile lo è “Semi professionale” Dal 2019, cioè, non tutti i giocatori hanno un contratto da professionista. Secondo il regolamento, i club devono avere almeno 15 giocatori con contratto professionistico. Tuttavia, secondo A ricognizione A VerificaQuasi il 40% dei calciatori sono donne La squadra femminile argentina è ancora amatoriale e non ha contratto.

Lo stipendio minimo per i giocatori di calcio della Primera Division argentina è di $ 75.000 -Sotto Stipendio minimo, vitalità e mobilità (SMVM), che è di $ 87.987 nel mese di giugno-, secondo Dati A questo metodo ha contribuito la federazione Futbolistas Argentinos Agremiados (FAA). Se consideriamo che il salario minimo nella massima serie maschile ammonta a 126.000 dollari, nel calcio c'è un divario retributivo di genere del 40,5%.

In Italia, Calcio femminile È professionale al 100%. Dal 2022 -Tutti i giocatori hanno un contratto- Secondo il contratto collettivo della Federazione Italiana Gioco Calcio, Stipendio minimo per un calciatore Sono 26.664 euro lordi annui, il reddito complessivo di un calciatore Totale € 42.477 all'anno. Cioè, il divario salariale in questo sport è del 37,2%.

Infine, per quanto riguarda il congedo parentale, vi è disuguaglianza in entrambi i paesi. In Argentina, secondo la Legge sui Contratti di Lavoro, Il congedo parentale retribuito lo è 2 giorni E per le mamme 90 giorni consecutivi. In Italia il congedo di paternità lo è 10 giorni E per la maternità, 5 mesi.

READ  I gioielli dell'ultima corona d'Italia: sono in cassaforte e ora i Savoia li reclamano

Qual è la percentuale di parlamentari donne e da quando votano le donne?

In termini di partecipazione parlamentare, le donne in Argentina rappresentano il 44,8% dei seggi alla Camera dei Rappresentanti della nazione. Su un totale di 275 seggi, e il 43,1% dei seggi del Senato, su un totale di 72, Secondo lui Classifiche mensili per le donne Nei Parlamenti nazionali di ottobre dell'Unione interparlamentare.

In Italia le donne occupano 32,3% Dei seggi alla Camera dei Rappresentanti (su un totale di 400). 34,5% del Senato (su un totale di 206).

Nel nostro Paese votano le donne Dal 1947 (Governo di Juan Domingo Perón). In Italia, anche dagli anni Quaranta, più precisamente [1945[1945.

Cosa sappiamo dell’accesso all’aborto e dei femminicidi?

in Argentina, Accesso all’interruzione volontaria della gravidanza È giusto È protetto dalla legge 27610. Ogni persona potenzialmente incinta ha il diritto di decidere e di avere accesso all'interruzione della propria gravidanza fino alla 14a settimana di gravidanza. Trascorso questo periodo, la donna incinta può decidere di interrompere la gravidanza in caso di stupro o se la sua vita o salute sono in pericolo.

Nel paese europeo, Anche aborto spontaneo È legale L’interruzione volontaria della gravidanza può essere richiesta entro i primi 90 giorni di gravidanza Per motivi di salute, economici, sociali o familiari.

Nel 2022, In Argentina si sono registrati 226 vittime Denunce dirette di femminicidio, secondo il Registro nazionale dei femminicidi predisposto dalla Corte di Cassazione. In Italia, che è più popolosa dell’Argentina, nello stesso anno si contavano 125 persone, secondo le ultime notizie Dati Dal Ministero degli Interni del Paese.

READ  L'inflazione in Spagna è superiore del 2% rispetto a Germania, Italia o Stati Uniti

Questa spiegazione fa parte di un progetto congiunto tra Chequeado e UNDP Argentina per fornire informazioni verificate durante la Coppa del Mondo femminile FIFA 2023 in Australia e Nuova Zelanda.