Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

L’uomo di San Juan ha rotto in Italia con due delle sue passioni: l’hockey e il barbecue | Il diario di Guo

Decisamente Il giocatore di hockey di San Juan Gaston de Oro, meglio conosciuto in tutto il mondo come “Donji”, non avrebbe mai immaginato di trovare sul suolo italiano l’altra sua passione. Un uomo di San Juan che vive in Italia da 16 anni, Nel 2019 si è reso conto che la sua passione per il barbecue argentino poteva portargli un reddito. Oggi una sorta di barbecue mobile è un appuntamento fisso dei dignitari che vivono nella regione toscana di Forte dei Marmi.

“Dato che ho sempre amato fare il barbecue per i miei amici, un giorno Ceci-moglie- mi ha chiesto di dedicarmi ad esso e ho iniziato. Non avrei mai immaginato che sarebbe arrivato così lontano”, dice Tonji, che ha iniziato l’avventura nel 2019. Porta un fuochista in macchina, ma ora ha un furgone per spostare tutte le griglie di cui ha bisogno per ospitare eventi.

“Griglia del Donji” tradotto in spagnolo è “Grilla del Donji”, che è iniziata in piccolo ma ospita molti tipi diversi di eventi (battesimi, compleanni, matrimoni, ecc.).. La necessità per gli argentini che vivevano in quella città italiana o gli stessi europei erano felici di assecondare una delle usanze più importanti dell’Argentina. “Ho sempre voluto fare il palcoscenico a Forti dei Marmi, sulla costa mediterranea, perché ho suonato per due anni, è un posto bellissimo, ci vanno attori italiani e tanti calciatori, è come un VIP”, spiega Grillo. Con la partecipazione di un altro giocatore di hockey di San Juan, in Italia, Geronimo Garcia, sono partiti lentamente. Il 2020 ha visto un’impennata di popolarità durante la pandemia.

READ  Il sensazionale matrimonio di Marcelo Marochino in Italia

I ristoranti sono chiusi. D’Oro ha affittato una casa a Forti, famosi italiani lo hanno assunto per visitare ville, bellissime case di campagna sulle rive del Mar Mediterraneo.. “Abbiamo affittato la casa per due mesi e dovevamo fare tre arrosti, ma alla fine abbiamo fatto 27 arrosti in 60 giorni e abbiamo cucinato per 800 persone. È stato davvero bello”, dice Hockista. “Poi abbiamo fatto un grande evento al Lago di Garda, e abbiamo servito circa 500 persone”, racconta De Oro, che ora ha anche una task force. È molto crescita e “passaparola” che attraverso il loro fornitore di carne abbiano potuto lavorare nell’ambiente dei calciatori: “Il mio fornitore conosceva giocatori della Serie A, quindi abbiamo iniziato a grigliare giocatori argentini di Fiorentina, Torino e Bologna”. Commento. Ma non solo calciatori, ma anche ciclisti. La famiglia di Maxi Richeze di Buenos Aires lo ha ospitato per salutare il ciclista e tutta la squadra ha partecipato. “Abbiamo sviluppato un’ottima amicizia con Maxi”, afferma De Oro.

Insieme a Tonchi de Oro, Maxi Richeze e uno dei migliori velocisti del mondo, il colombiano Fernando Gaviria.

Il menù, consultabile sul sito (www.lagrigliadeltonchi.it), prevede un ampio elenco di carni a seconda del menù prescelto (menù base, medio o premium). “Lavoro tutta la tradizione argentina, ho una grande lista di vini argentini. All’inizio offriamo empanadas o provoletta, a livello di carne, abbiamo costolette, fiamma, chorizos, intestini, oltre a pane dolce, frattaglie, sangue salsicce, picana “, esprime. Va notato che tutti gli ingredienti sono carne argentina certificata. “Il Black Angus è una razza che equivale alla carne dell’Argentina, e loro mi forniscono costine che non arrivano in Italia a causa delle restrizioni”, spiega lo chef Hockista.

Ma il barbecue non è l’unica cosa che De Oro fa oltre a giocare a hockey. È dedicato alla vendita di fuochi e griglie nel continente europeo. “Tango Grill” è il nome di un’altra impresa. “Ho comprato un progetto di fuochista a Buenos Aires, ora sto producendo a Vincenza, sono supportato da un’azienda che taglia laser e metalli, e non sto facendo niente”, dice con una risata. De Oro vende, imballa e spedisce solo. “Si sta vendendo molto, abbiamo inviato molto in Franconia e in Svizzera”, commenta, spiegando lo Stoker, un braciere estraibile con griglia, tavolo e tavolino.

Quando giochi a hockey? Tonchi ha spiegato che la stagione più forte per “Grilla del Tonchi” per i barbecue non-stop è durante l’estate europea, che coincide con la pausa dell’hockey a luglio, agosto e settembre. Già nella stagione del pattinaggio, il mercoledì o la domenica si tengono eventi barbecue, giorni liberi per i giocatori di hockey di club. “Sono felice di fare due cose che mi appassionano, quindi le tradizioni non vanno perdute, e influenziamo anche gli europei con questa bellissima tradizione come il barbecue”, ha detto Donzi, che deciderà di appendere i pattini al chiodo all’età di 35. Che il suo destino è al fianco di Grill…