Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

L’Ucraina ha invitato la comunità internazionale ad aumentare la pressione sulla Russia affinché rilasci la centrale nucleare di Zaporizhzhia

FILE FOTO: Un soldato russo fa la guardia a un’area della centrale nucleare di Zaporizhzhya, in un’area sotto il controllo militare russo, nell’Ucraina sudorientale, 1 maggio 2022 (Foto AP)

Sabato l’Ucraina ha ordinato alla comunità internazionale di costringere la Russia a lanciare la centrale nucleare di Zaporizhzhya, Ora che i due reattori della centrale sono ricollegati alla rete elettrica pubblicaBacio rischio di emissioni radioattive.

L’agenzia nucleare ucraina, Energoatom, pensa che sia giunto il momento “Adottare misure urgenti” affinché la Russia ceda il controllo della più grande centrale nucleare d’Europa allo Stato ucraino “per la sicurezza del mondo intero”.

La chiamata è sincronizzata con I preparativi dell’AIEA per inviare una missione a ZaporizhzhyaQualcosa che potrebbe accadere “nei prossimi giorni”, secondo il suo direttore generale argentino, Rafael Grossi.

Rischi di perdite radioattive

Energoatom ha accusato l’esercito russo in una dichiarazione su Telegram sabato “Ripetutamente” attacca il complesso centralesotto il controllo di Mosca fin quasi dall’inizio della “operazione militare speciale”.

A causa della “presenza delle forze russe con le loro armi, equipaggiamenti ed esplosivi” nelle strutture “Ci sono seri rischi per il funzionamento sicuro” dell’impiantorimostranza.

Infrastrutture danneggiate Vi sono rischi di fuoriuscita di idrogeno e schizzi di materiale radioattivo, Avverte del pericolo di incendio”.

La buona notizia è che i due reattori nucleari attivi che sono stati chiusi giovedì per la prima volta nella storia Fabbrica aperta nel 1985Si sono ricollegati alla rete.

“L’impianto di Zaporizhzhya, nonostante le numerose provocazioni commesse dai suoi occupanti, continua a funzionare nel sistema energetico ucraino e copre il fabbisogno elettrico del Paese”Energoatomo evidenziato.

Veduta generale della stazione centrale di Zaporizhzhia e degli incendi del 24 agosto 2022 (Reuters)
Veduta generale della stazione centrale di Zaporizhzhia e degli incendi del 24 agosto 2022 (Reuters)

La Russia denuncia gli attacchi e nega la presenza militare

READ  Hanno trovato i resti di altre dieci persone sotto le macerie dell'edificio crollato a Miami, e sono già 46 i morti accertati.

Come già accaduto in precedenti occasioni, il ministero della Difesa russo ha condannato, sabato, tre attacchi dell’artiglieria ucraina al perimetro dello stabilimento, in cui il numero dei proiettili doveva arrivare a 17.

Il generale Igor Konashenkov, portavoce militare russo, ha anche sottolineato che “la situazione radioattiva alla centrale di Zaporizhzhya è all’interno della base” e ha negato categoricamente la presenza di “armi pesanti” nelle strutture.

Lo ha mostrato un videoclip registrato segretamente da un operatore di fabbrica ucraino e pubblicato la scorsa settimana sui social network Veicoli corazzati militari russi nella sala macchine.

In attesa dell’Agenzia Internazionale per l’Energia Atomica

Tutti aspettano l’Agenzia internazionale per l’energia atomica, il cui direttore, che questa settimana ha annunciato il principio di un accordo con ucraini e russi, che sono obbligati a garantire la sicurezza degli esperti, prosegue intensi negoziati con le due parti per definire il compito.

Il presidente dell’Ucraina, Volodymyr Zelensky, ha convocato l’Agenzia internazionale per l’energia atomica a comparire “il prima possibile” alla stazione, perché “la situazione resta precaria e pericolosa”.

“Qualsiasi ripetizione degli eventi di ieri, ovvero la disconnessione dell’impianto dalla rete, qualsiasi azione della Russia che potrebbe portare alla chiusura dei reattori, rimetterà in funzione l’impianto. Ad un passo dal disastroDisse nel suo solito discorso a tarda notte.

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky
Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky

Zelensky ritiene che l’unica risposta possibile al “ricatto nucleare russo” sia che l’AIEA ponga l’impianto “sotto il controllo permanente dell’Ucraina”.

“Ecco perché è così importante Le forze russe si stanno ritirando dalla fabbrica Ha aggiunto che ciò che la circonda e che il pericolo di bombardare la stazione stessa o le linee elettriche ad essa collegate scompare.

READ  Hanno trovato resti umani nel carrello di atterraggio dell'aereo che ha lasciato Kabul

Venerdì Grossi ha espresso fiducia che l’agenzia delle Nazioni Unite, la cui presenza a Zaporizhia era “urgentemente necessaria”, potesse essere in grado di Visita la nostra fabbrica “Molto presto”.

Pur avvertendo della “potenziale vulnerabilità” di un impianto in una zona di conflitto, ha accolto con favore i generatori diesel in standby in funzione quando l’impianto è stato scollegato dalla linea elettrica esterna.

Energoatom ha anche denunciato questo sabato che la Russia sta facendo pressioni sugli operatori della stazione affinché non rivelino “i crimini degli occupanti della stazione e il suo utilizzo come base militare”.

La Russia ha bloccato l’accordo venerdì alla decima conferenza di revisione del Trattato di non proliferazione nucleare. Proprio a causa della centrale di Zaporizhzhia, perché l’Occidente chiede la completa smilitarizzazione della regione.

Mosca, che ha stabilito un corridoio terrestre tra il Donbass e l’annessione della Crimea attraverso le regioni di Zaporizhzhya e Kherson, si rifiuta di rinunciare al controllo dell’impianto.

Una centrale nucleare fuori dalla città di Energodar, controllata dalla Russia, nella regione ucraina di Zaporizhzhia, il 22 agosto 2022 (Reuters/Alexander Ermoshenko)
Una centrale nucleare fuori dalla città di Energodar, controllata dalla Russia, nella regione ucraina di Zaporizhzhia, il 22 agosto 2022 (Reuters/Alexander Ermoshenko)

Evita la terza guerra mondiale

Intanto il vice capo del Consiglio di sicurezza russo, Dmitry Medvedev, ha confermato al canale francese LCI che “L’operazione militare speciale viene condotta affinché non avvenga la terza guerra mondiale”.

Medvedev ritiene che se l’Ucraina si unirà alla Nato e avrà luogo un’operazione militare contro le terre russe, ciò significherà “l’inizio della terza guerra mondiale”.

“In un certo senso, al momento la situazione è controllata (…) La fine del mondo deve ancora venire e spero che non accada”. puntando a.

READ  L'Uruguay ha aggiornato i protocolli di test e isolamento per i casi di COVID-19

Ha ritenuto che le forze russe stiano realizzando una “alternativa più moderata” alla campagna militare, che, in altre circostanze, andrebbe “molto più veloce” e distruggerebbe non solo le infrastrutture, ma anche gli organi decisionali statali a Kiev. .

Per quanto riguarda la fine delle ostilitàHa sottolineato che le dimissioni di Kiev dalla NATO non sono più sufficienti e che l’Occidente dovrebbe dare a Mosca garanzie di sicurezza scritte Che il presidente Vladimir Putin ha cresciuto con lui alla fine del 2021.

Con informazioni da EFE

Continuare a leggere: