Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

L’Europa prende in prestito quasi 2 miliardi di dollari in tre anni, ma i paesi pagano meno interessi

Grovigli, grovigli, a volte complicano la vita ea volte la luce risplende su di essa. In questo caso, quello che è successo è che, dal momento che Eurostat ha escogitato un nuovo modo di accedere alle informazioni, e ogni volta che esce dalla tua zona di comfort sei in difficoltà, quello che devi fare è abituarti al nuovo metodo come al più presto per ottenere i dati.

E così mi sono incontrato debito dell’Unione EuropeaGli interessi pagati da ciascuno Stato membro. Ho iniziato a calcolare Il tasso di interesse medio viene pagato nel 2021 E negli anni prima e Ho trovato grandi sorprese Lo scopriremo poco a poco in questo articolo.

La prima sorpresa è che nel 2018 il debito era di 10,8 trilioni di dollari e 232,575 milioni sono stati rimborsati, o lo stesso, a una media del 2,2%, il che sembra ragionevole. Nel 2021 ho scoperto che il debito era di 12,7 trilioni e 198458 milioni di euro sono stati rimborsati a un tasso di interesse medio dell’1,6%.

Il debito è cresciuto in tre anni, un numero non da poco, che è di 1,9 miliardi di euroGli interessi pagati dai paesi, invece, ammontano a 34 miliardi di euro.

Come potrebbero gli interessi pagati essere inferiori del 14,7% dopo aver causato un debito di 1,9 trilioni, che equivale a un aumento del 18,3%?

Vediamo cosa è successo con i 27 paesi e poi trarre conclusioni.

così abbiamo Germania Che nel 2018, con un valore di 2 miliardi di euro, ha pagato 31.123 milioni di interessi al tasso dell’1,5% e ha aumentato il proprio debito di 413.147 milioni a fine 2021. Ciò equivale ad aumentare il proprio debito del 20% e, quindi, inizia a pagare 10.135 milioni di interessi in meno, ovvero l’equivalente di pagare lo 0,8% di interessi, il che significa una riduzione del tasso del 43,8%.

READ  Gli economisti sollecitano la soppressione del patrimonio e l'armonizzazione del califfato | Economia

Cosa ha fatto la Germania?

Francia, che nel 2018 è stato il secondo Paese più indebitato dell’Unione Europea in termini assoluti con un debito di 2,3 trilioni di euro e ha pagato 40,340 milioni di euro di interessi a un tasso medio dell’1,7%, nel 2021 avrà un debito di 2,8 miliardi e diventerà il paese più indebitato dell’Unione Europea. Ha aumentato il debito in 3 anni di 502.210 milioni (+21,7%), ma ora paga 5.840 milioni di euro in meno di interessi (34.500 milioni). Equivale ad abbassare il tasso di interesse all’1,2%, come ad abbassare il tasso di interesse del 29,7%.

Cosa ha fatto la Francia?

Italia, che nel 2018 è stato il paese più indebitato dell’Unione Europea in termini assoluti con 2,4 trilioni di euro di debito e un pagamento di interessi di 64.596 milioni di euro all’anno, il che significa il pagamento del denaro preso in prestito a un tasso di interesse medio del 2,7%, ha raggiunto 2021 con una crescita del debito di 296401 milioni (+12,4%). Con circa 300.000 milioni di euro in più, gli interessi pagati nel 2021 scendono a 62.863 milioni (-13,5%), che corrispondono a un nuovo tasso di interesse medio del 2,3%.

Perché l’Italia ha ottenuto risultati peggiori di Germania e Francia, ma è riuscita a ridurre i suoi interessi totali di 1.733 milioni di euro?

S Spagna, che nel 2018 aveva un debito di 1.200 miliardi ed era il quarto Paese più indebitato dell’Unione Europea, che ha pagato quell’anno 29.309 milioni di euro a un tasso di interesse medio del 2,4%, ha chiuso il 2021 con un debito di 1.400 miliardi, con un aumento. Con un valore di 218.375 milioni (+18,1% in più di debito). Continua a pagare 26.085 milioni di euro di interessi, il che significa abbassare il tasso di interesse all’1,8%, il che significa abbassare i tassi di interesse del 24,6% e pagare 3.224 milioni di euro in meno per un debito molto più alto.

READ  Ebrard visiterà l'Italia e la Francia. Partecipazione a forum sull'economia globale

Cosa ha fatto la Spagna?

Fatta eccezione per quattro paesitre delle quali fanno parte dell’euro, che non sono riuscite ad abbassare il loro interesse in valore assoluto, ma hanno migliorato la loro posizione relativa, Il resto dell’Unione Europea è riuscito a pagare di meno.

Potrebbe non esserci una sola risposta a questo fatto, ma quello che è certo è che la Banca centrale europea ha molto da fare al riguardo.

sono convinto che La Banca Centrale Europea ha riacquistato una parte molto importante di quei circa 2 miliardi di euro. Per acquistarlo, doveva stampare i biglietti, che si dice colloquialmente abbiano colpito la stampante e non abbiano mai smesso di stampare denaro.

L’attuale inflazione deriva dall’eccedenza di offerta di moneta in circolazione nel mondocirca 18 trilioni di dollari tra i dollari stampati dalla Federal Reserve degli Stati Uniti e dalla Banca Centrale Europea.

Abbiamo accelerato l’inflazione a causa di due organizzazioni, ma sì, gli stati membri dell’UE, in particolare i paesi della zona euro, sono contenti e soddisfatti, hanno preso in prestito 1.900 miliardi, ma pagano grazie alle azioni della Banca centrale europea, 34.000 milioni di euro in meno, che serve continuare a spendere.

Non so se vedremo mai fermare questa orgia di spesa e indebitamento, ma o lo fa o non fermeremo l’inflazione a lungo.