Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

L’economia russa si trova di fronte a fosche prospettive di sanzioni

Mosca (AFP) – I russi affrontano la minaccia di un’elevata inflazione e la possibilità di non poter viaggiare all’estero dopo che l’Occidente ha imposto dure sanzioni economiche in risposta all’invasione russa dell’Ucraina.

Il rublo è caduto lunedì e molti russi si sono precipitati agli sportelli automatici per prelevare denaro in un paese che ha visto più di un disastro valutario nell’era post-sovietica.

La valuta russa ha perso circa il 30% del suo valore rispetto al dollaro USA dopo che i paesi occidentali hanno annunciato misure per isolare alcune banche russe dal sistema finanziario internazionale SWIFT e limitare la capacità della Russia di utilizzare le sue riserve di valuta estera. Il tasso di cambio si è leggermente ripreso dopo il rapido intervento della Banca centrale russa.

Ma poi, il Tesoro degli Stati Uniti ha annunciato nuove sanzioni che avrebbero congelato tutti i beni della Banca centrale russa negli Stati Uniti o con gli americani. Washington stima che ciò influenzerà “centinaia di milioni di dollari” in denaro russo.

Funzionari statunitensi hanno affermato che Germania, Francia, Gran Bretagna, Italia, Giappone, Unione Europea e altri paesi aderiranno alla misura.

“Siamo in un territorio inesplorato per far cadere tutte queste sanzioni contro la Russia contemporaneamente durante il fine settimana”, ha affermato Elena Rybakova, vice capo economista presso l’Institute of International Finance, un consorzio imprenditoriale di istituzioni finanziarie. “Rilasciarli tutti allo stesso tempo in questo modo avrebbe un impatto enorme”.

Con le sanzioni che potrebbero infliggere un duro colpo all’economia, i russi si stanno riversando su banche e bancomat, tra i resoconti dei social media di lunghe code e bancomat. Persone in alcuni paesi dell’Europa centrale si sono anche affrettate a ritirare fondi dalle filiali della Sberbank di proprietà statale russa sulla scia delle sanzioni internazionali contro la Banca centrale russa.

READ  La produzione industriale nell'area dell'euro è aumentata del 7,8% e dell'8,2% nell'UE nel 2021 | Economia

L’amministrazione dei trasporti pubblici di Mosca ha avvertito gli utenti che potrebbero non essere in grado di pagare con Apple Pay, Google Pay o Samsung Pay perché le sanzioni colpiscono VTB, un’altra banca russa che sta affrontando sanzioni che gestisce i sistemi di pagamento dei passeggeri come la metropolitana di Mosca, autobus e tram .

L’uomo d’affari Vladimir Vyasilov ha scoperto che i voli per il suo viaggio all’estero con un visto per studenti erano vietati. Stavo pensando di viaggiare via terra in un altro paese e prendere un volo da lì.

“Sono stato a lungo in disaccordo con le decisioni di tutte le autorità e per questo motivo ho conservato tutti i miei soldi solo sotto forma di monete e non mi fido di Sberbank, VTB e delle banche nazionali in generale”, ha affermato. Non posso dire di essere pronto (per le sanzioni), ma ero più che disposto a essere un cittadino della Federazione Russa “,

Analisti ed economisti concordano sul fatto che un forte deprezzamento del rublo potrebbe causare un forte calo del tenore di vita dei normali cittadini russi. La Russia dipende fortemente dalle importazioni ed è probabile che i prezzi dei prodotti importati aumentino in modo significativo. Viaggiare all’estero può diventare costoso poiché i russi potranno acquistare cose a meno con i loro rubli. La situazione economica potrebbe peggiorare nelle prossime settimane, poiché l’aumento dei prezzi e le interruzioni della catena di approvvigionamento spingono le fabbriche a chiudere.

“Questo danneggerà rapidamente l’economia”, ha previsto David Feldman, professore di economia al College of William and Mary in Virginia.

Tutto ciò che viene importato subirà un forte aumento dei prezzi a causa dell’alto tasso di cambio. L’unico modo per evitarlo sarebbe con un supporto massiccio”.

READ  Debito, capitolo finale: una grande missione per gli Stati Uniti | I funzionari tecnici di Economy e BCRA viaggiano sabato

Il governo russo dovrà intervenire per sostenere le industrie, le banche e altri settori dell’economia, ma senza l’accesso a valute forti come l’euro o il dollaro, potrebbe dover stampare più rubli. Questo, a sua volta, può portare all’iperinflazione.

La caduta del rublo ci ricorda le crisi precedenti. La valuta ha perso gran parte del suo valore negli anni ’90 con lo scioglimento dell’Unione Sovietica e l’inflazione ha raggiunto un punto tale che il governo è stato costretto a rimuovere tre zeri dalle banconote nel 1997. C’è stato un altro crollo nel 1998 dopo che una crisi finanziaria ha causato molti persone a perdere i propri risparmi e un altro nel 2014 a causa dei bassi prezzi del petrolio e delle sanzioni imposte alla Russia per l’invasione della penisola ucraina della Crimea.

___

McHugh ha contribuito da Francoforte, Germania. Gli scrittori dell’Associated Press Kelvin Chan a Londra, Ken Sweet a New York e Paul Wiseman a Washington hanno contribuito a questo rapporto.