Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Lavoriamo a questo progetto da 10 anni.

Iryo si prepara ad iniziare le sue operazioni commerciali, previste per venerdì prossimo sulla rotta Madrid-Barcellona. L’operatore ad alta velocità ha effettuato lunedì un volo inaugurale tra Madrid e Valencia, promettendo “un progetto in cui la multimedialità è la migliore esperienza di viaggio”.

Lo ha affermato il capo Iryo, Carlo Bertomeu‘, che ha sottolineato di aver ‘lavorato a questo progetto per dieci anni’, e che considera un ‘sogno’ da realizzare. “Ho sorvolato i binari per collegare Madrid a Valencia in un’ora e quaranta minuti”, ha aggiunto Bertomeu.

Il viaggio inaugurale dell’azienda ha avuto un forte carattere aziendale. Così, alla cerimonia di presentazione di Iryo, avvenuta presso la stazione Joaquín Sorolla di Valencia, il Ministro dei Trasporti, Raquel Sánchez; Il presidente della Generalitat, Ximo Puig; l’Amministratore Delegato di Trenitalia, Luigi Corradi; e Globalvia, Javier Pérez Fortia, oltre a rappresentanti dell’Ambasciata d’Italia.

Tutti hanno apprezzato il progetto italo-spagnolo, mentre il ministro dei Trasporti Raquel Sanchez ha osservato che l’alta velocità “ha cambiato l’immagine della Spagna all’estero e in patria”, oltre a “mostrare la capacità di questo Paese”. da fare. Sanchez ha apprezzato La rete AVE collega il 60% della popolazione Supererà i 4.000 km prima della fine dell’anno, quando l’AVE si unirà a Murcia. “Abbiamo investito più di 60.000 milioni di euro in questa rete”, ha aggiunto il ministro.

Per quanto riguarda la liberalizzazione, il responsabile dei trasporti ha sottolineato che “rende l’AVE accessibile a tutti i cittadini e cessa di essere elitario”. Secondo Sanchez, “c’è più interesse a sfruttare le rotte del nord”.

Il fatto è che al momento I due nuovi operatori ad alta velocità Hanno scelto Madrid – Valencia (la rotta dove si trova già Ouigo e che Iryo raggiungerà l’11 dicembre) e Madrid – Barcellona, ​​dove Iryo inizierà le operazioni commerciali venerdì. All’orizzonte arriverà a Siviglia il 31 marzo nel caso di Iryo e possibilmente in Galizia già nel 2026.

READ  Agenzia stampa degli Emirati

Amministratore Delegato di Trenitalia Da parte sua, ha sottolineato la cooperazione tra Italia e Spagna in questo progetto e che il “cuore” del treno Ario e il suo sistema di propulsione è opera dell’ingegneria spagnola. Ha convenuto che la carriera di Erio sarebbe stata una “storia di successo” e ha affermato che “il futuro in Spagna è sempre più allenatore”.

Nel frattempo, il capo della Generalitat valenciana, Ximo Puig, ha approfittato del suo discorso all’evento per lanciare freccette al ministro, che ha chiesto che “prima piuttosto che dopo” gestisse anche il corridoio del Mediterraneo. Il governo prevede di collegare Almería al confine francese nel 2026.